lunedì, Gennaio 18, 2021

Uccisa per aver ospitato ingenuamente il suo ex marito

Mary Tagliazucchi
Mary Tagliazucchi
Mary Tagliazucchi, giornalista e fotoreporter si occupa di inchieste, reportage in giro per il mondo, cronaca e attualità. Il suo vizio? Guardare oltre, sempre.

Schiaffeggiate, prese a calci e pugni, violentate e infine, quando le cose si mettono davvero male, uccise. Anche in piena emergenza Covid-19 la violenza contro le donne non si arresta. In questo periodo di convivenza forzata in casa con il loro aguzzino sono infatti oltre tremila le donne che hanno segnalato violenza domestica. E, come se non bastasse, da inizio 2020 sono già 21 le vittime di femminicidio.

Uccisa con un colpo di fucile a sangue freddo

L’ultimo caso è avvenuto ieri a Cassano d’Adda, dove un’altra donna è stata uccisa. La sua colpa? Aver ingenuamente ospitato l’ex marito a casa in seguito alle restrizioni alla circolazione imposte dalle nuove normative anti-contagio. Alessandra – questo il nome dell’ennesima vittima- aveva solo 47 anni. È stata ammazzata a sangue freddo con un colpo di fucile, calibro 12, alla testa. L’omicidio da parte dell’ex sarebbe maturato per motivi passionali o di gelosia. Ha affermato in una nota stampa l’eurodeputata della Lega Luisa Regimenti:

Un omicidio che si poteva benissimo evitare. La donna aveva più volte denunciato il marito per aggressione ma il suo appello d’aiuto è rimasta inascoltato. Purtroppo, soprattutto in questo periodo segnaliamo un significativo aumento di richieste di aiuto e supporto psicologico da parte di molte donne già attenzionate dai Centri antiviolenza e che, a causa dell’emergenza Covd-19, sono costrette a casa e quindi a subire continui maltrattamenti e violenze.

Violenza sulle donne, un problema di salute di dimensioni globali

Non a caso la violenza contro le donne rappresenta per l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), un problema di salute di proporzioni globali enormi e soprattutto in questo periodo si segnala un significativo aumento di richieste di aiuto e supporto psicologico da parte di molte donne già attenzionate dai centri antiviolenza e che, a causa dell’emergenza Covd-19, sono costrette a casa e quindi a subire continui maltrattamenti e violenze. Leggi anche: È urgente riprendere le cure anticancro, rimandate per paura del Covid

Che fine ha fatto il fondo per l’indennizzo delle donne vittime di violenza?

E, come sottolinea sempre nella nota l’eurodeputata Regimenti:

Non bastano i 3 milioni di euro previsti dal decreto ‘Cura Italia’ per i centri antiviolenza, perché continua a crescere il numero delle donne, arrivate già a quota tremila coloro che hanno segnalato ogni tipo di violenza domestica. Allo stesso tempo è incomprensibile che il Governo non dia seguito alle risorse economiche del fondo da destinare ai Centri antiviolenza e alle altre azioni previste dal Piano Strategico del Ministero delle Pari Opportunità, si tratta di 30 milioni di euro, sbloccati lo scorso 2 aprile e che devono ancora transitare alle Regioni, le quali a oggi non si sono attivate. In ultimo: che fine ha fatto il fondo per l’indennizzo delle donne vittima di violenza e per i loro figli ancora in Commissione Giustizia alla Camera?.

Violenza sulle donne, piaga sociale che non si rimargina

Purtroppo la violenza contro le donne è una piaga sociale che non sembra rimarginarsi mai. Secondo gli ultimi dati Istat infatti – solo in Italia- Il 31,5% delle 16-70enni (6 milioni 788 mila) ha subìto nel corso della propria vita una qualche forma di violenza fisica o sessuale: il 20,2% (4 milioni 353 mila) ha subìto violenza fisica, il 21% (4 milioni 520 mila) violenza sessuale, il 5,4% (1 milione 157 mila) le forme più gravi della violenza sessuale come lo stupro (652 mila) e il tentato stupro (746 mila). Mentre in tutto il mondo i femminicidi che si verificano ogni giorno si attestano a 137. Dati tanto allarmanti quanto sconvolgenti che continuano a salire insieme al numero di vittime. Per questo la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità ha attivato il numero gratuito 1522. Attivo 24 h su 24, pronto per accogliere – grazie ad operatrici specializzate- le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking. Leggi anche: Obama 6 anni fa parlò di un virus mortale contagioso per via aerea

Mary Tagliazucchi
Mary Tagliazucchi
Mary Tagliazucchi, giornalista e fotoreporter si occupa di inchieste, reportage in giro per il mondo, cronaca e attualità. Il suo vizio? Guardare oltre, sempre.

Ultime notizie

Mascherina ed effetti collaterali, se troppo usata diventa inutile e nociva

Mascherina, utilità ed effetti collaterali. Da mesi, anzi ormai quasi un anno,...

Scuole, rientro in classe per 640 mila studenti. Azzolina: “Atto di responsabilità”

Ad oggi sono nove le Regioni che hanno visto rientrare in classe gli studenti delle scuole superiori. C'è chi suggerisce prudenza, mentre in Lombardia aumentano le occupazioni lampo.

Il ‘dono’ di Lorenzo Quinn a Palermo: le mani giganti davanti alla Cattedrale

Lorenzo Quinn, scultore italiano nonché emblema dell'arte figurativa, arriva anche in Sicilia...

Medico morto dopo il vaccino anti-Covid, l’autopsia esclude correlazione con il farmaco

Il medico morto dopo il vaccino anti-Covid, 64 anni, mantovano, è deceduto...

Blue Monday, il giorno più triste dell’anno nell’era della pandemia

È arrivato il Blue Monday. Oggi, lunedì 18 gennaio, è il giorno più...