venerdì, Gennaio 22, 2021

In Francia il Lunedì Verde: un giorno senza carni per un’alimentazione sostenibile

L'appello a istituire una giornata a settimana in cui eliminare carne e pesce per cambiare gradualmente le abitudini dei cittadini verso un'alimentazione sostenibile.

Asia Solfanelli
Asia Solfanelli
Intraprendente e instancabile penna, poliglotta, appassionata lettrice e avida viaggiatrice. Sviscerata amante del cinema. E ultimo, ma non per importanza, eterna studiosa, perché non si finisce mai d’imparare.

Lunedì Verde: un giorno a settimana senza consumare carne né pesce.

In Francia, da 500 personalità arriva un appello al Governo: istituire una giornata a settimana in cui rinunciare al consumo di prodotti animali per introdurre gradualmente la popolazione a un alimentazione sostenibile, attenta alla salute dell’uomo, alle bestie, ma anche all’ambiente.

Un’iniziativa che raccoglie, ovviamente, subito la benevolenza di vegetariani e vegani, ma che rischia la ferrea opposizione di coloro che invece della carne o del pesce fanno almeno un pasto quotidiano. Ma è possibile cambiare abitudini? E soprattutto, c’è qualcosa di sbagliato nel farlo?

Lunedì Verde, l’iniziativa di scienziati, artisti e ambientalisti

Arriva da 500 personalità francesi, tra cui scienziati, artisti e ambientalisti, la proposta di un esperimento volto a cambiare gradualmente, e almeno in parte, le abitudini alimentari della popolazione. Non si tratta di una campagna di sensibilizzazione, il movimento è così ben strutturato e organizzato che ci saranno studiosi a monitorare, se si verificherà, l’effettivo cambiamento della routine di approvvigionamento dei francesi.

Il Lunedì Verde, l’iniziativa made in France lanciata su Facebook, punta a introdurre la popolazione a un’alimentazione più attenta e rispettosa dell’ambiente. Rinunciare anche solo un giorno a settimana a carne e pesce significa molto quando si parla di tutela e salvaguardia del nostro ecosistema.

Leggi anche: Svolta green, con la pandemia un italiano su 4 sceglie la sostenibilità

Perché il Lunedì Verde?

Lunedì verde
Lunedì verde: la proposta francese verso un alimentazione sostenibile.

In Francia, ma ovviamente non solo, quasi il 100% della carne prodotta e consumata deriva da allevamenti intensivi, allevamenti che di fatto per sussistere hanno bisogno di ingenti quantità di risorse e di acqua. Non è tutto, il bestiame che va finire sui nostri piatti e delizia i nostri palati necessita di spazio in cui vivere, aree per la maggior parte ottenute da intense opere di disboscamento e deforestazione.

Per i promotori del Lunedì Verde la situazione è drammatica e necessita di un intervento repentino e diretto, volto innanzi tutto a rendere l’intero popolo consapevole non solo della problematica, ma soprattutto del fatto che per iniziare ad affrontarla e risolverla basta davvero poco.

Le verdure oltre ad essere salutari costano poco in termini di impatto ambientale, questa è lezione. Riusciranno i francesi a cambiare, almeno un po’, la loro dieta?

E il Lunedì Verde in Italia?

L’iniziativa francese lascia inevitabilmente immaginare lo stesso esperimento nello scenario italiano. Affezionati e fautori della dieta mediterranea risulta difficile per molti immaginarla senza carne e pesce. Eppure, c’è così tanto altro che rende la nostra alimentazione unica e sana che si dovrebbe piuttosto pensare alla proposta come un modo per riscoprire altri prodotti, e magari farne qualcosa di nuovo.

Troppo spesso si pensa alle problematiche ambientali come qualcosa di lontano e futuro, e si trascura invece che i suoi effetti sono quanto mai attuali e drammatici per le prossime generazioni. Sarebbe davvero così assurdo chiedere anche gli italiani di rinunciare, anche solo un giorno, a mangiare animali? Eppure, una dieta sostenibile potrebbe salvare il mondo.

Leggi anche: La pandemia ci restituirà un mondo ecosostenibile? L’intervista a Stefano Ciafani

Asia Solfanelli
Asia Solfanelli
Intraprendente e instancabile penna, poliglotta, appassionata lettrice e avida viaggiatrice. Sviscerata amante del cinema. E ultimo, ma non per importanza, eterna studiosa, perché non si finisce mai d’imparare.

Popolari

Maria Chiara, non vedente e disabile, si laurea con 110 e lode: “Un simbolo per molti ragazzi”

Arriva per la 26enne Maria Chiara la seconda laurea in lingue per la comunicazione e la cooperazione internazionale all'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. La tesi, scritta interamente in francese, coniuga le sue due più grandi passioni: le lingue e la musica.

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Ti sei mai chiesto quali sono i 20 eserciti più potenti al mondo?

20) Spagna Indice della forza militare: 0,3388Popolazione totale: 49.331.076Personale...

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Ultimi

Gli organi della piccola Antonella, morta per una sfida social, salveranno tre bambini

Gli organi di Antonella Sicomero, morta per una presunta challenge su Tik Tok, sono stati espiantati e destinati a tre piccoli pazienti. Intanto la procura della Repubblica indaga per istigazione al suicidio.

Smog, rapporto Mal’Aria 2020: ecco le città italiane più inquinate. Torino in testa

Ecco i nuovi dati dello studio sullo smog in città raccolti da Legambiente nel report Mal’aria 2020. L'associazione ambientalista ha stilato una pagella sulla qualità dell’aria di 97 città italiane.

Tra storia e tradizione, 5 cose da sapere sul caffè espresso

Il caffè espresso, come lo conosciamo oggi, nasce solo 80 anni fa. Ecco 5 cose che, forse, non sapete sul caffè.

Trento, somministrata soluzione fisiologica al posto del vaccino: si corre ai ripari

Centinaia tra medici, infermieri e operatori sanitari dovranno ora eseguire il test sierologico al fine di capire chi ha ricevuto il giusto farmaco e chi no.

Asia Argento racconta degli abusi subiti: “Rob Cohen mi ha drogata e violentata”

Accuse pesanti ed esplicite, sono quelle di Asia Argento contro il regista...