sabato, Dicembre 5, 2020

Premier Conte: “La Fase 2, un intervento economico di 50 miliardi”

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Il Premier Giuseppe Conte ha riferito prima al Senato poi alla Camera il quadro completo delle iniziative fin qui prese dal Governo per affrontare la pandemia da Coronavirus. Ma anche uno strumento per presentare i punti focali del prossimo decreto, quello della Fase 2.

Dobbiamo potenziare ulteriormente la nostra risposta di politica economica. Per tale ragione, in aggiunta ai 25 miliardi di euro già stanziati con il ‘Cura Italia’, il governo invierà al Parlamento un’ulteriore relazione contenente la richiesta di scostamento dagli obiettivi di bilancio non inferiore a 50 miliardi di euro che si aggiungeranno ai 25 mld già stanziati per un intervento complessivo non inferiore ai 75 miliardi di euro.

Un ulteriore intervento non inferiore a 50 miliardi per cittadini e imprese

Già nel suo post sui social – molto discusso da alcune forze politiche – il Premier aveva dichiarato che per la Fase 2, quella che ci vedrà ripartire convivendo con il Covid 19, è allo studio un programma dettagliato, ben strutturato e scientifico, di taratura nazionale, ma che tenga conto delle peculiarità territoriali. La prospettiva di un allentamento delle restrizioni che riguardano specialmente attività produttive e commerciali. Sarebbe facile riaprire tutto, terminare il lockdown senza le giuste precauzioni, vanificando ogni sacrificio fin qui fatto da tutti i cittadini. Leggi anche: Conte: “Il 4 maggio l’Italia riparte ma con piano differenziato per territori”

Una ripartenza in 5 punti

Il Presidente Conte ha proposto ai parlamentari 5 aspetti decisivi per una possibile e graduale ripartenza, assicurando dialogo con l’opposizione:

  1. Mantenere distanziamento sociale e utilizzo diffuso dei dispositivi di protezione individuale fino a quando non saranno disponibili una specifica terapia e il vaccino,
  2. Rafforzare le reti sanitarie del territorio nazionale,
  3. Intensificare la presenza di Covid hospital in tutto il territorio per la gestione ospedaliera dei pazienti in modo da ridurre il rischio di contagio per operatori sanitari e pazienti,
  4. Incrementare i tamponi, oggi ritenuto l’unico strumento certo per identificare il virus.
  5. Fondamentale il supporto della tecnologia, rafforzando la mappatura dei contatti esistenti e di teleassistenza con l’utilizzo delle nuove tecnologie. L’app Immuni sarà offerta su base volontaria non obbligatoria e chi non vorrà scaricarla non subirà limitazione nei movimenti o altri pregiudizi.

Leggi anche: Arriva Immuni, l’app per tracciare i contagi da Coronavirus

Sul Fronte Europa

Per Conte, il dialogo europeo non si può affidare ad interventi modesti dal punto di vista finanziario, e basati su un accordo intergovernativo come il Mes, pensato per gestire crisi molto diverse. Quella lanciata dall’Italia all’Europa, insieme ad altri otto Paesi membri, è una sfida ambiziosa per introdurre nuovi strumenti per affrontare e superare al più presto questa crisi:

Alcuni dei Paesi che hanno condiviso questa nostra impostazione, hanno dichiarato da subito di essere interessati al Mes, purché non abbia le rigide condizionalità applicate in altre circostanze, ma solo la condizione che l’utilizzo del finanziamento sia per far fronte alle spese sanitarie, dirette e indirette. Rifiutare la nuova linea di credito significherebbe fare un torto ai Paesi, che si sono a noi affiancati in questa battaglia, e che intendono invece usufruirne. Resto però convinto che all’Italia serva altro.

  di Catiuscia Ceccarelli        

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Ti sei mai chiesto quali sono i 20 eserciti più potenti al mondo?

20) Spagna Indice della forza militare: 0,3388Popolazione totale: 49.331.076Personale...

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Ultimi

L’Africa come discarica. L’export delle nostre auto vecchie, inquinanti e pericolose

Le nostre auto vecchie dove finiscono? Un viaggio attraverso il continente nero,...

Giardini d’Italia, i 5 più belli per organizzare un weekend “green”

Ebbene sì: uno dei trend per il prossimo anno sarà quello di...

Benedetta Barzini, prima top model italiana: “L’anoressia malattia grave, ma utile”

È stata la prima italiana a comparire sulla copertina di Vogue America, nel 1963. Bellissima e fascinosa, all’età di 77 anni è protagonista del documentario di Beniamino Barrese, "La scomparsa di mia madre".

Natale con droni, posti di blocco ed esercito, il piano del Viminale per la sorveglianza

Il piano del Viminale interviene per la sicurezza dei cittadini. Affinché si...

Adolf Hitler africano: cosa faresti se alla nascita ti venisse assegnato questo nome?

Di recente è stato eletto in un consiglio regionale in Namibia un...