martedì, 27 Ottobre 2020

Tesla, rivoluzione veicoli green: “Batterie più efficienti e costi accessibili”

Auto elettriche a partire da un prezzo base di 25mila dollari e maggiore durata delle batterie. Ecco le novità più importanti annunciate da Elon Musk.

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

In occasione del Tesla Battery Day, il CEO Elon Musk ha annunciato alcuni importanti cambiamenti che rivoluzioneranno il mondo dei veicoli elettrici e la loro fruibilità. Le auto avranno prezzi più accessibili, competitivi con i normali veicoli a benzina, e le batterie avranno una maggiore durata, fino a sei volte più potenti.

Gli obiettivi di Elon Musk per il futuro

Per migliorare la portata e la potenza dei suoi veicoli Tesla pensa a un nuovo tipo di batteria da produrre autonomamente e “senza scheda”. Secondo quanto detto da Elon Musk, questo sistema ridurrà il costo per chilowattora con il vantaggio di rendere le batterie sei volte più potenti e di aumentarne la portata del 16% circa. Inoltre, producendo in autonomia i costi si ridurrebbero sensibilmente. Un veicolo elettrico potrebbe arrivare a costare non più di 25mila dollari, un prezzo competitivo anche con il mercato delle auto a benzina.

Leggi anche: Il futuro delle auto è l’elettrico, ma il mercato non decolla. Ecco perché

La nuova fabbrica Tesla

Tesla
Il modello della nuova batteria da 110 kWh di capacità, che potrebbe arrivare a garantire un’autonomia di circa 600 km per singola carica.

L’ambizioso progetto di Tesla prevede la costruzione di una nuova fabbrica in Nord America che si occuperebbe di produrre il nuovo impianto catodico per le sue batterie. Un investimento al fine di migliorare il processo produttivo rendendo i catodi più economici. E che andrebbe ad eliminare l’utilizzo del cobalto nelle batterie, rendendole ancor meno inquinanti. Da non sottovalutare anche l’aspetto etico: il cobalto, infatti, oltre ad avere costi elevati, viene spesso estratto in condizioni che violano i diritti umani.

Attualmente Tesla si rifornisce da Panasonic e ancora per un po’ dovrà continuare a farlo. Infatti Elon Musk non ha reso noto quando avverrà effettivamente questo passaggio ma ha detto:

Il cammino per il successo è chiaro ma c’è ancora tanto lavoro da fare.

Leggi anche: L’Europa investe sui veicoli elettrici: boom di vendite nei primi mesi del 2020

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Correlati

Perché andare al cinema è importante come andare al supermercato

Non si vive di solo pane, eppure la pandemia stravolge completamente le...

Covid-19: come cambierà il lavoro?

Il cambiamento è già in atto. Dopo il nuovo DPCM in vigore...

Chi è Miriam Candurro, una delle protagoniste di “Un posto al sole”

Conosciamo Miriam Candurro per l'interpretazione di Serena Cirillo nella serie tv "Un...