domenica, Ottobre 25, 2020

La Gran Bretagna è senza premier: Boris Johnson è in terapia intensiva

Pochi giorni fa Boris Johnson vantava di “stringere mani a chiunque”, oggi la Gran Bretagna non ha più un leader operarativo alla guida del governo, la situazione per Boris Johonson si è aggravata, adesso è interapia intesiva. Martedì all’ora di pranzo Downing Street comunica che il premier britannico non ha la polmonite. La precisazione da Downing Street, “non è attaccato a un ventilatore”, “non ha la polmonite”.

Il ricovero per precauzione o per pericolo?

“Per precauzione”, dicono è ricoverato al St Thomas, ospedale pubblico vicino al Parlamento di Westminster. A pranzo il twitt di Johnson che fa ben sperare:

Ho dormito bene, sono di buon umore e in contatto con la mia squadra, sono in ospedale per esami di routine.

Però stavolta niente foto e niente video.

La paura della polmonite

Sono passati ormai 11 giorni e qualcuno pensa al peggio per 55enne Boris Johnson, i più grandi avversari politici come il laburista Corbyn, e Macron hanno dedicato l’augurio di pronta guarigione. La situazione è precipitata alle 19, dopo una serie di complicazioni che hanno portato alla paura della polmonite. Il premier ha lasciato le sue deleghe al breziter Dominic Raab, ministro degli Esteri. Leggi anche: L’appello all’Onu: “Stop a macello di animali vivi, la pandemia parte da lì”

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Ultimi

Chi è Annalisa Scarrone, vita di una cantante pop

Il suo nome d'arte è semplicemente "Annalisa" detta "Nali". Annalisa Scarrone deve...

C’era una volta il west: la sfida Trump-Biden

La Casa Bianca aspetta il suo nuovo Presidente per il giorno tre...

I cani possono riconoscere il Covid-19 se addestrati

I cani sono sensibili al Covid-19 distinguendo la saliva delle persona sane...

Chi è Greta Favino, una delle figlie di Pierfrancesco Favino

Il noto attore Pierfrancesco Favino e la compagna Anna Ferzetti hanno avuto...

Impronta ecologica, come alleggerire l’impatto della nostra vita sulla natura

L'impronta ecologica è un’unità di misura che calcola lo sfruttamento delle risorse...