lunedì, Settembre 27, 2021

Qual è il miglior asciugacapelli? Molto dipende dalle proprie esigenze

Non è facile scegliere il miglior asciugacapelli, essendoci una vasta quantità sul mercato. Risulta però opportuno valutare in base alla consistenza e tipologia del proprio capello.

Quando si vuole acquistare un fon ci si chiede quale sia il miglior asciugacapelli presente sul mercato. Essendoci diverse tipologie risulta difficile scegliere.

Il fon è un dispositivo unisex utilizzato per asciugare i capelli, attraverso un getto d’aria calda, e per definire il proprio stile e aspetto esteriore.

Nella scelta del miglior asciugacapelli la prima cosa da valutare è il benessere dei propri capelli e considerare che, in base alla tipologia e spessore, si richiede un’attenzione diversa.

Per il benessere dei capelli sarebbe meglio un’asciugatura naturale ma ciò non è possibile soprattutto in inverno e quando la chioma ha la necessità di una piega per apparire ordinata.

Fon: origine del nome e funzionamento

miglior asciugacapelli_

Una precisazione va fatta riguardo al nome fon, utilizzato in modo colloquiale in Italia. La parola deriva dal tedesco fohn, che a sua volta fa riferimento al nome foen, un modello di asciugacapelli prodotto intorno agli anni trenta in Germania.

L’utilizzo della parola phon sarebbe improprio, in quanto non deriverebbe né dal tedesco e neanche dall’inglese, che utilizza il termine hairdryer.

Per quanto riguarda il funzionamento un motore elettrico fa muovere una ventola, che aspira e sposta l’aria verso un resistore elettrico di riscaldamento, dal quale uscirà il getto d’aria calda.

Spesso l’intensità e la temperatura del getto d’aria sono regolabili. La potenza della resistenza può variare da 700 a 2400 W.

Come scegliere il miglior asciugacapelli

La potenza

Come scegliere un buon asciugacapelli? Un primo aspetto da considerare nella scelta del miglior asciugacapelli è la potenza, in base alla quale i capelli si asciugheranno in minor tempo e si modelleranno nel modo che si desidera. I fon presenti sul mercato in grado di sviluppare maggior potenza sono i Dyson, che raggiungono i 1300-1850 watt.

Bisogna considerare che potenza non per forza è sinonimo di qualità. Un asciugacapelli potente potrebbe danneggiare un capello sottile.

Il materiale

Un altro aspetto da considerare nella scelta del miglior asciugacapelli riguarda il materiale, che può essere:

  • ceramica: si tratta di uno dei materiali più utilizzati, che si adatta ad ogni tipologia di capelli, anche i più fini e sottili
  • titanio: fornisce una temperature e un calore costanti, ma per i capelli danneggiati potrebbe non essere la scelta migliore
  • tormalina: si tratta del tipo di asciugacapelli con ioni negativi che spezzano le molecole d’acqua rendendole più assorbibili dai capelli, allo scopo di asciugarli in maniera veloce; si adatta ai capelli ricci e folti

Un asciugacapelli a ioni negativi asciuga più in fretta, risparmiando sulla bolletta, rende i capelli morbidi e lucidi, eliminando l’elettricità statica presente, e idrata e protegge i capelli per il fatto che le molecole d’acqua vengono assorbite facilmente.

Le impostazioni e componenti accessorie

Nella scelta del miglior asciugacapelli non dimentichiamo le impostazioni e componenti che un buon fon deve avere:

  • Beccuccio: si tratta di un ugello che aiuta a canalizzare il flusso d’aria, direttamente sull’area che si vuole trattare; è una componente essenziale per una buona messa in piega e per avere i capelli perfettamente lisci
  • Pulsante aria fresca: è utile per fissare la piega e ottenere più volume, una volta che i capelli saranno asciutti
  • Pulsante di potenza e calore: si può aumentare la potenza per ridurre l’umidità dai capelli mentre la si può ridurre una volta che i capelli sono asciutti

Leggi anche: Capelli grassi rimedi fai da te per sbarazzarsene con un colpo di spazzola

Ultime notizie