Home»New Story»Silvio Berlusconi rinuncia al risarcimento di 46 milioni da Veronica Lario

Silvio Berlusconi rinuncia al risarcimento di 46 milioni da Veronica Lario

Il Cavaliere ha rinunciato al risarcimento degli assegni di mantenimento predisposto nel 2019 dalla Cassazione, chiudendo definitivamente la battaglia legale per il divorzio.

0
Condivisioni
Pinterest Google+

Quando si tratta di divorzi e di assegni di mantenimento, le battaglie legali si protraggono a lungo. Quando poi parliamo di cifre come 1,4 milioni di Euro al mese, i dissapori di un matrimonio finito possono far notizia al punto da diventare di dominio pubblico. Soprattutto quando il prosciugato ─ ma neanche tanto ─ fa di cognome Berlusconi.

La fine del matrimonio tra il leader di Forza Italia e la sua seconda moglie Veronica Lario, avvenuta nel 2014, è stata sotto i riflettori sin dall’inizio. Prima per l’entità dell’assegno di mantenimento ─ i sopracitati 1,4 milioni ─, poi per una sentenza arrivata nel 2019 nientemeno che dalla Cassazione, che aveva ordinato un risarcimento di ben 46 milioni in favore del Cavaliere. Motivazione: alla fine di un matrimonio, pur avendo diritto al mantenimento, il coniuge beneficiario dell’assegno non ha diritto a mantenere il tenore di vita antecedente al divorzio. Festa finita, verrebbe da dire con un velato ─ ma neanche tanto ─ sarcasmo. D’altro canto, la Lario aveva già ottenuto dall’ex marito una corposa donazione a base di immobili, gioielli e società varie ed eventuali come liquidazione della loro relazione.

Oggi si torna a parlare di uno dei divorzi più chiacchierati degli ultimi anni, dato che Silvio Berlusconi ha deciso di chiudere definitivamente questa storia con una rinuncia al risarcimento e ai conseguenti pignoramenti sui beni dell’ex consorte. Idem per la Lario, che a sua volta rinuncia a un risarcimento di ben 18 milioni. Così vissero tutti felici, contenti e soprattutto ricchi. Non necessariamente insieme.

Leggi anche: HARRY E MEGHAN LASCIANO LA FAMIGLIA REALE: “VOGLIAMO LAVORARE”

di Marianna Chiuchiolo

Articolo Precedente

“Non siamo diversi dalle altre mamme e papà”, Christian e Carlo si raccontano

Articolo Successivo

Coronavirus: le risposte alle 5 domande più frequenti

1 Comment

  1. Antonio Fadda
    7 Febbraio 2020 at 9:32 — Rispondi

    46-18 =28. Ci ha rimesso Berlusca. Lettori non siate invidiosi. Il danaro non dà la felicità.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *