giovedì, Maggio 13, 2021

“Mi sono buttato senza pensarci”, bambino caduto dal balcone salvo grazie al ragazzo dell’autolavaggio

Marianna Chiuchiolo
Marianna Chiuchiolo
Laureata in Mediazione Linguistica, con un passato nella musica e nel teatro e un'avida curiosità per tutto ciò che riguarda scienza, arte e scrittura. Ha abbracciato da tempo la crociata della Mental Health Awareness come missione di vita. Autrice di racconti, poesie e sceneggiature perché l'immaginazione lo pretende, giocatrice di ruolo perché immaginare storie è bellissimo, ma viverle è meglio.

Noi abbiamo un angelo in famiglia, lo sappiamo da sempre e oggi ne abbiamo avuta un’ulteriore conferma. È sempre stato altruista, se lo chiamano di notte amici o conoscenti che hanno bisogno di aiuto, lui si alza dal letto e va a aiutarli.

I familiari di Angel Micael Vargas, ventenne originario dell’Argentina, parlano di lui con grande orgoglio. Il ragazzo è al centro delle cronache di questi giorni per il modo in cui ha salvato la vita di un bambino di 5 anni precipitato dal secondo piano di un palazzo. Ieri mattina, mentre era di turno all’autolavaggio presso cui lavora, Angel ha notato la strana scena: un bambino aggrappato alla ringhiera di un balcone di una palazzina di Casalmaiocco che penzolava nel vuoto.

Ricostruzione della dinamica del salvataggio.

Ho visto il bambino. Era sulla parte esterna del balcone, al secondo piano, aggrappato alla balaustra che urlava terrorizzato. Insieme a un cliente sono corso sotto il balcone e sono salito sul tetto di un furgone parcheggiato quasi sotto al piccolo. Volevo arrampicarmi al primo piano per prenderlo, ma appena sono salito sul tetto del camioncino ho visto le manine che lasciavano la presa e il bambino che cadeva proprio nello spazio tra dove ero io e un’altra auto parcheggiata. E allora mi sono buttato.

Così Angel racconta di come è saltato afferrando il piccolo per attutire la caduta. Per il contraccolpo si è ferito al volto, ma è riuscito nel suo intento. Entrambi sono stati trasportati all’Ospedale Maggiore di Lodi. Angel ha riportato una serie di lesioni e contusioni in diversi punti del corpo mentre il bambino era molto spaventato per l‘esperienza vissuta. I carabinieri della Compagnia di Lodi stanno ricostruendo la dinamica dell’accaduto. Il bambino, che domenica mattina era con il padre, sembra essersi allontanato mentre lui era impegnato a cambiare il pannolino al fratellino minore. Fortunatamente c’era un angelo – di nome e di fatto – nei paraggi. Leggi anche: Monaco, ragazzino salvato da un pedofilo grazie a un sms   di Marianna Chiuchiolo  

Marianna Chiuchiolo
Marianna Chiuchiolo
Laureata in Mediazione Linguistica, con un passato nella musica e nel teatro e un'avida curiosità per tutto ciò che riguarda scienza, arte e scrittura. Ha abbracciato da tempo la crociata della Mental Health Awareness come missione di vita. Autrice di racconti, poesie e sceneggiature perché l'immaginazione lo pretende, giocatrice di ruolo perché immaginare storie è bellissimo, ma viverle è meglio.

Ultime notizie