lunedì, Settembre 21, 2020

Strega: Sandro Veronesi vince per la seconda volta. Elisabetta Sgarbi: “Sandro entra nella storia”

Sandro Veronesi come Volponi, vince per la seconda volta il Premio Strega. Con lui, sempre la stessa editrice, Elisabetta Sgarbi. Il romanzo vincente è Il colibrì.

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Sandro Veronesi è il vincitore del Premio Strega 2020. Giunto alla LXXIV edizione, è il più importante premio letterario italiano. Lo scrittore fiorentino, 61 anni, ha conquistato 200 voti dei 605 votanti con il romanzo ‘Il colibrì’, edito da La Nave di Teseo di Elisabetta Sgarbi. La proclamazione è stata annunciata dal presidente della giuria, Antonio Scurati, al termine dello scrutinio che si è tenuto al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma. Una cerimonia diversa dal solito, per via delle restrizioni governative da coronavirus.

Di cosa parla Il colibrì

Secondo quanto raccontato dallo stesso autore durante l’intervista in diretta Rai, prima della proclamazione:

Marco Carrera, il protagonista del libro, è chiamato colibrì. Per la sua capacità di tenere la posizione. Significa non arrendersi, il colibrì infatti è il simbolo dei guerrieri, di tutti coloro che non mollano mai.

Leggi anche: https://www.ildigitale.it/il-pinocchio-di-dacia-maraini-e-il-libro-piu-letto-al-mondo-e-la-storia-di-tutti/

Veronesi e Sgarbi, binomio vincente

Elisabetta Sgarbi, editrice de “Il colibrì” di Sandro Veronesi, per La Nave di Teseo

Sandro Veronesi ha vinto per la seconda volta il prestigioso Premio Strega, un bis preceduto nella storia del premio solo da Poalo Volponi, nel 1965, con La macchina mondiale, e nel 1991, con La strada per Roma. Due volte, quindi, Sandro Veronesi ha brindato come vuole la tradizione del premio letterario, bevendo alla bottiglia del Liquore Strega, storico sponsor del Premio. Sia nel 2006, quando vinse con “Caos calmo”, edito da Bombiani sia oggi con il romanzo prodotto dalla casa editrice “La Nave di Teseo”, con Veronesi vince anche una donna intelligente e maestra dell’editoria come Elisabetta Sgarbi. Ecco la sua dichiarazione sui social:

Meno di cinque anni fa un gruppo di editori, autori, amici ha deciso di fondare una nuova casa editrice. Eco la battezzò La Nave di Teseo. Tra noi c’era Sandro Veronesi che questa notte è entrato nella storia vincendo per la seconda volta il Premio Strega con “Il colibrì.

Leggi anche: https://www.ildigitale.it/sgarbi-espulso-dalla-camera-portato-via-di-peso/

Veronesi, autore borghese che piace

Sandro Veronesi con il suo romanzo Il colibrì è stato più volte indicato come autore borghese di un romanzo altrettanto borghese. Secondo la giornalista esperta di libri Eleonora Molisani, questa accezione può non essere una critica:

È vero, Il colibrì può essere definito un romanzo borghese, ma senza il romanzo borghese esisterebbe forse la letteratura? È vero, nel libro c’è tanta sventura e tanta morte, ma senza sventura e morte che alibi avremmo per questa cieca e spasmodica caccia alla felicità che è la vita umana?

Per la giornalista Assunta Corbo:

Il romanzo di Veronesi è pura resilienza costruttiva, che può nascere unicamente dalle nostre esperienze di vita: dure a volte, ma unica palestra da cui apprendere e dalle quali poter cogliere nuovi insegnamenti e punti di vista. A volte occorre restare fermi e osservare per poter comprendere come muoverci. Un romanzo di straordinaria profondità che racconta la vulnerabilità come forza a cui noi esseri umani possiamo attingere e grazie alla quale possiamo ritrovare la fiducia nelle esperienze dell’esistenza stessa.

Leggi anche: https://www.ildigitale.it/federica-de-paolis-vince-il-dea-planeta/

Il podio del Premio Strega 2020

Dopo 21 anni, in finale allo Strega è arrivata una sestina invece della tradizionale cinquina per effetto della tutela dei piccoli editori contenuta nel regolamento. La vittoria del prestigioso premio letterario è andata a Sandro Veronesi, ecco il podio 2020 dello Strega: al secondo posto della sestina Gianrico Carofiglio con ‘La misura del tempo’ (Einaudi) con 132 voti; al terzo Valeria Parrella con ‘Almarina’ (Einaudi), con 86 voti; al quarto Gian Arturo Ferrari con ‘Ragazzo italiano’ (Feltrinelli), con 70 voti; al quinto Daniele Mencarelli (Premio Strega Giovani) con ‘Tutto chiede salvezza’ (Mondadori), con 67 voti; al sesto Jonathan Bazzi con ‘Febbre’ (Fandango Libri), con 50 voti. Su 660 aventi diritto, hanno espresso preferenze in 605 votanti.

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Correlati

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Olivia Paladino, giovane, elegante e in carriera. Ecco chi è la fidanzata di Giuseppe Conte

Figlia della Roma bene, più giovane del Premier di circa 15 anni, mamma di una adolescente e manager del prestigioso Hotel di famiglia. Incuriosisce la vita della First Lady italiana.

Libellula significato, simbologia e leggende

Libellula significato e spiritualità. Un insetto dai mille colori che affascina con il suo volo leggero incarnando diversi significati a seconda delle culture

Ultimi

Ecco chi sono e cosa fanno i figli dei VIP più famosi

Con la complicità dei social network, sono molti i figli dei VIP diventati famosi grazie ai loro cognomi privilegiati. Alcuni cavalcano solo un’onda, altri si sono distinti per le loro capacità. Scopriamo chi sono.

Covid-19, la scommessa degli esperti: vaccino a novembre

Con quasi 30 milioni di casi confermati in tutto il mondo, quella...

A casa di Paola Barale, un rifugio nel cuore di Milano

Un appartamento luminosissimo in stile urban chic, nella zona Porta Garibaldi di Milano, con vista mozzafiato su City Life. Ecco qualche curiosità sulla conduttrice.