mercoledì, Ottobre 21, 2020

Azzolina: “I bambini misureranno febbre a casa”

Così la Ministra dell’Istruzione Azzolina parla di maggiore responsabilità delle famiglie e misurazione della temperatura a casa prima di recarsi a scuola.

Luca Tartaglia
Luca Tartaglia
Classe 88. Yamatologo laureato in Lingue Orientali, specializzato in Editoria e Scrittura, con un Master conseguito in Diritto e Cooperazione Internazionale. Ama dedicarsi a Musica e Cultura, viaggiare, “nerdeggiare” e tutto ciò che riguarda J. J. R. Tolkien

Durante un’intervista sul canale Tv2000 la Ministra Azzolina ha confermato il rientro a scuola per il 14 settembre. Nel parlare delle novità che riguarderanno la vita scolastica, ha sottolineato la necessità di “responsabilizzare” maggiormente le famiglie. Per questo aggiunge che sarà doverosa la misurazione della temperatura in maniera autonoma prima di recarsi a scuola. La Ministra aggiunge poi novità riguardo la didattica a distanza e i test sierologici. Importante l’affermazione secondo cui i mesi passati hanno permesso di fare ciò che non si era mai fatto, innovare e investire nella scuola. Anche per il Ministro della Salute Speranza il ruolo giocato dall’istituzione scolastica in questa nuova fase post-Covid è centrale:

La riapertura delle scuole in sicurezza è la partita più importante, senza non saremo mai veramente fuori dal lockdown.

Azzolina responsabilità e innovazione
Ministra dell’Istruzione Azzolina.

Nuovi spazi e test sierologici

Una maggiore responsabilità delle famiglie, nuovi spazi per classi ridimensionate e soprattutto la necessità di maggiore igiene nelle realtà scolastiche. La Ministra specifica che si sta lavorando ardentemente sull’adeguamento degli spazi già esistenti e sulla ricerca di nuovi edifici. Non più classi sovraffollate. Banchi singoli e nuovi spazi sono l’ordine del giorno. In attesa della gara per i banchi (della pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del DL Semplificazioni), è partito invece il bando per i test sierologici (2 milioni di test pronti), che sarà su base volontaria. A gestire questo bando sarà il nuovo Commissario Arcuri, così da velocizzare le procedure e donare così:

si rientrerà a scuola con maggiore sicurezza e con una tranquillità psicologica.

Leggi anche: Ministra Azzolina garantisce: ruolo per 78 mila docenti

Didattica a distanza

Per la Ministra Azzolina la prova di smart working messo in atto durante il lockdown è stata ampiamente superata, e i gap tecnologici che hanno interessato il nostro paese in questo contesto quasi del tutto colmati. Bisogna impegnarsi a innovare, ampliare questo nuovo strumento anche ad esempio ai consigli tra docenti e ai colloqui con i genitori. Non dimentica però di sottolineare come anche la didattica in presenza sia fondamentale e rimarrà presente nel prossimo anno scolastico, in particolare per i bambini. Afferma che la didattica complementare riguarderà principalmente i ragazzi dai 14 ai 18 anni. Conclude, rimarcando la necessità di unità e collaborazione:

se l’Italia vuole accettare la sfida dell’accelerazione del futuro, ciascuno deve fare la sua parte.

Leggi anche: Scuola, si parte il 14 settembre. Ecco le nuove linee guida

Luca Tartaglia
Luca Tartaglia
Classe 88. Yamatologo laureato in Lingue Orientali, specializzato in Editoria e Scrittura, con un Master conseguito in Diritto e Cooperazione Internazionale. Ama dedicarsi a Musica e Cultura, viaggiare, “nerdeggiare” e tutto ciò che riguarda J. J. R. Tolkien

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Ultimi

Stanchezza da pandemia: perché siamo più tristi e tesi?

Di recente sentiamo spesso parlare di stanchezza da pandemia. Ma di cosa...

Da Federica Pellegrini a CR7, così il Covid-19 colpisce lo sport

Non solo il calcio, in queste settimane tutto lo sport italiano ha...

Tra coprifuoco e mini lockdown, la lenta chiusura dell’Italia. Ecco dove

L'ultimo Dpcm mira ad evitare un nuovo lockdown, ma non consente nemmeno...

Nuove graduatorie e concorso per la scuola

Sono ormai pubblicate in tutta Italia le graduatorie...

Lago d’Aral, la rinascita di un tesoro quasi scomparso

Un tempo era uno degli specchi d’acqua tra i più grandi al mondo, oggi è considerato uno dei più gravi disastri ambientali del Pianeta. Dagli anni 90 si lavora per la rinascita del lago d'Aral.