Home»Digital Life»Roma, il clochard gentile di Via Veneto trova lavoro e si commuove: “Grazie”

Roma, il clochard gentile di Via Veneto trova lavoro e si commuove: “Grazie”

Francesco dorme da anni in via Veneto, il suo appello virale fa scattare la gara di solidarietà e il lieto fine: lavorerà in un maneggio di Mantova. 

2
Condivisioni
Pinterest Google+

Roma è una città complicata, una città dove le cose non sono semplicemente bianche o nere: storie particolari, problemi, ma anche tanta solidarietà, chi conosce questa grande realtà lo sa. Ma ce ne è una che merita di essere raccontata perché è quello che vorremmo sentire ogni giorno. È la storia di Francesco, 63 anni, che da anni dorme per strada nella zona di Via Veneto. Ogni mattina lo si può vedere sistemare il suo giaciglio di cartone e insieme al suo inseparabile cagnolino andare verso il parco di Villa Borghese. Lo chiamano “il clochard gentile di via Veneto” finito a dormire in strada quasi 25 anni fa, dopo un matrimonio fallito, il dissesto finanziario e una serie di sventure che lo hanno portato dov’è adesso.

Leggi anche: Ridaje, la startup che dà lavoro e dignità ai clochard: si prendono cura delle città

Ancora una volta la solidarietà sul Web ha cambiato una vita

Un’altra storia di come il Web, se utilizzato nella sua accezione più umana, può cambiare una vita. Un video con il suo appello per trovare un lavoro e un tetto sopra la testa ha raccolto migliaia di condivisioni, tanto da generare una gara di solidarietà, in tutta Italia, di famiglie o imprenditori disposti ad accoglierlo. Esattamente come il caso della due ragazze di Modena.

So fare tantissime cose, praticamente tutto – cucinare, pulire, lavori di giardinaggio, di muratura, di idraulica. Non ho nessun vizio se non il divorare libri e l’amore grande per gli animali! Non chiedo stipendio ma solo un letto ed un pasto, per me e il mio cane, Tommaso!

E le risposte all’appello non sono mancate. Il video è stato girato da Loredana Pronio, la presidente della FederFida da sempre impegnata nell’assistenza dei clochard con animali, nel giro di poche ore è diventato virale e ha innescato una decina di offerte: tra queste quella di un maneggio in provincia di Mantova, disposto fin da subito accogliere Francesco e il suo cagnolino, in cambio della pulizia delle stalle e della manutenzione dell’orto e del giardino.

Leggi anche: Modena, l’iniziativa di due ragazze per aiutare i clochard

Un video per dire grazie, le lacrime commosse di Francesco

Un video per ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile il tanto desiderato cambiamento della sua vita:

Sono felice… Volevo ringraziare tutti… Mi hanno offerto di andare in un posto dove ci sono animali, spazio… Che posso dire di più? Graaazie.

La sua vita ormai sta per cambiare: il treno per Mantova lo aspetta alla stazione Termini. È stata Maria Teresa Napolitano, avvocatessa, residente dalle parti di via Veneto, a notare questo clochard gentile inseparabile dal suo cagnolino mentre frugava in un secchio davanti a un ristorante, in cerca di cibo per Tommaso.

La richiesta spontanea: “Serve aiuto?” La risposta silenziosa con un cenno di assenso, c’era tutta la dignità di un essere umano in quel semplice gesto. Maria Teresa ha deciso subito di chiamare l’amica Loredana Pronio. Il resto della storia lo conoscete.

 

di Martina Mugnaini

 

Articolo Precedente

Perché le foto stanno distruggendo i ricordi?

Articolo Successivo

Perché avere un bambino non fa invecchiare le donne più in fretta

Nessun Commento Presente

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *