domenica, Agosto 7, 2022

Putin: “Risposta fulminea a interventi esterni con mezzi mai utilizzati prima”

Il presidente russo Vladimir Putin è tornato a parlare al mondo da San Pietroburgo, dove attualmente è in corso un incontro con i membri del Consiglio dei legislatori.

Asia Buconi
Classe 1998, romana. Studia scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.

Putin minaccia Occidente: il presidente russo è tornato a parlare al mondo da San Pietroburgo, dove attualmente è in corso un incontro con i membri del Consiglio dei legislatori. Qui lo zar ha manifestato l’intenzione di far proseguire l’attacco in Ucraina e i toni utilizzati non sembrano altro che l’ennesimo indizio che gli scontri saranno ancora lunghi e dolorosi.

Ha detto: “Gli obiettivi dell’operazione militare speciale russa in Ucraina saranno portati a termine incondizionatamente. Lo scopo è garantire la sicurezza dei residenti delle repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk, della Crimea russa e di tutto il nostro Paese”.

Putin minaccia Occidente: “Mosca ha tutti gli strumenti per una risposta fulminea”

Putin minaccia Occidente: "Mosca ha tutti gli strumenti per una risposta fulminea"

Putin minaccia Occidente. In merito a possibili interferenze straniere anti-russe nel contesto degli scontri, volte a creare “una minaccia strategica”, Putin ha rinnovato la promessa di rispondere “adeguatamente a tutte le sfide e le minacce, come sempre fatto” e ha ribadito che Mosca “possiede tutti gli strumenti per una risposta fulminea e, senza vantarci, se necessario li useremo”.

Non solo: il presidente russo ha affermato pure che “il numero di mercenari stranieri in Ucraina sta aumentando e il ministero della Difesa russo mostrerà in pubblico alcuni di quelli che sono stati catturati”.

Putin: “Ucraina trasformata in una nuova arma geopolitica”

Putin minaccia Occidente poi, tenendo fede alla narrazione della guerra fatta dalla Russia, dice in merito ai “nemici di Mosca”, ovvero coloro che strumentalizzano Kiev:

I nemici della Russia hanno accelerato la creazione di una nuova arma geopolitica, trasformando l’Ucraina in uno Stato anti-russo, affidandosi alla russofobia e ai nazionalisti.

In realtà non è una novità, ma ovviamente le hanno dato nuova forza, un nuovo slancio.

Putin sulle sanzioni: “Non sono riuscite a strangolare l’economia russa”

Putin minaccia Occidente: la via per un accordo che metta fine agli scontri sembra sempre più accidentata e piena di ostacoli. Il portavoce del Dipartimento di Stato americano Ned Piece ha ammesso che da Mosca non sia arrivato al momento “alcun segnale sincero di voler dialogare per una soluzione del conflitto in Ucraina”.

Tra l’altro, sempre da San Pietroburgo, Putin ha sottolineato come le sanzioni non stiano creando particolari problemi all’economia russa. Ha detto: “I piani dei Paesi occidentali di strangolare economicamente la Russia sono falliti. L’impatto economico delle sanzioni non è stato così forte per il momento”.

Leggi anche: Se è lecito usare armi inglesi per colpire la Russia, lo è anche per colpire paesi Nato

Asia Buconi
Classe 1998, romana. Studia scienze politiche e relazioni internazionali, ama l’attualità e la letteratura, ma la sua passione più grande è la sociologia, soprattutto se applicata a tematiche attuali. Nel tempo libero divora film e serie tv.

Ultime notizie