martedì, Gennaio 26, 2021

MotoGp, Valentino Rossi ‘miracolato’: “L’incidente più rischioso della mia carriera”

Pauroso incidente al MotoGp in Austria. Valentino Rossi evita per un soffio la moto fuori controllo di Morbidelli, sfiorato mentre correva a 300 km/h da un’imprevedibile manovra di Zarco.

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

È un vero miracolo quanto accaduto ieri al MotoGp in Austria, nella gara disputata al Red Bull Ring. Un pericoloso incidente ha messo a rischio la vita dei piloti Yamaha Franco Mobidelli e Valenino Rossi, nonché quella di Johann Zarco, responsabile dell’accaduto, e Maverick Viñales. Durante la corsa, al 9° dei 28 giri previsti, il francese Johann Zarco con la sua Ducati, prima della staccata, ha allargato incomprensibilmente la sua traiettoria, tagliando di fatto la strada a Franco Morbidelli. L’impatto ha schizzato i due fuori dalla pista e le moto sono volate via. La Yamaha di Morbidelli, toccata sull’anteriore a 300 km all’ora, è carambolata più volte, attraversando la traiettoria di Valentino Rossi e Maverick Viñales che, per un soffio, non sono stati colpiti. Le immagini dell’on board camera di Valentino Rossi mostrano la moto attraversargli davanti a mezzo metro dal casco. Un momento da brividi che Rossi ha commentato come l’incidente più rischioso della sua carriera.

Valentino Rossi: “Zarco lo ha fatto apposta”

Fortunatamente tutti i piloti stanno bene. Zarco si è rialzato subito, Morbidelli è stato portato in barella fino all’ambulanza, ma è riuscito a salirci con le sue gambe. I medici del Motomondiale hanno spiegato:

Franco sta relativamente bene visto il trauma esteso su tutto il lato destro del corpo. Non ha mai perso coscienza, la Tac a una prima occhiata sembra negativa. lo terremo in osservazione 24 ore. 

Solo un grande spavento, invece, per Maverick Viñales e Valentino Rossi. Quest’ultimo, però, attacca pesantemente il francese Zarco:

Lo ha fatto apposta per non farsi superare. La Direzione gara deve fare qualcosa contro Zarco perché ha frenato apposta davanti a Franco. Io ho corso il più grande rischio della mia carriera.

Leggi anche: Alex Zanardi: “Alzare l’asticella è uno sport per la vita”

La replica di Zargo alle accuse di Valentino Rossi

Valentino Rossi
MotoGp d’Austria. Il momento dell’incidente in cui piloti e moto schizzano sulla pista.

Dopo il pauroso incidente al MotoGp d’Austria, il pilota francese Johann Zarco commenta:

Sto bene. C’è stata paura sia per Franco sia per me, questo non è un posto “normale” per cadere. Avevo più motore di lui, ne ho approfittato per passare nel rettilineo e l’ho passato a sinistra dove c’era un po’ di posto. Poi quando ho frenato ho faticato a tenere questa linea a sinistra e lui è stato sorpreso, mi ha subito toccato e lì siamo volati.

Successivamente Zarco ha incontrato i due piloti Yamaha Morbidelli e Rossi. Ha così riferito:

Ho parlato prima con Franco, poi 10 minuti con Valentino ROOSI. A entrambi ho detto che non sono un pazzo che guida la moto. Si è trattato di un confronto sincero e onesto. Mi dispiace per quanto successo oggi, la cosa più importante è che fortunatamente nessuno si è fatto male.

Leggi anche: Dieci anni fa moriva Pietro Taricone. Kasia Smutniak: “Era puro istinto”

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Ultime notizie

Cinque anni dalla scomparsa di Giulio Regeni, Mattarella: “L’Egitto dia risposte adeguate”

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella “in questo giorno di memoria” rinnova la solidarietà alla famiglia Regeni e chiede un impegno “comune per giungere alla verità”.

Olimpiadi Tokyo 2021, Italia verso l’esclusione. Entro mercoledì la decisione del CIO

Entro mercoledì 27 gennaio arriverà la decisione del CIO sull'esclusione dell’Italia dalle...

Covid, spunta l’idea di una zona rosso scuro in Europa: cos’è e quali le regole per viaggiare

Dall'Europa arriva l'idea di istituire la zona rosso scuro per indicare dove la circolazione del virus è molto alta. Ecco cos'è, pechè è necesssaria e quali sono le regole.

Brescia, arrestato primario: “Ha indotto la morte di pazienti Covid con farmaci non idonei”

È successo a Montechiari, presidio degli Ospedali Civili di Brescia. Il primario Carlo Mosca è ora accusato di omicidio volontario.

Manifestazioni e proteste in Russia e nel mondo per la liberazione di Alexey Navalny

Mentre l'ormai noto oppositore di Putin, Alexey Navalny, è in carcere, in Russia, ma non solo, si rivendicano democrazia e libertà e si chiede la liberazione del dissidente avvelenato.