sabato, Ottobre 31, 2020

18enne vivo grazie al trapianto. La mamma del donatore: “Vorrei abbracciare chi vive grazie a lui”

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Davide era buono e generoso e sarebbe felice di sapere che, grazie a lui, altre persone abbiano avuto la fortuna di continuare a vivere. A dirlo è Ignazia Sanna, la mamma di Davide Trudu, 30enne che ha perso la vita in Sardegna lo scorso maggio per un fatale incidente. Davide ha sbattuto la nuca sull’asfalto cadendo da un mezzo agricolo mentre tornava a casa accompagnato da un amico. Il sobbalzo del trattore su una buca lo ha fatto scivolare. Oggi Davide non c’è più, ma i suoi organi continueranno a vivere grazie alla donazione decisa dalla famiglia. Cinque le persone in attesa di trapianto salve grazie a lui. Tra loro Francesco, il ragazzo 18enne devastato dal coronavirus, che ha ricevuto polmoni nuovi con il primo intervento di trapianto bilaterale in Europa. Ha detto Ignazia Sanna:

Mi piacerebbe abbracciarli un giorno, perché so che in loro vive anche mio figlio. Siamo in contatto con la famiglia di Francesco, ci aggiornano continuamente, sappiamo che sta meglio. C’è voglia reciproca di conoscersi e quando sarà possibile ci incontreremo.

In cinque vivi grazie a Davide

Davide Trudo lavorava in campagna. Di ritorno a casa incontra un amico in trattore che gli dà un passaggio. Una buca scuote il mezzo, Davide cade a terra. L’urto sull’asfalto è violento, la ferita è grave e a nulla è valso il trasporto del 118 in elicottero fino a Cagliari. Non c’è stato nulla da fare per Davide, ma non è morto invano. Le parole di sua madre Ignazia:

Se per lui non si poteva far nulla, che almeno una speranza potesse darla ad altri. Ho chiamato i miei figli, erano d’accordo per donare gli organi.

Cinque persone hanno ricevuto gli organi di Davide. Il cuore è andato a una donna sarda di 39 anni, il fegato a un emiliano che rischiava di morire se non avesse ricevuto un trapianto nelle 24 ore. I due reni erano compatibili con quelli di una persona a Carbonia e un’altra di Nuoro. Mentre i polmoni hanno salvato la vita di Francesco, il 18enne completamente compromesso dall’infezione di coronavirus. Leggi anche: Milano, 18enne salvato da trapianto record ai polmoni: il Covid glieli ha bruciati

Aggiornamento sul 18enne

Ha avuto eco sul web la storia di Francesco. Il trapianto eseguito per salvargli la vita, al Policlinico di Milano, è stato il primo trapianto bilaterale d’Europa. E si è risolto in un grande successo. A oggi il ragazzo sta bene, fa sapere Mario Nosotti, il chirurgo che lo ha operato. Si temeva che i polmoni trapiantati potessero essere attaccati di nuovo dal Covid, ma non è successo. Il ragazzo procede con la rieducazione respiratoria ed è consapevole di quanto accaduto. E anche gli altri si stanno riprendendo bene, ha riferito Rinaldo, il compagno della mamma di Davide Trudu. Ha detto invece Ignazia Sanna, che vorrebbe incontrarli: So che non sarà possibile abbracciarli subito. Anche io sto ancora male, non riesco a rassegnarmi che Davide non ci sia più. Ma vederli e parlare con loro mi potrà aiutare. Leggi anche: Ha il figlio malato: i colleghi le donano 471 giorni di ferie per stargli vicino di Elza Coculo

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Ultimi

Addio a Sean Connery. A 90 anni è morto il James Bond più amato del mondo

Lutto nel mondo del Cinema internazionale, a 90 anni è morto Sean...

Tra e-commerce e delivery, il panettone farcito arriva a casa tua

Restare a casa e uscire solo se strettamente necessario. Questa è la...

Beatrice Venezi, new entry nella squadra sanremese di Amadeus

Un altro importante riconoscimento per Beatrice Venezi: farà parte della giuria delle...

Bioedilizia e costruzioni sostenibili, quando anche l’abitare diventa green

La bioedilizia si innesta su quel filone green che guarda a un futuro di crescita e sviluppo al passo con la tutela ambientale, che vuole rimettere al centro il paesaggio naturale, rendendolo protagonista della sua evoluzione.

Halloween ai tempi del Covid, a rischio dolcetto o scherzetto

Dolcetto o scherzetto? La tradizione della festa di Halloween la notte del 31...