mercoledì, Agosto 4, 2021

Rocco Siffredi positivo al Coronavirus, contagiate le persone a lui più vicine

Rocco Siffredi positivo al Covid. Pare che abbia contagiato anche la famiglia, la donna di servizio e l'autista. Ora si trova nella sua abitazione a Budapest, dove risiede.

Rocco Siffredi positivo al Covid. A rivelare l’indiscrezione sulla positività al virus di Rocco Siffredi sarebbe stata Dagospia.

Rocco Siffredi positivo al Covid

Il porno attore attualmente si trova a Budapest e ieri sera si sarebbe aggiudicato due premi alla terza edizione del festival cinematografico dell’industria dell’intrattenimento per adulti di Berlino Xbiz Europa Awards 2020 per il suo nuovo film a luci rosse My Name is Zaawaadi. La cerimonia di premiazione quest’anno a causa della pandemia si è svolta in forma virtuale.

Il porno attore Rocco Siffredi.

Leggi anche: Covid-19: potrà bastare l’aspirina a salvare una vita?

Siffredi e la sua lunga carriera nel settore del porno

Rocco Siffredi, pseudonimo di Rocco Antonio Tano, nasce ad Ortona, in provincia di Chieti, nel 1964. A sedici anni lavora per la marina mercantile, per poi dirigersi a Parigi, dove collabora con il fratello, proprietario di un ristorante. La sua carriera come attore porno inizia nel 1984 con Belle d’amour, grazie all’incontro con Gabriel Pontello, attore e produttore di film per adulti. Dopo una breve parentesi a Londra, dove tenta la carriera di modello, nell’87 torna nel mondo del porno a fianco di Moana Pozzi, nel suo primo film italiano. In pochi anni acquisisce fama internazionale come porno attore e occasionalmente interpreta film non di genere. Diventa regista e produttore di film per adulti. Ha all’attivo 805 pellicole come attore e 418 come regista, oltre a ricevere numerosi premi e riconoscimenti nel settore. Dal 1993 è sposato con Rózsa Tassi, dalla quale ha avuto due figli: Lorenzo (1996) e Leonardo (1999).

Leggi anche: Gerry Scotti: “Ho il Covid, purtroppo prima o poi ce lo faremo tutti”

Rocco Siffredi e la pandemia in corso

Tempo fa lo stesso Siffredi si era espresso così in riferimento alla pandemia da Coronavirus:

bisogna far capire che non si tratta di un gioco.

E ancora, riguardo al settore del porno in questi tempi, aveva detto:

è assurdo che non abbia ancora avuto uno stop. Da circa due mesi, cioè da quando è iniziata questa emergenza, io non giro più. ma l’industria del porno non ha fatto lo stesso, stranamente. non si è fermata l’europa in generale, non si sono fermate budapest, praga, parigi. tutti gli attori continuano a girare.

Ultime notizie