sabato, Febbraio 27, 2021

Italia possibile zona rossa a Natale, ma Conte vuole delle deroghe

Stop dal 24 al 27 e dal 31 al 3. Oggi, giovedì 17 dicembre, il confronto con le Regioni e la decisione. Il premier Conte non ci sta e vuole delle deroghe agli spostamenti per vedere i parenti anziani.

Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

Italia zona rossa? Sarà lockdown a Natale per impedire a gennaio una terza ondata di contagi della pandemia di Covid-19. È quello che è emerso ieri nella riunione tra Governo e Comitato Tecnico Scientifico.

L’Italia sarebbe zona rossa dal 24 al 27 dicembre e dal 31 al 3 gennaio. Oggi, giovedì 17 dicembre, ci sarà il confronto con le Regioni e la decisione. Eppure il premier Conte non ci sta e vuole delle deroghe: vuole permettere almeno gli spostamenti per vedere i parenti anziani.

Italia zona rossa? Nuovo Dpcm per il lockdown a Natale

La decisione sulla zona rossa in Italia nel periodo di Natale e Capodanno non è ancora definitiva, manca ancora il confronto con Italia Viva. Se anche il partito di Matteo Renzi darà l’ok ci si aspetta un nuovo Dpcm. Anche se potrebbe esserci un emendamento al decreto Natale o anche un’ordinanza del ministro della Salute.

Il premier Giuseppe Conte ha spiegato che l’obiettivo è evitare una terza ondata a gennaio. Per questo motivo gli esperti hanno consigliato qualche misura aggiuntiva. Conte ammonisce:

Dobbiamo predisporci durante queste festività per non trovarci a gennaio sopraffatti dalla pandemia.

Leggi anche: Natale, il Cts al Governo: “Inasprire le misure, non basta la zona gialla”

Italia zona rossa, 8 giorni di lockdown a Natale

Italia zona rossa, lockdown a Natale.
Italia zona rossa a Natale, il piano rigorista prevede 8 giorni di lockdown.

Il piano del ministro Roberto Speranza prevede otto giorni di lockdown: Vigilia, Natale, Santo Stefano, domenica 27, mercoledì 31 dicembre, Capodanno, 2 e 3 gennaio.

Saranno queste le date in cui tutta Italia sarà rossa. Non apriranno ristoranti, bar, negozi. La circolazione sarà bloccata anche nel proprio comune. Inoltre, all’interno dell’esecutivo c’è chi chiede di anticipare il coprifuoco, attualmente fissato alle 22, alle 20.

Italia zona rossa, tutti d’accordo con il lockdown alla tedesca

Italia zona rossa a Natale, tutti d'accordo con il lockdown alla tedesca di Angela Merkel.
Italia zona rossa a Natale? Tutti d’accordo con il lockdown alla tedesca di Angela Merkel.

Il piano dell’Italia in zona rossa durante le festività natalizie ha come termine di paragone il lockdown alla tedesca di Angela Merkel. In Germania, la cancelliera, ha istituito il lockdown durante il periodo delle feste proprio per evitare altre chiusure a gennaio.

Sulla linea del rigore si sono schierati, oltre a Roberto Speranza e al ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia, anche alcuni Presidenti di Regioni. Luca Zaia , Presidente della Regione Veneto, primo fra tutti seguito dal Lazio con Nicola Zingaretti e dal Friuli Venezia Giulia di Massimiliano Fedriga. Sulla linea del rigore anche il Presidente della Regione Molise, Donato Toma, e quello delle Marche, Luca Ceriscioli.

Italia zona rossa? Il premier Conte vuole delle deroghe

Italia zona rossa? Conte vuole delle deroghe.
Italia zona rossa? Conte vuole delle deroghe.

Il premier Giuseppe Conte vuole delle deroghe. Dall’inizio della seconda ondata di Coronavirus, il premier ha categoricamente escluso un nuovo lockdown in Italia. 

Sostenuto dagli altri Presidenti di Regione, il premier Conte ha proposto un altro scenario. Nello scenario del premier, l’Italia sarebbe in zona rossa il 24, 25, 26, 31 dicembre e l’1 gennaio, con parziali aperture sugli spostamenti tra piccoli comuni per permettere le visite ai parenti anziani.

Leggi anche: Viola: “In Italia 3/4 morti ogni 100 positivi. Tasso estremamente alto”. Ecco perché

Silvia Aldi
Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

Ultime notizie