sabato, Maggio 8, 2021

Seggiolini auto anti-abbandono, da adesso sono obbligatori per legge

Marianna Chiuchiolo
Marianna Chiuchiolo
Laureata in Mediazione Linguistica, con un passato nella musica e nel teatro e un'avida curiosità per tutto ciò che riguarda scienza, arte e scrittura. Ha abbracciato da tempo la crociata della Mental Health Awareness come missione di vita. Autrice di racconti, poesie e sceneggiature perché l'immaginazione lo pretende, giocatrice di ruolo perché immaginare storie è bellissimo, ma viverle è meglio.

Dopo l’approvazione del Parlamento, il voto di tutti i partiti e l’ok della Commissione Europea, è arrivato anche il via libera del Consiglio di Stato. Da adesso in poi non leggeremo più notizie di cronaca su bambini dimenticati in auto: i seggiolini anti-abbandono sono obbligatori per legge fino ai 4 anni di età. I seggiolini che verranno commercializzati da questo momento in poi saranno tutti muniti di dispositivo anti-abbandono, che segnalerà la presenza del bambino al conducente dell’auto una volta spenta la vettura. Per chi avesse un seggiolino già montato in macchina sarà possibile acquistare dispostivi idonei venduti separatamente per non incorrere in sanzioni. Oltre a una maggiore sicurezza dei bambini, c’è anche un’altra nota positiva: il Ministero sta valutando la possibilità di attivare delle agevolazioni fiscali per l’acquisto dei nuovi seggiolini da parte delle famiglie. Il decreto attuativo è stato firmato ieri dal Ministro dei Trasporti Paola De Micheli e tra qualche giorno verrà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Leggi anche: Messi campione di solidarietà, finanzia il più grande centro pediatrico oncologico d’Europa   di Marianna Chiuchiolo

Marianna Chiuchiolo
Marianna Chiuchiolo
Laureata in Mediazione Linguistica, con un passato nella musica e nel teatro e un'avida curiosità per tutto ciò che riguarda scienza, arte e scrittura. Ha abbracciato da tempo la crociata della Mental Health Awareness come missione di vita. Autrice di racconti, poesie e sceneggiature perché l'immaginazione lo pretende, giocatrice di ruolo perché immaginare storie è bellissimo, ma viverle è meglio.

Ultime notizie