lunedì, Gennaio 17, 2022

Scuola scozzese, alunni e insegnanti maschi indossano gonne: “Sosteniamo l’identità di genere”

Una classe Primary Six (la nostra prima media) della Castleview Primary School di Edimburgo ha voluto mostrare la propria solidarietà e sostenere la libertà di genere promuovendo la campagna "Indossa una gonna a scuola".

Tommaso Panza
Salentino, classe 1993. Una laurea in mediazione linguistica. Fondazione Basso(Roma). Amante della lettura e del cinema, in particolare delle opere che raccontano spaccati di realtà. Deciso sin da piccolo a diventare un giornalista.

Una scuola scozzese di Edimburgo ha suscitato un grande eco mediatico a livello nazionale e non solo, poiché studenti e insegnanti maschi hanno indossato gonne a sostegno dell’iniziativa partita dalla Spagna “Clothes Have No Gender – I Vestiti Non Hanno Genere” e che va ormai avanti da qualche mese, l’iniziativa del 4 novembre sostenuta dagli alunni della scuola scozzese si chiamar “Wear Skirt to School – Indossa una Gonna a Scuola”.

Un’iniziativa di solidarietà e uguaglianza per cercare di combattere l’ignoranza e l’odio che contrastano l’identità di genere “non ordinaria” e per sensibilizzare i giovani alla tolleranza e al rispetto.

Gonne per i maschi in una scuola scozzese: la Castleview Primary School si fa promotrice di uguaglianza tra i più giovani

Gonne per i maschi in una scuola scozzese: la Castleview Primary School si fa promotrice di uguaglianza tra i più giovani

La scuola scozzese Castleview Primary School, che ha promosso le gonne a scuola per i maschi (sia alunni che insegnanti), nella giornata ha dato vita campagna solidale “Indossa una gonna a scuola”. L’istituto ha ovviamente comunicato che l’iniziativa era aperta a tutti e che non vi era alcun obbligo per coloro che non desiderassero partecipare.

Un portavoce del consiglio comunale di Edimburgo ha dichiarato ai media scozzesi:

Come capitale della Scozia, siamo pienamente impegnati a promuovere l’uguaglianza e la diversità e siamo desiderosi di aumentare il rispetto, la tolleranza e la comprensione soprattutto nelle nostre scuole.

Vogliamo garantire che tutte le nostre scuole siano inclusive e Castleview sta svolgendo un lavoro molto positivo per promuovere l’uguaglianza in tutti i gruppi dell’anno.

L’iniziativa voluta principalmente dagli alunni della primary six della scuola scozzese Castleview (quelli del sesto anno, la nostra prima media) erano venuti a conoscenza della campagna iberica “Clothes Have No Gender – I Vestiti Non Hanno Genere” iniziata in Spagna l’anno scorso dopo che un alunno è stato espulso da scuola perché indossava una gonna.

Lo scorso marzo infatti in una scuola elementare di Valladolid in Spagna, una bambino, Mikel Gomez era stato espulso dall’istituto per aver indossato una gonna a scuola. Oltre al danno la beffa giacché il giovane alunno fu addirittura costretto a delle sedute dallo psicologo per un gesto che lui stesso aveva ritenuto (e che è) normalissimo.

Nei giorni successivi, lo stesso corpo docente maschile in segno di protesta e solidarietà per Mikel Gomez si era presentato a lezione indossando delle gonne, facendo partire la campagna “LaRopaNoTieneGenero”.

Leggi anche: Addio al Ddl Zan, passa la “tagliola” di Lega e FdI. Chi ha tradito il centrosinistra?

L’iniziativa solidale della scuola scozzese di Castleview: gonne a scuola per i maschi

Insegnanti e alunni della scuola scozzese di Castleview Primary di Edimburgo hanno preso parte all’iniziativa spagnola per la prima volta nella data di ieir 4 novembre, chiamandola “Wear a Skirt to School Day – Giornanta dell’Indossa una Gonna a Scuola“.

Gli alunni della scuola scozzese di Castleview P6 (Primary six), avevano chiesto agli insegnanti se fosse possibile fare qualcosa di simile all’iniziativa spagnola per mostrare il loro sostegno dopo aver appreso degli stereotipi di genere che ancora invadono il Sud Europa ma non solo.

I genitori hanno elogiato la scuola per aver promosso questa iniziativa cosicché i bambini fin da piccoli siano incoraggiati a inseguire le loro passioni e sostenere le proprie idee individuali.

L’infermiera Alison McKerrow, 41 anni, presidente del consiglio dei genitori, ai media scozzesi ha detto che sua figlia Emma è stata una delle numerose studentesse a presentare l’idea al preside:

Non bisogna mai smettere di parlarne. È qualcosa per cui i ragazzi si sono prodigati tantissimo Sono felice per quanto sta accadendo, penso che ognuno abbia il diritto di sentirsi felice nella propria pelle. Probabilmente ci sono ragazzi là fuori, in questa scuola e in altre, che vogliono indossare una gonna ma sentono di non poterlo fare.

La nostra scuola è una scuola fantastica e si sforzano di promuovere l’inclusione. La scuola si trova in una zona povera e sta cercando di creare un ambiente caldo e accogliente per chiunque. I ragazzi sono incoraggiati ad appassionarsi a qualsiasi cosa a cui sono interessati e hanno anche scritto lettere di recente ai leader mondiali della Cop26.

I bambini delle classi più giovani hanno realizzato le proprie gonne da indossare. Hanno partecipato tanti ragazzi, tanti insegnanti maschi e anche alcuni allenatori di calcio hanno indossato le gonne in segno di solidarietà con i ragazzi.

Castleview Primary ha dichiarato con un tweet di essere orgogliosa dei suoi alunni.

Leggi anche: Il Gay Center di Testaccio: da 16 anni tutela i diritti e la salute delle persone Lgbt+

Non perderti nemmeno un'articolo Seguici su Google News
Tommaso Panza
Salentino, classe 1993. Una laurea in mediazione linguistica. Fondazione Basso(Roma). Amante della lettura e del cinema, in particolare delle opere che raccontano spaccati di realtà. Deciso sin da piccolo a diventare un giornalista.

Ultime notizie