giovedì, 13 Agosto 2020

Unilever, annunciato un miliardo di investimenti per azzerare le sue emissioni

Il colosso anglo-olandese vuole ridurre a zero le emissioni nette di gas serra entro il 2039, anticipando la scadenza prevista dagli accordi di Parigi.

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

La scorsa settimana Unilever ha annunciato che investirà un miliardo di euro in un fondo per la sostenibilità ambientale. Il leader nella vendita di beni di largo consumo continua la sua corsa verso la riduzione dell’inquinamento e alza l’asticella. Vuole portare a zero le emissioni nette di gas serra entro il 2039, anticipando anche la scadenza prevista dagli accordi di Parigi per il 2050.

Obiettivo: zero emissioni

Unilever torna a far parlare di sé. Dopo gli imballaggi green e la partnership avviata lo scorso anno con Ioniqa, azienda che ha sviluppato un sistema di rigenerazione del PET, il colosso anglo-olandese annuncia nuovi investimenti per azzerare le emissioni delle sue fabbriche. Si tratta di un’estensione degli sforzi già in atto per ridurre l’inquinamento delle sue fabbriche entro il 2030. Nei prossimi 10 anni il fondo investirà in progetti di rimboschimento, conservazione dell’acqua e riduzione delle emissioni. Un passo alla volta Unilever punta alla completa sostenibilità dei suoi impianti.

Leggi anche: La sfida di Unilever: “Vogliamo dire addio ai rifiuti plastici e mantenere il pianeta pulito”

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Correlati

Futuro verde di Parigi, un esempio per il mondo

A giugno scorso la sindaca di sinistra Anne Hidalgo è stata rieletta proprio per il suo programma fortemente green e per l’alleanza con i Verdi, in vista di una rivoluzione ecologica.

Cilento, quest’anno è record di nascite per le tartarughe marine

Nell’estate post Covid la natura torna a stupire. Da Marina di Ascea a San Mauro Cilento, da Camerota a Montecorice, le tartarughe Caretta caretta hanno trasformato il tratto di costa in una vera e propria “nursery”.

Artico canadese, collassa l’ultima piattaforma di ghiaccio ancora intatta

Un’area di ghiaccio di circa 80 kmq, più grande dell’isola di Manhattan per intenderci, è collassata sparendo nelle acque dell’oceano Artico. Responsabile è il cambiamento climatico e un’estate particolarmente calda.