Home»New Story»Infermiera dona il fegato a un paziente di 7 mesi: “Meritava di vivere”

Infermiera dona il fegato a un paziente di 7 mesi: “Meritava di vivere”

Sarah Harris, un’infermiera del reparto pediatria del St. Luke’s Meridian Medical Center in Idaho, ha donato parte del suo fegato per salvare uno dei suoi pazienti affetto da una rara malattia.

0
Condivisioni
Pinterest Google+

Una storia con due protagonisti: Sarah Harris, infermiera del reparto pediatria del St. Luke’s Meridian Medical Center, in Idaho, e il piccolo Cole, uno dei suoi pazienti. Cole e Sarah si incontrano la prima volta quando lui ha appena 2 mesi e si presenta in ospedale in condizioni preoccupanti: un accumulo di bile nel fegato dovuta a un’atresia biliare, una rara malattia che impedisce al liquido di defluire nell’intestino poiché i condotti biliari sono bloccati.

Col passare del tempo, le condizioni del piccolo peggiorano. L’unica soluzione è un trapianto, ma non si trova un donatore e Cole, che ha ormai 7 mesi, è al punto di lottare tra la vita e la morte.

Sarah e Cole insieme dopo l’intervento, foto originale pubblicata su Instagram

È a questo punto che Sarah decide di provare il tutto per tutto. Si sottopone ad analisi e scopre di essere compatibile con il bambino. Senza ripensamenti accetta di farsi esportare il 20% del fegato per donarlo a lui. “Meritava di vivere e l’ho fatto”, spiega dopo l’operazione, un intervento di ben 14 ore a cui segue un mese di terapia intensiva per il piccolo.

Adesso Cole ha poco più di un anno e le sue storie di vita quotidiana, raccontate online sulla pagina Facebook Cole’s Liver Adventures, sono seguite da oltre 3000 persone. Alla pagina è collegata una raccolta fondi in supporto della famiglia del bambino.


Leggi anche: Gabry Little Hero, il bambino con una rara forma di anemia ha trovato un donatore di midollo

di Marianna Chiuchiolo

Articolo Precedente

Cile, Honk Kong, Gilet gialli. Le rivolte senza guida

Articolo Successivo

Pavel Abramov, il bambino che aiuta i randagi dipingendo ritratti degli animali domestici

Nessun Commento Presente

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *