Home»Coronavirus»Martinez: “Il CNQuadri di TIM rinuncia ai dividendi per favorire lo sviluppo del Paese”

Martinez: “Il CNQuadri di TIM rinuncia ai dividendi per favorire lo sviluppo del Paese”

Ora la partita deve giocarsi su una scala più grande. L'appello del Presidente del CNQuadri di Tim Mauro Martinez affiché anche gli azionisti rinuncino ai dividendi per investire in Innovazione.

6
Condivisioni
Pinterest Google+
Per rilanciare l’economia che l’emergenza sanitaria Covid-19 ognuno deve fare la sua parte, in particolare le aziende hanno un grande potere per sostenere il Paese. Il Presidente del CNQ-Coordinamento Nazionale Quadri-azionista della Società, Mauro Martinez comunica un’importantissima inziativa che se applicata su grande scala potrebbe davvero fare la differenza in questo periodo di crisi:

In un momento storico come l’attuale abbiamo cambiato le nostre abitudini, i nostri doveri, i nostri diritti. Le persone sono chiuse in casa per garantire il contenimento del fenomeno epidemiologico, la gran parte delle aziende sono ferme o tengono i propri dipendenti in smart working. Molti però escono e vanno a lavorare per garantire la continuità produttiva di beni e servizi essenziali e assistenziali alla popolazione.

I lavoratori Tim ogni giorno garantiscono internet a famiglie e aziende

Continua Martinez ricordando il ruolo fondamentale dei lavororatori Tim per garantire la connessione internet:

Tra questi ci sono i lavoratori di TIM che, ogni giorno, garantiscono la continuità dei collegamenti internet a famiglie ed aziende, consentendo a tutti di sopravvivere meglio e senza isolamento sociale dentro alla propria abitazione e, ove possibile nel caso di piccoli imprenditori, di non interrompere del tutto il proprio business. Per questo motivo, per dare continuità a questo messaggio dato al Paese dai colleghi, i Quadri e le Alte Professionalità di TIM, riuniti nella storica Associazione CNQ-Coordinamento Nazionale Quadri-azionista della Società, vogliono aggiungere il proprio contributo e rinunciare al dividendo che la Società distribuirà a valle della prossima Assemblea Azionisti, prevista per il 23 Aprile pv. E non solo.

Gli Azionisti Tim rinuncino ai dividendi e investano in Innovazione per il Paese

Ora però la partita si deve giocare in grande, conclude Martinez con un grande appello agli azionisti:

I Quadri Tim di questo messaggio si sono fatti portatori verso tutti gli Azionisti della Società, invitandoli a fare lo stesso in un momento in cui i dividendi, se spontaneamente lasciati in Azienda da parte degli Azionisti e opportunamente reinvestiti in Innovazione, rappresenterebbero un polmone finanziario per l’incremento dello sviluppo tecnologico di Tim e del Paese che, in primis, ne beneficerebbe.

Leggi anche: Innovation Day: TIM WCAP presenta il meglio dell’innovazione digitale

Articolo Precedente

Riapertura il 4 maggio: sarà scontro fra Stato e Regioni?

Articolo Successivo

Il modello Emilia: "Combattere il virus con i tamponi casa per casa"

Nessun Commento Presente

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *