giovedì, Giugno 30, 2022

Ferragni: “Mia figlia avrà anche il mio cognome. Dare solo quello del padre è una scelta patriarcale”

Chiara Ferragni ama rompere gli schemi e lo fa anche nella vita privata. Come per il primo figlio Leone, anche la sua baby girl sarà una Lucia Ferragni, avrà così sia il cognome del papà che quello della mamma.

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Chiara Ferragni è innovativa in tutto ciò che fa. Anche nella vita privata, che poi privata lo è poco, ama cambiare gli stereotipi.
Incinta per la sua seconda volta, si trova all’ultimo mese di gravidanza. Proprio come ha fatto con il primo figlio, anche la baby girl, come ama chiamare, avrà sia il cognome del papà che quello della mamma.

Vediamo cosa si nasconde dietro la sua scelta e perché la figlia di Chiara Ferragni avrà due cognomi.

Figlia di Chiara Ferragni: “Entrambi i cognomi sono importanti allo stesso modo”

figlia di Chiara Ferragni_famiglia

Riguardo alla figlia di Chiara Ferragni non conosciamo ancora il nome perché l’imprenditrice digitale lo comunicherà dopo la nascita. La cosa certa è che, come il suo primo figlio Leone, avrà il cognome del papà e il suo.

Compagna di Fedez, che quest’anno vedremo per la prima volta a Sanremo, ha istaurato con il marito un rapporto alla pari. Ecco cosa ha detto ai suoi followers mentre rispondeva nelle stories alle curiosità sulla baby girl in arrivo:

Riveleremo il nome dopo la nascita, ma sarà una Lucia Ferragni.

Entrambi i cognomi sono importanti allo stesso modo e dare solo quello del padre deriva da un sistema patriarcale con cui non mi trovo d’accordo.

Leggi anche: Tribunale di Milano: “Chiara Ferragni ha copiato e dovrà risarcire i Moon Boot”

Figlia di Chiara Ferragni: “Solo unite possiamo cambiare le cose per noi stesse e per le future generazioni”

figlia di chiara ferragni_discorso sulle donne

Non era la prima volta che la Ferragni si esprimeva in questi termini, tacciando come patriarcale la nostra società. Lo scorso 20 novembre si era rivolta al suo pubblico Instagram con un discorso di 10 minuti, dal titolo “Essere donna nel 2020”, creando come al solito una forte risonanza.

In questa occasione si è presentata per la prima volta impacciata davanti alle telecamere, con i fogli degli appunti scritti a mano.

Ecco cosa ha detto:

Il problema secondo me è che la nostra società è ancora molto maschilista e patriarcale.

Il riferimento in quel frangente era al revenge porn e a come la nostra società vedesse queste cose dal punto di vista maschile, insistendo sulla necessità di un cambiamento che deve partire in primis dalle donne:

Vi rendete conto che certe ragazze hanno subito una violenza e hanno avuto la paura di denunciare per come la società può renderle in qualche modo colpevoli per quello che è successo loro?

Tutto ciò in questo momento storico deve cambiare, dobbiamo sostenerci a vicenda, solo unite possiamo cambiare veramente le cose per noi stesse e per le future generazioni.

Questo è il momento di incazzarsi per queste cose, di prendere posizione e di cambiare.

Leggi anche: Chiara Ferragni: “Viviamo in una società maschilista e patriarcale. È il momento di cambiare le cose”

Michela Sacchetti
Intuitiva, con un occhio attento alla realtà e alla sua evoluzione, attraverso una lente di irrinunciabile positività. Vede sempre nella difficoltà un’occasione preziosa per migliorarsi da cogliere con entusiasmo.

Ultime notizie