giovedì, Gennaio 28, 2021

Assegnato il Premio Nobel per la Medicina 2020. Ecco i vincitori

Annunciati i vincitori del Premio Nobel per la Medicina 2020, si tratta dei tre virologi che hanno scoperto il virus dell'Epatite C. La proclamazione è avvenuta in diretta su internet da Stoccolma.

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Sono gli scopritori del Virus dell’Epatite C ad aver vinto il Premio Nobel per la Medicina 2020. Si tratta dei virologi Harvey J. Alter (Usa), Michael Houghton (Uk) e Charles M. Rice (Usa). Il riconoscimento è stato assegnato dall’Accademia di Svezia. L’annuncio, per la prima volta nella storia, è stato dato in diretta internet dal Karolinska Institutet di Stoccolma.

Premio Nobel per la Medicina 2020

I virologi Harvey J. Alter, Michael Houghton e Charles M. Rice, vincitori del Premio Nobel per la Medicina 2020.

Sono gli scienziati a cui si deve la scoperta del virus dell’epatite C i vincitori del premio che ammonta a 10 milioni di corone svedesi, ovvero a circa 950mila euro. Ecco quanto affermato da una compinente del Comitato:

Negli ultimi anni sono stimati 70 milioni di casi di epatite C nel mondo, e il dato potrebbe essere sottostimato, e causa 400mila decessi all’anno ed è una delle cause più comuni di trapianti di fegato.

Leggi anche: Premio Nobel, per la prima volta dal 1944 non si terrà la cerimonia di premiazione

L’epatite C nel mondo

L’epatite C virale è considerata la seconda malattia infettiva killer dopo la tubercolosi. Prima della sua identificazione veniva chiamata non A e non B. Secondo i dati Eurostat, l’italia è prima nell’Unione Europea per mortalità da Epatite C. In Europa, solo nel 2018 sono stati segnalati più di 37mila casi di epatite C in 29 stati. Si tratta di una malattia infettiva virale estremamente pericolosa perché spesso non manifesta sintomi fino alle sue ultime fasi. Ecco il motivo della grandezza della scoperta di Alter, Houghton e Rice:

Grazie alla loro scoperta, sono ora disponibili esami del sangue altamente sensibili per il virus e questi hanno essenzialmente eliminato l’epatite post-trasfusione in molte parti del mondo, migliorando notevolmente la salute globale. La loro scoperta ha anche permesso il rapido sviluppo di farmaci antivirali diretti contro l’epatite C. Per la prima volta nella storia, la malattia può ora essere curata, facendo sperare nell’eradicazione del virus dell’epatite C dalla popolazione mondiale.

Leggi anche: Donald Trump candidato al Premio Nobel per la Pace 2021

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Ultime notizie

I 5 skyscanner più belli e spettacolari (a prova di like) del 2021

Quali saranno le città da visitare nel 2021 con i skyscanner più belli al mondo? Ogni meta ha un panorama e ogni destinazione ha un luogo unico dove poter ammirare il tramonto.

Crisi di Governo, oggi le prime consultazioni. E in Senato nasce il gruppo Europeisti

Crisi di Governo aperta dopo le dimissioni del premier Conte. Oggi inizieranno le consultazioni al Colle, nel frattempo in Senato è nato un nuovo gruppo di Europeisti pro Conte ter.

Bonus studenti universitari, INPS apre il bando per borse di studio fino a 2000 euro

L'INPS interviene a supporto degli studenti universitari con borse di studio per corsi di laurea e di specializzazione post lauream. Bonus fino a 2000 euro.

Cani anti-Covid, fiutano il virus prima (e meglio) dei tamponi: ecco come

I cani anti-Covid potrebbero essere una vera e propria svolta nella lotta...

Edith Bruck sul valore della memoria: “Dopo di noi non faranno altro che cancellare”

Edith Bruck teme l'oblio del passato così come l'avvenire nel futuro. Ne 'Il pane perduto' si concretizza il suo dovere morale, quello di ricordare e testimoniare.