giovedì, Giugno 30, 2022

Australia, coming out di Joshua Cavallo: “Sono un calciatore e sono gay, vorrei ispirare gli altri”

Joshua Cavallo, giocatore del campionato australiano, di 21 anni, è il primo calciatore professionistico nella storia a dichiarare apertamente la propria omosessualità, grandi attestati di stima sono arrivati da parte del mondo dello sport.

Tommaso Panza
Salentino, classe 1993. Una laurea in mediazione linguistica. Fondazione Basso(Roma). Amante della lettura e del cinema, in particolare delle opere che raccontano spaccati di realtà. Deciso sin da piccolo a diventare un giornalista.

Joshua Cavallo, 21 anni, ha deciso di vivere la sua sessualità liberamente e ha trovato il coraggio di fare coming out. Il calciatore australiano è il primo giocatore in attività a rivelare la propria omosessualità, e lo ha fatto con un video sui suoi profili social “mi sono sempre nascosto perché mi vergognavo”.

Joshua Cavallo sfata un tabù e dichiara la sua omosessualità: “Spero di poter essere un’ispirazione anche per gli altri”

Joshua Cavallo sfata un tabù e dichiara la sua omosessualità: "Spero di poter essere un'ispirazione anche per gli altri"

Il giocatore australiano Joshua Cavallo ha rivelato attraverso un post la propria omosessualità. In realtà un precedente c’è. Risale al 2014 quando il centrocampista tedesco ex Lazio, Thomas Hitzlsperger, aveva a sua volta dichiarato la propria omosessualità, ma solo un anno dopo il ritiro dalla carriera di atleta.

Il centrocampista-difensore dell’Adelaide United invece è il primo calciatore in attività a fare coming out:

Sono stanco di dare il massimo e vivere questa doppia vita. È esasperante, qualcosa che non vorrei che qualcun altro vivesse. Sono un calciatore e sono gay, non me ne vergogno

Il calciatore australiano Joshua Cavallo aveva prima pubblicato un lungo testo sul proprio account Twitter, con diverse fotografie.

Alcune ore dopo è stato il club dove milita il giovane ventenne a diffondere un video incredibilmente toccante in cui Joshua racconta le sue paure più profonde:

Mi sono sempre nascosto, perché mi vergognavo di non poter fare ciò che amavo ed essere gay allo stesso tempo. Nascondere chi sono davvero per continuare a inseguire il sogno che ho sin da bambino. Tutto ciò che volevo era giocare a calcio ed essere trattato come gli altri.

Pensavo che le persone mi avrebbero visto in modo diverso dopo aver saputo questa cosa, che mi avrebbero trattato male o preso in giro, ma non è stato così. Le reazioni e il sostegno che ho ricevuto sono stati incredibili, mi sono chiesto perché mi sono nascosto così a lungo. Vorrei ispirare e mostrare che va bene essere sé stessi e giocare a calcio, che va bene essere gay e fare il calciatore. Non siate spaventati, siate voi stessi. Io sono felice di far conoscere il vero Joshua Cavallo.

Come detto, il club di Adelaide è stato il primo a esplicitare pubblicamente il supporto al giocatore, seguito dalla federcalcio australiana e dal Sydney Fc. Un esempio a cui il nostro paese dovrebbe guardare attentamente, dopo che il Senato ha definitivamente ucciso il Ddl Zan, mettendo da parte la tutela dei diritti di un intera comunità ancora troppo discriminata, e che dovrebbe essere inserita in un qualunque contesto sociale come un qualcosa di totalmente normale, perché lo è.

L’intero mondo del calcio ha manifestato il proprio sostegno nei confronti del giovane Joshua Cavallo, inviando infiniti messaggi al giovane giocatore australiano in seguito al proprio coming out.

I messaggi per Joshua Cavallo

Le parole di stima sono arrivate dai più grandi campioni del calco e non solo, dall’attaccante dell’Atlético Madrid Antoine Griezmann, dal difensore del Barcellona Gerard Piqué “il mondo del calcio è ancora molto indietro e tu ci stai aiutando a farlo progredire” – ha scritto il difensore spagnolo. Applausi anche dal suo ex compagno di squadra Alessandro Diamanti, ancora impegnato nello stesso campionato con la maglia del Western United. Anche Zlatan Ibrahimovic ha fatto arrivare il suo abbraccio a Joshua Cavallo: “Sei un campione, il calcio è di tutti, grande rispetto”

Chi è Joshua Cavallo? Il giovane calciatore australiano che ha fatto coming out

Centrocampista centrale di frequente schierato come terzino sinistro, Joshua “Josh” Cavallo è un australiano classe 1999 con doppia nazionalità (anche maltese) titolare dell’Adelaide United nell’ultima stagione. Calcisticamente il 21enne è cresciuto però a Melbourne, giocando prima per il Victory e poi per i cugini del City, dove è rimasto fino all’estate del 2019. In quella sessione di calciomercato è stato preso poi a parametro zero dal Western United, club con il quale ha esordito in A-League il gennaio successivo proprio in casa della sua ex squadra.

Da febbraio è invece passato all’Adelaide United, club che ha avuto il pregio di sostenerlo in questo coraggiosissimo passo. È un calciatore, ed è gay.

Leggi anche: Il Gay Center di Testaccio: da 16 anni tutela i diritti e la salute delle persone Lgbt+

Tommaso Panza
Salentino, classe 1993. Una laurea in mediazione linguistica. Fondazione Basso(Roma). Amante della lettura e del cinema, in particolare delle opere che raccontano spaccati di realtà. Deciso sin da piccolo a diventare un giornalista.

Ultime notizie