sabato, Gennaio 23, 2021

Regali culinari Natale 2020, il modo più semplice e goloso di festeggiare insieme

C'è sempre spazio per il dolce! E dunque perché non regalare un pensierino zuccheroso agli amici e ai parenti per Natale?

A corto di idee, soldi e fantasia per i regali natalizi? Uova, latte e farina saranno i tuoi alleati migliori per preparare dei fantastici regali culinari Natale 2020 in modo da soddisfare vista e palato dei tuoi ospiti o degli amici a cui vorrai donarli!

Sia che voglia contenere le spese per i regali di Natale sia che abbia paura di trovarti impreparato davanti a doni inaspettati da persone a cui non avevi pensato, i regali culinari fai da te sono pronti a correrti in soccorso.

Il Natale gourmet, un gran classico

A tutti piace ricevere e donare cose da mangiare: non a caso durante le feste i negozi di alimentari, pasticcerie e non solo si riempiono di panettoni, torroni e cioccolatini. 

I regali di Natale culinari sono l’escamotage perfetto per chi non ha mai tempo di cercare qualche idea originale ma anche di chi deve solo fare un pensierino a un amico, a un collega o a un familiare senza perderci un occhio della testa.

Ecco allora i famosi cesti di Natale, ricchi di leccornie e prelibatezze: dai classici cantuccini al vino liquoroso per accompagnare il pandoro, dalle confetture particolari alle tisane in foglia, dalle bottiglie di olio novello al panforte, dagli struffoli ai mustaccioli, fino ad arrivare allo Champagne e al cotechino in vista del Capodanno.

Leggi anche: Ponte dell’Immacolata 2020: piatti tipici regionali e un dolce a sorpresa

Regali di Natale gastronomici fatti in casa

Anche se è facilissimo ordinare online o andare a scegliere in un negozio una gustosa sorpresa di Natale, vale la pena considerare la possibilità di prepararla con le nostre stesse mani.

lI vantaggio di un dolce fai da te è che a conti fatti costa meno che comprarlo e in più ci dà la possibilità di arricchire la ricetta con la nostra stessa fantasia. Non solo, avendo gli ingredienti già in casa potremmo impiegare i tempi morti dello smart working per realizzarlo senza doverci preoccupare di uscire, oppure potremmo chiamare a raccolta i nostri familiari per un pomeriggio diverso e divertente tra forni e fornelli.

Se poi volessimo donare i nostri capolavori, basterà incartarli in una bella confezione guarnita di fiocco rosso, per dei regali di natale culinari fai da te golosissimi e apprezzati.

Leggi anche: Dolci di Natale: 5 facili ricette da insider per un pomeriggio gustoso

Biscotti natalizi da regalare

Regali culinari Natale, biscotti

Alberini di Natale, stelle, presepi, cuoricini, renne, babbi Natale… nessuna forma è troppo difficile da fare con la pasta frolla! E il bello è che si possono farcire con una varietà infinita di decorazioni.

Tutto quello che bisogna fare è preparare l’impasto a base di farina, uova, zucchero e burro, anche se cercando sul web si possono trovare soluzioni vegane, senza glutine o light per andare incontro alle esigenze alimentari di tutti.

Dopo aver lasciato la pasta frolla per qualche ora in frigo e dopo averla stesa sulla spianatoia, basterà tagliarla con l’aiuto di stampini o con un semplice coltellino e il gioco è fatto. Sarà sufficiente passare in forno una ventina di minuti e poi dare sfogo alla propria creatività.

Confetti, praline, cioccolatini, caramelline e glassa sono gli alleati migliori per preparare dei deliziosi biscottini che potranno così essere regalati una volta disposti su un vassoio di carta o un piatto natalizio.

Casette di pasta frolla

Se avete un po’ di tempo in più, con lo stesso impasto o con il pan di zenzero potrete preparare le pareti, i tetti, le porte e le finestre di piccole casette natalizie, per un successo assicurato. 

Come “malta” per edificare le vostre creazioni potrete ricorrere o a una glassa piuttosto solida o alla pasta di zucchero che si trova comodamente in panetti al supermercato. 

Ecco un video che esemplifica l’intero processo:

Un figurone con il pandoro rivisitato

Spesso capita di ricevere panettoni e pandori in abbondanza: se non avete le competenze per farne uno casereccio, operazione piuttosto ardua per chi è alle prime esperienze, provate a seguire queste due semplicissime ma eccezionali ricette riciclando un pandoro in sovrannumero. Se la resa vi dovesse convincere, avrete due regali di natale fatti in casa da distribuire a chi vorrete!

Riccio di pandoro

Riccio di Natale con pandoro

Per preparare un simpaticissimo riccio di Natale, occorre un pandoro, un po’ di crema pasticcera o panna e glassa di cacao.

Prendete il pandoro e affettatelo orizzontalmente, ottenendo così delle stelle di dolce da 2/3 cm di altezza ciascuna. Dividete le sezioni a metà e posizionatele in piedi, sfalsate dalla più piccola a quella più grande su un piatto, avendo cura di guarnirle tra di loro con la crema. Spolverate con lo zucchero a velo et voilà: le punte sembreranno quelle di un riccio per il divertimento di grandi e piccini!

Pandoro farcito

Se preferite, sempre affettando orizzontalmente un pandoro, farcitelo con un composto di mascarpone e crema di nocciola, o con della crema chantilly. Ricomponete il panettone inserendo qualche aggiunta a vostro piacimento tra ciliegine e confettini d’argento. 

Per i più intraprendenti, stella di panini dolci 

Il lockdown ha permesso a molti di misurarsi con la panificazione: i nostri social media sono stati invasi di immagini di pizze, pani integrali, focacce e schiacciate da far venire l’acquolina in bocca.

Per non perdere la mano acquisita durante il confinamento forzato, ecco un’altra idea che a buon diritto può entrare tra i regali culinari Natale 2020.

Una ricetta che richiede un po’ di manualità e di tempo, sicuramente, ma che vi farà ottenere grandi soddisfazioni. 

Il procedimento prevede di realizzare una quantità sufficiente per riempire uno stampo per torta a forma di stella di soffici paninetti preferibilmente al latte. Volendo, durante la preparazione, all’impasto delle palline di pane possono essere aggiunte anche delle gocce di cioccolato per rendere la stella ancora più appetitosa.

Una volta cotta in forno, si può arricchire con una spolverata di zucchero a velo o con una guarnizione a piacere. 

Un aiuto dalla rete

Se invece preferite affidarci a mani sapienti, che dei dolci hanno fatto il loro mestiere, ecco una selezione di prodotti gourmet che possono essere acquistati online. Certo, non saranno regali fatti in casa, ma quello che conta è il pensiero, no?

  1. Paste di mandorla siciliana all’arancia di Sicilia: tenerissimi fagottini all’arancia, tipici della regione italiana famosa in tutto il mondo per la finezza della sua pasticceria. Tra i regali gastronomici Natale 2020 più richiesti e acquistati, da offrire nelle occasioni speciali
  2. Cioccolatini della ricerca AIRC: non è Natale senza la cioccolata! E allora, oltre a soddisfare il palato, perché non fare anche una buona azione per la comunità, sostenendo la Fondazione per la ricerca sul cancro? Per un Natale più buono in tutti i sensi.
  3. Panettone Artigianale farcito con crema alla grappa, marchio Fraccaro: una vera e propria bomba calorica di infinita bontà, presentato in una bellissima confezione regalo. Un chilo di panettone da gustare in compagnia o da regalare a una persona speciale per augurargli un Natale pieno di dolcezza.

Ultime notizie

Dante 2021, 5 cose da vedere a Firenze tra i luoghi del somma poeta

Quest’anno sarà speciale. Pronti a celebrare i 700 anni dalla morte di...

Gli organi della piccola Antonella, morta per una sfida social, salveranno tre bambini

Gli organi di Antonella Sicomero, morta per una presunta challenge su Tik Tok, sono stati espiantati e destinati a tre piccoli pazienti. Intanto la procura della Repubblica indaga per istigazione al suicidio.

Smog, rapporto Mal’Aria 2020: ecco le città italiane più inquinate. Torino in testa

Ecco i nuovi dati dello studio sullo smog in città raccolti da Legambiente nel report Mal’aria 2020. L'associazione ambientalista ha stilato una pagella sulla qualità dell’aria di 97 città italiane.

Tra storia e tradizione, 5 cose da sapere sul caffè espresso

Il caffè espresso, come lo conosciamo oggi, nasce solo 80 anni fa. Ecco 5 cose che, forse, non sapete sul caffè.

Trento, somministrata soluzione fisiologica al posto del vaccino: si corre ai ripari

Centinaia tra medici, infermieri e operatori sanitari dovranno ora eseguire il test sierologico al fine di capire chi ha ricevuto il giusto farmaco e chi no.