lunedì, Ottobre 18, 2021

Lucca Comics & Games: omaggio a Dante e ritorno in presenza per 20.000 persone

La città toscana si prepara ad accogliere gli appassionati del genere fantasy e non solo. Gli ingressi saranno limitati e i biglietti dovranno essere acquistati soltanto online. Il Sindaco Tambellini:" Una ripresa della Cultura".

Melissa Matiddi
Esperta in comunicazione e digital marketing, studia lo yoga e le discipline orientali. Ama creare, leggere e viaggiare. Silenziosa ma rumorosa, è sempre pronta a varcare nuovi orizzonti.

Il Lucca Comics & Games 2021 torna a “riveder le stelle”. Il protagonista del manifesto di quest’anno è Dante, con una grafica realizzata e illustrata da Paolo Barbieri per la 55esima edizione del festival.

Dal 30 ottobre al primo novembre, infatti, la manifestazione tornerà in presenza, ospitando gli amanti della musica, del cinema, dei fumetti e dei giochi da tavolo. L’organizzazione ha reso noto che rispetterà le norme di sicurezza e di contingentamento, si accoglieranno un massimo di 20.000 persone al giorno, suddivise in 15 aree.

Gli appositi hub verificheranno la temperatura e la presenza di green pass (verrà richiesto a partire dai 12 anni), a ciascun partecipante verrà assegnato un braccialetto colorato distintivo per accedere all’evento, chi non dovesse riuscire ad acquistare i biglietti che saranno venduti esclusivamente online, potrà seguire in digitale da remoto o dalle dirette su rai o su rai play, invece Rai Radio 2 sarà la radio ufficiale e seguirà la manifestazione con interviste e collegamenti.

Amazon si riconferma l’e-commerce ufficiale del Lucca Comics, aprendo anche uno store dedicato al festival dove sarà possibile trovare novità, grandi classici e anteprime.

Lucca Comics e Dante: per una definitiva uscita dall’inferno

Lucca Comics e Dante: per una definitiva uscita dall’inferno

Il sommo poeta, nel 700esimo anniversario dalla sua morte, è stato scelto come guida simbolica per transitare, mediante i temi digitali e ambientali, verso un ritorno dei festival culturali con un nuovo modello di conoscenza, confronto e apprendimento. Il Lucca Comics vuole donare il suo contributo nel passare da un momento oscuro ad uno di luce, una strada verso la normalità per ripercorrere insieme le storie antiche più amate e lasciarsi incoraggiare da esse. L’autore del poster ha dichiarato:

Ho deciso di disegnare una strada sospesa nel cielo che ci conduce verso un Dante che, aprendosi la veste rossa, mostra questa Lucca fantastica che apre i suoi luoghi al Festival. Questa strada erbosa, sospesa in mezzo ad altre rocce volanti porta quindi al regno della fantasia, con Lucca intesa come una vera porta dell’Immaginazione che ci introduce nel suo mondo, che a modo mio ho cercato di creare per riprodurre il senso di meraviglia del mito di Dante

Il claim scelto dagli organizzatori “a riveder le stelle” non è sicuramente casuale, riprende un verso del canto XXXIV dell’inferno. Percorso, ritorno e transizione sono le parole chiave di questa edizione, infatti secondo quanto riportato dai responsabili dell’evento, la citazione estrapolata dalla Divina Commedia, rappresenterebbe una frase particolarmente metaforica, utilizzata con lo scopo di suscitare speranza e fiducia per una ripresa della vita dopo un anno di stop forzato causato dalla pandemia.

Durante la manifestazione sarà presente anche una mostra intitolata “Dante ipermoderno” ed uno spazio interamente dedicato al convegno organizzato dalla Treccani “La commedia nello specchio delle immagini” e le varie rivisitazioni dell’opera: dall’inferno di topolino di Guido Martina alla versione di D&D inferno.

Lucca Comics e la rievocazione del Milite Ignoto

Il ritorno al passato è fornito anche dalle iniziative legate al centenario della transizione del Milite Ignoto. Si tratta di una collaborazione nata tra il Comune di Lucca e il Ministero per le politiche giovanili, al fine di valorizzare gli anniversari nazionali e le partecipazioni delle nuove generazioni per tramandare, attraverso le parole, il valore della vita, della memoria, del sacrificio e della patria.

Un’occasione per ritornare, dopo le mille sfide, le difficoltà e le perdite, ad uno stile di vita “normale” costituito da armonia e da un nuovo rapporto con l’ambiente. Il tema è ancora una volta quello del ritorno, ci si riferisce ai tanti sopravvissuti di un’intera generazione. I visitatori verranno guidati in viaggio fatto da rievocazione, da ricordo collettivo e da riflessioni personali, il tutto sarà reso possibile dal treno storico della Fondazione Fs-Gruppo Ferrovie dello Stato, in collaborazione con il Ministero della Difesa e l’Istituto Luce.

Nei giorni del Lucca Comics, l’esperienza immersiva sarà riproposta e ampliata grazie ai contributi di realtà aumentata che 20 artisti hanno reinterpretato secondo la loro sensibilità ed esperienza. Sarà l’occasione per avviare anche una serie di incontri che includeranno i cinque valori di comunità, inclusione, scoperta, rispetto e gratitudine su cui si basa l’interno evento.

Lucca Comics: gli ospiti coinvolti, le mostre e il ritiro di Panini

A presentare il programma dall’Auditorium San Francesco di Lucca è il direttore di Lucca Crea (società che organizza la fiera) Emanuele Vietina, con la Presidente Francesca Fazzi, il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini, il Presidente della Provincia Luca Menesini e il vicepresidente della Fondazione Cassa di Risparmio Raffaele Domenici.

Tra gli ospiti d’onore ci sarà Caparezza per presentare la versione a fumetti del suo album Exuvia, realizzata da Simone Bianchi.

Da piccolo volevo fare i fumetti, ma non sapevo disegnare, perciò ho deciso di diventare io stesso il fumetto

Molto atteso è pure Roberto Saviano per la sua graphic novel “Sono ancora vivo”. Pau dei Negrita invece mostrerà pubblicamente le sue tavole, nate durante il periodo del lockdown.

La casa editrice Panini quest’anno non sarà presente alle fiere autunnali del Lucca Comics. In una nota si legge:” Nonostante i notevoli e lodevoli sforzi profusi dalle diverse organizzazioni, l’attuale situazione sanitaria impedisce all’editore modenese la partecipazione agli eventi fieristici con le consuete modalità ben conosciute dal pubblico. L’azienda ha quindi deciso di mantenere uno stato prudenziale, in conformità alle misure di prevenzione del contagio che mette in atto fin dall’inizio della pandemia.

L’edizione del 2021 segnerà inoltre il ritorno delle grandi mostre: Will Eisner, Teresa Radice con Stefano Turconi e Giacomo Bevilacqua.

Arriva a Roma il Romics 2021, il festival internazionale del fumetto

La 27 esima edizione del festival del fumetto torna a Roma dal 30 settembre al 3 ottobre. Questa volta sarà molto speciale, promettono gli organizzatori. Ci sarà un grande reboot: tra i padiglioni ci si potrà immergere in tutti i mondi della creatività, dal fumetto all’illustrazione, dalla narrativa al cinema.

Un dinamismo proiettato al futuro per celebrare i primi 20 anni del Romics, che ha portato davanti al suo pubblico un ventennio di cambiamenti con la rivoluzione del digitale e delle nuove piattaforme. Nel rispetto delle normative anti-Covid, l’accesso alla manifestazione sarà consentito esclusivamente ai visitatori che avranno acquistato preventivamente il biglietto online e che siano in possesso del green pass.

Leggi anche: Milo Manara, al Paff! di Pordenone con un’imperdibile mostra e in libreria con tre volumi

Melissa Matiddi
Esperta in comunicazione e digital marketing, studia lo yoga e le discipline orientali. Ama creare, leggere e viaggiare. Silenziosa ma rumorosa, è sempre pronta a varcare nuovi orizzonti.

Ultime notizie