domenica, Ottobre 25, 2020

Spiagge e clima tropicale: le 7 destinazioni top per regalarti un Natale indimenticabile

Federica Tuseo
Federica Tuseohttp://ildigitale.it
Federica Tuseo. Classe 1994. Redattrice. Nomade digitale, alla costante ricerca di novità e sempre pronta a partire per girare il mondo, raccontando storie di vita vissuta. Una laurea triennale in Lingue e culture moderne ed una magistrale in Media, comunicazione digitale e giornalismo. Web, startup e innovazione sono i suoi orizzonti di ricerca.

Se siete stanchi del freddo pungente, di cappotti e sciarpe, di inevitabili raffreddori, allora è arrivato il momento di pensare ad una soluzione. Quale rimedio migliore se non programmare un fantastico viaggio all’insegna di bianche spiagge e clima tipico per infradito e bikini? Vi proponiamo sette meravigliose mete per tutti gli amanti del mare d’inverno. Alcune di queste destinazioni sono molto distanti, ma le due settimane di vacanze natalizie magari concedono il tempo giusto per vivere un’esperienza indimenticabile. Dimenticate il classico inverno con cioccolate calde e sci ai piedi, dando il benvenuto al nuovo anno in una di queste sette spiagge più belle del mondo. Il nostro consiglio è di non riflettere troppo, di lanciarvi e prenotare subito il volo verso un caldo abbraccio esotico. Per tutti quelli che invece non potranno partire quest’anno, prendete carta e penna per segnare queste sette mete nella vostra lista dei ‘luoghi da vedere almeno una volta nella vita’. Chi ama viaggiare, anche solo leggendo ed immaginando la sensazione della sabbia che scorre fra le dita, non può perdersi la nostra top 7 delle migliori destinazioni dove l’estate continua e dura almeno fino a marzo.

Le infinite spiagge di Krabi, Thailandia

Thailandia, Ao Nang.

I grandi faraglioni di roccia, le bianche spiagge e il mare cristallino: stiamo parlando di Krabi, una meta perfetta per chi è alla ricerca di totale relax. La perla thailandese si trova sulla terraferma, affacciata sulle splendide acque del Mare delle Andamane, ma comprende ben 83 isole che non hanno nulla da invidiare alle mete più note. Ao Nang Beach, in particolare, è diventata nel tempo uno dei luoghi più rinomati e apprezzati del Paese, senza mai perdere la sua bellezza e il fascino della natura incontaminata. È una meta adatta tanto alle famiglie, con spiagge poco profonde e tanti centri ricettivi, quanto agli amanti dell’avventura, grazie alle falesie calcaree che si affacciano sul direttamente sul mare e offrono pareti d’arrampicata. Inoltre, Ao Nang rappresenta un’ottima soluzione per fare base e da cui partire per andare alla scoperta delle Phi Phi Islands, isole famose e paradisiache che si intravedono dai moli della città balneare, a bordo delle tipiche longtail boats, un’icona della Thailandia.

Il paradiso dei subacquei di Playa María La Gorda, Cuba

Cuba, Playa María La Gorda.

Per chi vuole progettare una fuga al caldo e continuare a sognare l’estate l’isola di Cuba è un vero paradiso: 7mila chilometri di costa e 1.600 isole e atolli corallini, tutti da scoprire. Se siete in cerca di una meta non troppo affollata e turistica, la spiaggia di María La Gorda è ciò che fa al caso vostro: una spiaggia caraibica lunga 10 chilometri, ricca di coralli, situata nell’estremità occidentale di Cuba, sulla penisola di Guanahacabibes, dalla vegetazione fittissima. Il nome di questa playa è legato alla leggenda di una giovane venezuelana, il cui nome era appunto María, riuscì a tener testa ai pirati che infestavano la zona. Questa spiaggia può esser definita come una Mecca dei subacquei. Vicino alla spiaggia si trovano, infatti, circa 50 punti di immersione adatti per ammirare la più grande colonia di corallo nero dell’isola, uno spettacolo imperdibile.

Innamorarsi nella Playa de Amadores, Gran Canaria

Gran Canaria, Playa de Amadores.

Oltre a fuggire dal freddo desiderate fare una fuga romantica? Se la risposta è sì, allora la Playa de Amadores è la vostra destinazione perfetta. Annidata tra Puerto Rico e Puerto Mogán sulla costa sud-ovest di Gran Canaria, si trova l’ampia striscia di sabbia dorata lunga ben 800 metri. Il suo nome, tradotto letteralmente Spiaggia degli Amanti, sottolinea l’atmosfera che si respira passeggiando lungo il sabbioso litorale. Meta ambita da tante coppie in cerca di un ambiente rilassato e romantico, dove poter condividere una giornata di sole, oltre ad essere adatta alle famiglie, data la tranquillità e la sicurezza offerta da questo piccolo paradiso. Nel 2004 la Playa de Amadores si è meritata il riconoscimento Bandiera Blu, che certifica la pulizia del mare, la sicurezza delle spiagge e l’adeguata gestione dell’ambiente. Leggi anche: “Lavoro è ricerca della felicità: quello che ho imparato sul nomadismo digitale

Ammirare le tartarughe marine a Nosara, Costa Rica

Costa Rica, Nosara.

Il Costa Rica è senza dubbio la meta di cui si sente più parlare ultimamente, famosa per il suo verde rigoglioso, le spiagge da cartolina, i paesaggi incontaminati e gli animali in totale libertà. Qui regna la filosofia del “Pura Vida”: due parole che riassumono in sostanza il significato della felicità, della pace, e della tranquillità cui gli abitanti aspirano. Fra i tanti magici luoghi da poter visitare, consigliamo di passare la vostra vacanza a Nosara. Una delle giornate che potreste trascorrere qui inizia con un risveglio naturale, ascoltando i suoni della giungla, seguito da una passeggiata fino a Playa Guiones, per fare yoga guardando il sole che sorge, mentre i surfisti cavalcano le onde. L’immensa spiaggia è anche casa di migliaia di tartarughe marine che, come i turisti, si rilassano sulla calda sabbia costaricense.

Il paradiso terrestre a La Digue, Seychelles

Seychelles, La Digue.

Se vivete in città e sognate di partire e allontanarvi da traffico e smog, la meta perfetta è La Digue: un’oasi naturale dove non circolano mezzi a motore. Questa destinazione, simile per aspetto a come è concepito il paradiso terrestre nell’immaginario comune, è la quarta isola delle Seychelles per estensione: in realtà si parla di soli 10 chilometri quadrati, perciò una comoda realtà da scoprire anche solo a piedi. A La Digue si arriva con la barca, quindi nessun aeroplano potrà disturbare qui il relax invernale. Se dovessimo riassumere in tre parole la bellezza di questa meta diremmo spiagge da sogno, snorkeling e tantissime palme.

A caccia di natura aspra a Nusa Penida, Indonesia

Indonesia, Nusa Penida Island, Bali.

Non è un’isola per turisti, non è un luogo dove trascorrere tutto il giorno in spiaggia con un cocktail tra le mani, ma è comunque uno di quei luoghi da visitare almeno una volta nella vita. Appena fuori dalla costa sud-orientale di Bali, in Indonesia, è possibile ammirare una delle isole più belle del pianeta, in voga tra i più avventurosi e che consente di ammirare panorami naturali, lontani dal caos delle masse turistiche. Parliamo di Nusa Penida, isola remota capace di regalare a chiunque la visiti un’immersione totale nella natura e la sensazione di ‘isola deserta’. È il luogo perfetto per lasciarsi tutto alle spalle e vivere un’avventura. Leggi anche: “Nomadismo digitale: come dire addio alla scrivania e iniziare una nuova vita in giro per il mondo

Viaggio da Mille e una notte in Oman

Oman, Al Sawadi.

Con più di 3.000 chilometri di costa tra Mar Arabico e Oceano Indiano, insenature di sabbia dorata, fiordi profondi da esplorare, dune bianche che si affacciano sul profondo blu, scogliere mozzafiato e fondali intatti, il Sultanato dell’Oman è la meta ideale per gli amanti del mare. L’ultimo paradiso invernale di questa top 7 è Al Sawadi, un paesino a 25 chilometri dalla capitale del Paese, Muscate, ai cui piedi si trova una spiaggia di colore rosa. Questa caratteristica è dovuta alla presenza di un’abbondante quantità di conchiglie di questo colore e dalle radici di gigantesche mangrovie. La lunga spiaggia è circondata da più isole deserte e rocciose, le cui acque cristalline sono un ottimo motivo per fare snorkeling, immersioni o semplicemente una rilassante nuotata fra i coloratissimi pesci.   di Federica Tuseo

Federica Tuseo
Federica Tuseohttp://ildigitale.it
Federica Tuseo. Classe 1994. Redattrice. Nomade digitale, alla costante ricerca di novità e sempre pronta a partire per girare il mondo, raccontando storie di vita vissuta. Una laurea triennale in Lingue e culture moderne ed una magistrale in Media, comunicazione digitale e giornalismo. Web, startup e innovazione sono i suoi orizzonti di ricerca.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Ultimi

Chi è Annalisa Scarrone, vita di una cantante pop

Il suo nome d'arte è semplicemente "Annalisa" detta "Nali". Annalisa Scarrone deve...

C’era una volta il west: la sfida Trump-Biden

La Casa Bianca aspetta il suo nuovo Presidente per il giorno tre...

I cani possono riconoscere il Covid-19 se addestrati

I cani sono sensibili al Covid-19 distinguendo la saliva delle persona sane...

Chi è Greta Favino, una delle figlie di Pierfrancesco Favino

Il noto attore Pierfrancesco Favino e la compagna Anna Ferzetti hanno avuto...

Impronta ecologica, come alleggerire l’impatto della nostra vita sulla natura

L'impronta ecologica è un’unità di misura che calcola lo sfruttamento delle risorse...