Home»New Story»“La violenza è indice di povertà di pensiero”, l’ex bullo diventa educatore

“La violenza è indice di povertà di pensiero”, l’ex bullo diventa educatore

Da un passato di pestaggi e rapine, Daniel Zaccaro riscrive la sua vita combattendo il bullismo. Alla cerimonia di laurea in Scienze della Formazione c’è anche la PM che lo aveva condannato al carcere.

0
Condivisioni
Pinterest Google+

“È una grande vittoria di tutti noi”, dice la PM che accarezza la corona d’allora sul capo di Daniel Zaccaro. Ancora più profondo il significato di queste parole se si pensa che proprio lei, in passato, aveva spedito il ragazzo dietro le sbarre di San Vittore. Da una vita di bullismo, pestaggi, furti e rapine, Daniel è rinato come educatore abbandonando ─ come egli ama dire ─ il lato oscuro della forza per trovare il cavaliere jedi dentro di sé.

È stato l’incontro con don Claudio Burgio, fondatore della Comunità Kayròs, a fargli capire nel 2015 che la strada della violenza non l’avrebbe condotto verso nulla di buono. Oggi Daniel ha 27 anni ed è laureato in Scienze della Formazione alla Cattolica di Milano. Il suo destino, adesso gli è chiaro, è quello di educare i ragazzi alla comprensione e diffondere il messaggio che il bullismo si può combattere:

La brutalità è indice di povertà di pensiero. È l’espressione di chi non sa comunicare in altro modo. I violenti hanno profondissimi problemi di linguaggio. Quando non sai chiamare il dolore e la rabbia con il loro nome ti scateni così, come un animale. Io l’ho capito, e lo voglio spiegare al maggior numero di ragazzi possibile.

Leggi anche: LA TOLLERANZA SI IMPARA A SCUOLA, A ROMA “PAROLE CONTRO L’ODIO” PER COMBATTERE IL CYBERBULLISMO

di Marianna Chiuchiolo

Articolo Precedente

L'Aspromonte di Criaco: "Noi esistiamo, ci siamo e non ci sentiamo inferiori a nessuno"

Articolo Successivo

Coronavirus: quando la psicosi corre più veloce della malattia

Nessun Commento Presente

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *