giovedì, 18 Luglio 2024
spot_img

Carta clonata? Addio all’incubo delle truffe in vacanza, grazie al machine learning

Con il machine learning sarà sempre più sicuro fare acquisti sulle piattaforme di e-commerce e all'estero: ecco come gli algoritmi ci profilano e ci tutelano dalle frodi.

Enrica Vigliano
Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.

Il machine learning fa passi da gigante, garantendo sicurezza e tutela ai nostri risparmi. Nell’era digitale, l’utilizzo delle carte di credito e debito è diventato onnipresente, portando con sé anche un aumento delle frodi. Uno dei rischi più comuni per i consumatori è la clonazione delle carte, una pratica fraudolenta che può causare gravi danni finanziari. Spesso le peggiori esperienze avvengono in estate, quando si è in vacanza o meno attenti alle piccole transazioni quotidiane.

Tuttavia, l’avanzamento della tecnologia sta aprendo nuove frontiere nella sicurezza bancaria. Il machine learning (ML), un ramo dell’intelligenza artificiale (AI), promette di rivoluzionare la protezione delle carte di pagamento, permettendo di dire addio al rischio della loro clonazione.

Cos’è il machine learning?

Il machine learning è una tecnologia che consente ai computer di apprendere e migliorare dalle esperienze senza essere esplicitamente programmati.

Utilizza algoritmi che analizzano grandi quantità di dati, individuando schemi e fanno previsioni basate su tali ricorrenze. Questa capacità di apprendimento e adattamento rende il ML particolarmente utile nel campo della sicurezza finanziaria.

Rilevamento delle frodi in tempo reale

Machine learning bancario

Uno dei principali vantaggi del machine learning nel contesto delle frodi con le carte di credito è la capacità di rilevare attività sospette in tempo reale.

Gli algoritmi di ML possono analizzare miliardi di transazioni in pochi secondi, identificando comportamenti anomali che potrebbero indicare una clonazione della carta.

Ad esempio, se un cliente normalmente effettua acquisti solo in Italia e improvvisamente la sua carta viene utilizzata in un altro continente, l’algoritmo può segnalarlo come potenziale frode, avvertendo per tempo l’utente e, volendo, bloccando i pagamenti sospetti.

Modelli di comportamento del machine learning finanziario

Gli algoritmi di machine learning sono in grado di creare profili dettagliati del comportamento di spesa di ciascun cliente.

Questi modelli tengono conto di diverse variabili, come la frequenza degli acquisti, gli importi spesi, i luoghi delle transazioni e le tipologie di beni acquistati.

Se viene rilevata una deviazione significativa da questi modelli, il sistema può immediatamente bloccare la transazione e avvisare il titolare della carta. Se ad esempio le spese addebitate sono relative principalmente all’acquisto di beni di prima necessità, vestiti o ristoranti, la richiesta di beni di lusso, come gioielli o similari, sarà rilevata all’istante dall’algoritmo, impedendo la finalizzazione della transazione.

Riduzione dei falsi positivi: come impara il machine learning

Una delle sfide principali nel rilevamento delle frodi è la riduzione dei falsi positivi, ovvero transazioni legittime erroneamente identificate come fraudolente.

I metodi tradizionali di rilevamento delle frodi spesso generano un alto numero di falsi positivi, causando frustrazione ai clienti e aumentando i costi per le banche. Il machine learning, grazie alla sua capacità di analizzare enormi volumi di dati e di riconoscere schemi complessi, può ridurre significativamente i falsi positivi, migliorando l’efficienza del sistema di sicurezza e la soddisfazione del cliente: ad esempio, se rileva un acquisto sospetto all’estero, controllerà che dalla stessa carta siano stati prenotati voli o alloggi in quella destinazione, scartando quindi l’ipotesi di frode perché la “riconoscerà” come meta di un viaggio.

Prevenzione proattiva delle frodi

Machine learning bancario

Oltre a rilevare le frodi in corso, il machine learning può anche aiutare a prevenirle proattivamente.

Gli algoritmi possono identificare le vulnerabilità nei sistemi di pagamento e suggerire miglioramenti per rafforzare la sicurezza. Ad esempio, possono individuare punti deboli nei processi di autenticazione e raccomandare l’adozione di tecniche più robuste come l’autenticazione a due fattori o l’uso di token di sicurezza.

Allo stesso modo, l’ML permette anche di personalizzare le misure di sicurezza in base al profilo di rischio di ciascun cliente. Alcuni clienti potrebbero avere abitudini di spesa più rischiose e quindi necessitare di controlli di sicurezza più stringenti. Altri potrebbero beneficiare di un’esperienza utente più fluida grazie a controlli meno invasivi. Questa personalizzazione non solo migliora la sicurezza, ma anche l’esperienza complessiva del cliente.

Collaborazione tra istituzioni finanziarie

Il machine learning facilita anche la collaborazione tra diverse istituzioni finanziarie nella lotta contro le frodi.

Condividendo dati e modelli di comportamento sospetto, le banche possono migliorare collettivamente la loro capacità di rilevare e prevenire le frodi. Le reti neurali e altri algoritmi avanzati possono essere utilizzati per analizzare questi dati condivisi, creando un fronte comune contro i criminali.

Il futuro della sicurezza bancaria

Il futuro della sicurezza bancaria è indissolubilmente legato all’evoluzione del machine learning e dell’intelligenza artificiale.

Mentre i criminali diventano sempre più sofisticati, le tecnologie di ML offrono strumenti potenti per restare un passo avanti. Investendo in queste tecnologie, le banche possono proteggere meglio i risparmi dei loro clienti, ridurre le perdite dovute alle frodi e migliorare la fiducia nel sistema finanziario.

In conclusione, il machine learning sta aprendo nuove strade nella lotta contro la clonazione delle carte di pagamento, rappresentando una svolta fondamentale nella protezione dei risparmi dei clienti delle banche.

La sua adozione diffusa promette di rendere il sistema finanziario più sicuro e affidabile, consentendo ai consumatori di effettuare transazioni con maggiore tranquillità e fiducia.

Leggi anche: Embedded finance, la usi tutti i giorni ma non sai cos’è: dalla prenotazione di un volo agli acquisti online

spot_img
Enrica Vigliano
Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.

Correlati

Cyber security: come proteggere la tua azienda dagli attacchi informatici

Attacchi informatici e cyber security, se ne parla dal 1988, quando uno studente americano,...

Come sviluppare una strategia di digitalizzazione aziendale per migliorare i tuoi profitti

La digitalizzazione aziendale è un processo indispensabile per le imprese che intendono rimanere competitive...

Apple, dal 2025 arriva Siri integrata con AI: come ci renderà più semplice la vita?

Apple ha annunciato che integrerà l'AI nell'assistente vocale Siri. A dirlo è "Bloomberg", in...
spot_img