giovedì, Dicembre 3, 2020

Lucia Azzolina, chi è la preside in pole position per il posto di Ministro dell’Istruzione

Martina Mugnaini
Martina Mugnaini
Martina Mugnaini. Classe 1991. Nata e vissuta a Roma, ha un forte legame con le sue origini fiorentine. Laureata in Filologia Moderna alla Sapienza e giornalista, ama scrivere di tutto quello che riguarda l’arte, la letteratura, il teatro e la cultura digitale. Da anni lavora nel campo della comunicazione e del web writing interessandosi di tutto ciò che riguarda l'innovazione. Bibliofila e compratrice compulsiva di libri di qualunque genere, meglio se antichi: d'altronde “I libri sono riserve di grano da ammassare per l’inverno dello spirito” e se lo dice la Yourcenar sarà vero.

Chi sarà il nuovo ministro dell’Istruzione? È una domanda che si è sentita spesso negli ultimi giorni a seguito delle dimissioni dell’ormai ex ministro Lorenzo Fioramonti. La candidata favorita sembra essere l’attuale sottosegretaria al Miur Lucia Azzolina: 37 anni, originaria di Florinda in provincia di Siracusa e trapiantata in Piemonte. Con lei, dopo molti anni, alla guida del Miur poterebbe tornare un preside. Due lauree in filosofia e diritto, Azzolina è diventata dirigente scolastico lo scorso agosto.

Decreto salva-precari: le minacce di morte

Appena entrata al governo la Azzolina si è occupata dell’unico provvedimento che è andato in porto in questi quattro mesi: l’approvazione del decreto salva-precari con il quale si pongono le basi per una grande sanatoria di precari, circa 24 mila posti e per un concorso ordinario per altri 24 mila. La scrittura del testo è stata lunga e complessa e la preside 5 Stelle ha denunciato di aver ricevuto minacce di morte da gruppi di precari rimasti esclusi dalla sanatoria.

Leggi anche: Cara Giorgia, ti spiego perché sei diventata un meme

La lotta contro le classi-pollaio

Durante la sua carriera nella scuola Lucia Azzolina è stata insegnante di sostegno e sindacalista. Tre le sue battaglie più importanti: la prima, che è l’unica per ora in corso, riguarda l’opposizione alle classi pollaio. Per questo motivo, subito dopo la sua elezione ha presentato un disegno di legge per ridurre il numero massimo degli studenti per classe. Una proposta controversa che ricevuto diverse critiche tra le quali quella di non essere una riforma centrale visto che le classi pollaio riguardano il 5% della popolazione scolastica.

“Scegliere di fare il professore non è un ripiego”

Le altre due battaglie per ora rimangono proposte annunciate in attesa di essere concretizzate: l’aumento dei posti di ruolo per gli insegnanti di sostegno e la laurea specifica per docenti. Secondo questa idea anche chi vuole insegnare alle superiori dovrà prendere un indirizzo speciale all’Università sul modello della laurea per le maestre della scuola elementare. Il motto di Lucia Azzolina è: “La carriera di professore si sceglie a 23 anni, non è un ripiego”.

Leggi anche: Un maiale a Montecitorio, Brambilla: “Basta con le fabbriche di carne”   di Martina Mugnaini

Martina Mugnaini
Martina Mugnaini
Martina Mugnaini. Classe 1991. Nata e vissuta a Roma, ha un forte legame con le sue origini fiorentine. Laureata in Filologia Moderna alla Sapienza e giornalista, ama scrivere di tutto quello che riguarda l’arte, la letteratura, il teatro e la cultura digitale. Da anni lavora nel campo della comunicazione e del web writing interessandosi di tutto ciò che riguarda l'innovazione. Bibliofila e compratrice compulsiva di libri di qualunque genere, meglio se antichi: d'altronde “I libri sono riserve di grano da ammassare per l’inverno dello spirito” e se lo dice la Yourcenar sarà vero.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Ti sei mai chiesto quali sono i 20 eserciti più potenti al mondo?

20) Spagna Indice della forza militare: 0,3388Popolazione totale: 49.331.076Personale...

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Ultimi

Lettera aperta di 100 medici di Continuità Assistenziale: “Non abbiamo paura”

“Non abbiamo paura del Covid, ma esistono dei protocolli dedicati per salvaguardare la salute di tutti ed è dovere del medico, seguirli e farli seguire”.

Ponte dell’Immacolata 2020, 5 idee per un weekend imperdibile

Dove andare il prossimo weekend? Ecco cinque mete per trascorrere il Ponte dell'Immacolata 2020 in Italia.

Al ristorante si ordina carne sintetica. L’ultima da Singapore, ma l’Italia dice no

Da Singapore arriva la carne sintetica. Secondo la rivista del Mit, la...

Matilde Villa, fenomeno del basket a soli 15 anni: il record in A-1 con 36 punti

Il talento di Costa Masnaga, Matilde Villa, si fa notare per una...

Iran, rinviata l’esecuzione di Ahmadreza Djalali

Era prevista tra ieri ed oggi l'esecuzione dello scienziato Ahmadreza Djalali, un...