sabato, Aprile 17, 2021

È urgente riprendere le cure anticancro, rimandate per paura del Covid

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Il coronavirus ha colpito anche i malati oncologici. Per paura di contrarre il Covid 19, due persone su dieci hanno interrotto le cure antitumorali. Stop agli screening, terapie ridotte insieme agli interventi chirurgici e controlli ritenuti non urgenti. In Italia, per più di un milione di persone con diagnosi di tumore sono necessarie cure costanti per impedire che oltre alla sfida contro il cancro, queste non debbano lottare anche contro il coronavirus. Il presidente della Fondazione Insieme contro il Cancro, Francesco Cognetti ha ricordato che:

Per i malati oncologici il rischio di ospedalizzazione per Covid 19, è superiore di circa 4 volte rispetto a malati non oncologici. Il 17% delle persone che muoiono a seguito delle complicanze da coronavirus sono malati di cancro.

La soluzione

È fondamentale che i malati oncologici tornino a curarsi il prima possibile. Ora che l’emergenza sanitaria da coronavirus pare stia rientrando, è necessario che le strutture ospedaliere riattivino screening, visite e controlli, insieme alle sedute di terapia. Sempre secondo Cognetti:

Il ritardo nell’adesione alle terapie può determinare un avanzamento della malattia.

Leggi anche: Chiusa una terapia intensiva dell’ospedale Niguarda di Milano   di Catiuscia Ceccarelli

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Ultime notizie