lunedì, Marzo 8, 2021

Il Mes fa ballare il Governo, le 48 ore più lunghe di Conte

Il premier Giuseppe Conte ha 48 ore per evitare la crisi. In discussione i due principali nodi europei: il Mes e il Recovery Fund. Mercoledì in Aula il voto che spacca il Governo.

Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

Quarantott’ore per evitare il rischio della crisi di Governo. È questo il tempo a disposizione del premier Giuseppe Conte che inizia quest’oggi, con il Consiglio dei ministri, una settimana di fuoco. In discussione ci sono i due principali nodi europei: il Mes e il Recovery Fund. Ma il quadro politico è sempre più fragile e pieno di scontento.

Mes e Recovery Fund: oggi Consiglio dei ministri

Il Pd si lamenta da tempo della scarsa collegialità del premier Giuseppe Conte. Il movimento Cinquestelle, invece, all’interno è frantumato. Oggi si discuterà di Mes e Recovery Fund in Consiglio dei ministri e si metterà a punto lo schema del Recovery Plan e la task force.

L’operazione in queste ore è recuperare quei 7-8 senatori che impedirebbero all’esecutivo di andare sotto. Sul Mes la maggioranza oscillerebbe tra 154 e 158. Probabilmente, alla fine la risoluzione sarà votata, ma le spaccature di questi giorni peseranno sul governo.

Leggi anche: Natale con droni, posti di blocco ed esercito, il piano del Viminale per la sorveglianza

Mes, mercoledì il voto che spacca il governo

Conte e Di Maio.
Il premier Giuseppe Conte e Luigi Di Maio.

Mercoledì si voterà in Parlamento la riforma del MES. È alto il rischio del no un Aula da parte di una spaccatura del M5S. Ma il capo politico Vito Crimi ci tiene a rassicurare che non accadrà:

Non ci saranno problemi, chi vota “no” vota contro una decisione presa dal gruppo M5S. A noi questa riforma non piace ma mentre a dicembre 2019 potevamo permetterci di dire “assolutamente no” oggi siamo in un anno in cui c’è una crisi pandemica, in cui l’Ue ha dimostrato di mettere in campo strumenti nuovi.

Dobbiamo guardare avanti. Questa riforma è un modo per chiudere il capitolo.

Emilia-Romagna e Lazio si accodano ad altre 22 Regioni europee di stampo autonomista per un coinvolgimento diretto del piano a Bruxelles.

Mes e Recovery Fund, Italia Viva contro Conte

Maria Elena Boschi.
Palazzo Chigi – Maria Elena Boschi, Giuseppe Conte, Giancarlo Giorgetti.

Italia Viva, con Ettore Rosato e Maria Elena Boschi, è contro l’istituzione della task force e attacca il premier per il poco coinvolgimento dei ministri. Quello del rimpasto per il leader di Italia Viva è un tema chiuso” dopo l’aver “sentito il premier dire, nel giorno in cui abbiamo avuto mille morti, che lui dispone dei migliori ministri. Io ne prendo atto”.

Secondo Matteo Renzi il voto parlamentare sul Mes non riserverà sorprese, ma in caso contrario, “è naturale che Conte si dovrebbe dimettere“.

I renziani sono pronti a far pesare i loro numeri in Parlamento e la capodelegazione Teresa Bellanova, ministra dell’Agricoltura, rivela al Corriere della Sera:

Abbiamo appreso dai giornali del Cdm e dei suoi contenuti. Non voteremo documenti al buio.

Il Mes fa traballare il governo Conte

Salvini.
Matteo Salvini, Segretario federale della Lega Nord.

La seconda ondata del virus ha indebolito pesantemente l’immagine del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che, oggi nel consiglio dei ministri sul Recovery Fund non può più sbagliare.

Ma, se così fosse, la situazione non cambierebbe. Anche se si aprisse una crisi di governo non ci sono numeri per maggioranze alternative in Parlamento e il Quirinale non ritiene ammissibile una terza formula politica in una sola legislatura. Nel caso ci saranno le urne.

Nel frattempo, Bruxelles ci guarda con preoccupazione. Un no al Mes isolerebbe l’Italia dall’asse europeo.

Leggi anche: Le 10 frasi più pronunciate da Conte durante la pandemia. Una è virale

Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

Ultime notizie