sabato, Aprile 17, 2021

Turisti italiani? Non vi vogliamo. Ecco i Paesi che dicono no

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Il Covid-19 ha provocato uno “shock economico” in Italia e in Europa e il settore del turismo è tra i più colpiti. Dal 3 Giugno si ci si potrà spostare liberamente da una regione all’altra del nostro Paese, senza autocertificazione. Consentiti anche viaggi da e per l’estero, con la riapertura degli aeroporti. Alcuni Paesi apriranno solo dal 15 Giugno. Non sarà una passeggiata viaggiare, specialmente in Europa. Non manca l’ostruzionismo e la paura dei contagi. Gli italiani fanno paura e la confusione regna sovrana.

Ripartire si, ma dove?

Secondo il Decreto riaperture, ci si potrà muovere tra l’Italia e i Paesi dell’Unione europea e quelli dell’area Schengen senza essere sottoposti a quarantena e sorveglianza sanitaria per 14 giorni. Far rifiatare il turismo è l’obiettivo dei ministri Vincenzo Amendola, Dario Franceschini e Luigi Di Maio. L’Italia però dovrà fare i conti con le restrizioni previste all’interno di ciascun paese. Ecco dove si potrebbe andare in vacanza: • Andorra • Austria • Belgio • Bulgaria • Cipro • Croazia • Danimarca • Estonia • Finlandia • Francia • Germania • Grecia • Irlanda • Islanda • Lettonia • Liechtenstein • Lituania • Lussemburgo • Malta • Norvegia • Paesi Bassi • Polonia • Portogallo • Principato di Monaco • Regno Unito • Repubblica Ceca • Repubblica di San Marino • Romania • Slovacchia • Slovenia • Spagna • Città del Vaticano • Svezia • Svizzera • Ungheria Continueranno a essere vietati gli spostamenti da e per Stati e territori diversi da quelli appena elencati, a meno che non ci siano comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute. Leggi anche: Estate 2020: più di 24 milioni di italiani non andranno in vacanza

I Paesi che riaprono agli Italiani

L’elenco è alquanto breve. Il sì ad accogliere turisti italiani è arrivato solo da Croazia (ma solo se in possesso di prenotazione alberghiera), Albania, Serbia, Lettonia, Portogallo, Turchia, Olanda e Kosovo. Leggi anche: Bonus vacanze 2020: come chiederlo e a chi spetta

Paesi che non vogliono turisti italiani

Se è vero che dal 3 Giugno si potrà tornare a viaggiare dentro e fuori i confini nazionali, non è altrettanto vero che questo sia possibile. Ogni Paese, infatti, ha la facoltà di bloccare gli ingressi con misure che possano limitare gli spostamenti secondo i principi di adeguatezza e proporzionalità al rischio epidemiologico e nel rispetto dei vincoli derivante dalla regolamentazione dell’Unione Europea e dagli obblighi internazionali. Facciamo una analisi:

  • Spagna: il Paese ha revocato i blocchi per voli e traghetti dall’Italia, ma resta lo stop alle navi da crociera e la quarantena obbligatoria di 14 giorni per chi arriva dall’estero
  • Grecia: inizialmente chiusa verso gli italiani, ha deciso di accogliere turisti provenienti dal nostro Paese a partire dal 15 Giugno, ma discriminando alcune regioni. Chi proviene da Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna dovrà essere sottoposto al test e a quarantena obbligatoria di 7 giorni se il test è negativo, e di 15 giorni in caso di positività. Per chi proviene da altre regioni italiane i test saranno effettuati a campione. Queste regole dovrebbero valere almeno fino al 1 luglio
  • Austria: dice ancora no all’Italia. Accoglie turisti provenienti da nazioni limitrofe, ma agli italiani dice ancora no
  • Francia: gestione complicata. Dal 15 giugno , per andare in Francia serve l’autocertificazione di buona salute
  • In Inghilterra, Irlanda, Bulgaria e Macedonia del Nord è prevista una quarantena obbligatoria di 2 settimane e una multa di 1.100 euro per chi la evade. Anche l’Islanda prevede la quarantena per chi entra dall’estero, ma dovrebbe allentare le maglie dal 15 giugno
  • La Svizzera è ancora chiusa. Possono entrare solo i frontalieri per ragioni di lavoro e probabilmente le frontiere potranno aprire solo dal 6 luglio
  • Italia sotto osservazione anche in Polonia, dove vige l’isolamento obbligatorio, ma dal 13 giugno le restrizioni si allenteranno anche se non per l’Italia
  • La Germania apre le frontiere dal 15 giugno senza restrizioni, ma per ora si viaggia solo per motivi di lavoro
  • Da Luglio, Cipro apre le frontiere a molti Paesi, ma all’Italia dice no

Leggi anche: La conferma da Science: “Le mascherine riducono la trasmissione aerea del virus” di Catiuscia Ceccarelli

Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli
Catiuscia Ceccarelli, giornalista e imprenditrice, si occupa di personaggi, interviste, attualità e lifestyle. Segni particolari? Mamma di Matilde

Ultime notizie