sabato, Febbraio 27, 2021

Forte ondata di maltempo: venti e abbondante neve su tutta Italia

Una perturbazione si è abbattuta sull'Italia portando un'ondata di maltempo con abbassamento delle temperature e neve al Nord. Nei prossimi giorni si prevedono ancora precipitazioni e temperature in picchiata.

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Nei giorni scorsi le previsioni meteo avevano preannunciato un abbassamento di temperature e una forte ondata di maltempo. A preannunciarlo la grandinata su Ponza nella notte di Santo Stefano, che ha regalato un’incantevole spettacolo sull’isola, come imbiancata da una coltre di neve.

E da oggi l’ondata di freddo si è estesa a tutta l’Italia. In particolare al nord la neve ha fatto capolino e ha imbiancato diverse regioni e città, tra le quali Milano, Genova e Torino. A Venezia, a causa dell’acqua alta è stato alzato il Mose.

La Lombardia si risveglia imbiancata

Ondata di maltempo_Milano
Ondata di maltempo: Milano questa mattina si risveglia innevata così come il resto della Lombardia.

Questa mattina la Lombardia si risveglia coperta da un denso strato di neve. Milano raggiunge persino i 5/10 centimetri di neve per le strade. Colpita tutta la regione, eccezione fatta per la pianura Sud orientale, dove al momento cade pioggia mista a neve.

Sempre a Milano, in via Raffaele Sanzio, una donna è stata vittima di un incidente, causato da un palo finito in strada. Il maltempo avrebbe provocato la caduta di un albero, che ha colpito le linee aeree dei tram e uno dei pali che li sorregge sarebbe caduto a terra. La donna ora è in ospedale a causa del trauma cranico riportato, ma non è in pericolo di vita.

Leggi anche: Addio allo sci sulle care Alpi, il 92% dei ghiacciai sarà sciolto entro la fine del secolo

Ondata di maltempo: disagi in Piemonte e Liguria

Ondata di maltempo_neve autostrade
Ondata di maltempo: blocchi e rallentamenti sulle autostrade in Liguria.

L’ondata di maltempo fa registare forti disagi anche sulla viabilità. Le regioni più colpite al momento sono Piemonte e Liguria. Mino Giachino, ex sottosegretario ai Trasporti e leader dell’associazione Si Tav SI Lavoro questa mattina è rimasto a lungo bloccato sulla A26, l’autostrada che porta al capoluogo ligure, e si è così espresso:

Genova è il porto più importante d’Italia, realizza la metà dei traffici del Paese.

È inaccettabile che l’autostrada attraverso cui passano le esportazioni delle aziende piemontesi venga gestita in questo modo.

Trenitalia ha attivato un piano di allerta meteo, cancellato 38 treni regionali durante la giornata, soprattutto verso la Liguria, e sospeso alcuni treni in partenza da Milano e diretti a Torino.

Burrasche e vento nelle prossime 24 ore

Per le prossime 24 ore sono previsti venti molto forti e raffiche di burrasca su Liguria, Emilia Romagna, coste del Veneto, Friuli, Toscana, Marche, Abruzzo, Lazio e Campania fin nelle isole.

In Sardegna è nuovamente allerta meteo sino alle 18 di oggi per vento e mareggiate.

In Trentino già da ieri ha cominciato a nevicare anche a quote molto basse, fino in Val d’Adige dove sono attesi dai 15 ai 30 centimetri. In montagna invece sono previsti fino ai 45 cm di neve.

Neve in tutta la Valle d’Aosta

Nevica dalla serata di domenica su tutta la Valle d’Aosta. Le precipitazioni sono attese fino a sera e previste punte di 50-60 cm di neve lungo la dorsale alpina (Monte Bianco e Gran San Bernardo), 30-35 cm nelle valli del Gran Paradiso e nella vallata centrale, 20-25 cm nelle valli di Gressoney, Ayas e Champorcher.

Anche il rischio valanghe stimato per oggi, dall’Ufficio neve e valanghe, è alto e varia da forte a marcato e moderato a seconda della zona.

Per martedì l’ufficio meteo regionale prevede deboli nevicate a nord-ovest e nuvolosità nel resto della regione.

Ondata di maltempo anche a Venezia: neve e acqua alta

Ondata di Maltempo_Venezia innevata
Ondata di maltempo: Venezia oggi 28 dicembre si risveglia con una leggera coltre di neve.

Anche a Venezia si è verificata una leggera nevicata, imbiancando tetti e calli. Maggiori precipitazioni si sono riscontrate nell’alta pianura e nella fascia collinare e pedemontana del Veneto. In mattinata nei comuni e città venete la neve si è trasformata in leggera pioggia.

A Venezia è stato attivato il Mose perché previsto per oggi un picco di marea di 130 cm, la quota per la quale scatta la procedura a difesa della città. Le dighe sono state sollevate verso le 6 del mattino lasciando in laguna poco più che mezzo metro.

L’allerta permane anche nei prossimi giorni, per i quali si prevede martedì un picco di 120 e mercoledì di 130 centimetri, sempre in mattinata.

Leggi anche: Come salvare Venezia dai cambiamenti climatici e con lei le altre città costiere

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Ultime notizie