lunedì, Gennaio 17, 2022

New York, incendio in un appartamento nel Bronx: almeno 19 morti di cui 9 bambini

Si è verificato un terribile incendio nel Bronx, quartiere di New York, dove hanno perso la vita 19 persone di cui 9 bambini. Dei 63 feriti 32 sono ricoverati per ustioni gravi in ospedale.

Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Ad una settimana dal rogo di Filadelfia, in cui hanno perso la vita 12 persone, si è verificato un incendio nel Bronx, a New York, divampato in un appartamento all’interno di un edificio di 19 piani. Sono 19 le vittime di cui 9 bambini e 63 i feriti. Di questi 32 persone sono ricoverate in ospedale con ustioni di diverso grado e sintomi di asfissia da fumo.

Dalle prime ricostruzioni pare che le fiamme siamo partite verso le 11 del mattino da un appartamento di due piani, tra il secondo e terzo piano. L’incendio, ha annunciato un responsabile dei vigili del fuoco della città in un briefing con la stampa, sarebbe partito dalla camera da letto di un appartamento, a causa di una stufetta elettrica malfunzionante.

Sul posto sono accorsi 200 soccorritori dei vigili del fuoco della Grande Mela, il cui capo Daniel Nigro ha definito “uno dei peggiori incendi della storia recente della città”.

Incendio nel Bronx: la dinamica della tragedia

incendio nel bronx_

Incendio nel Bronx sulla 181ª Street, in un quartiere di edilizia popolare nella zona West, vicino alla Fordham University. All’interno del palazzo essendo domenica erano presenti molte famiglie. Nella fuga le porte dell’appartamento in cui si è sviluppato l’incendio sono state lasciate aperte, e di conseguenza l’incendio si è propagato più velocemente in tutto l’edificio.

Da come raccontano i soccorritori, i quali hanno impiegato due ore per spegnere il rogo, c’erano vittime in ogni piano del palazzo, sui pianerottoli, sui corridoi e sulle scale. Molti sono morti per arresto cardiaco a causa del fumo densissimo e della mancanza di ossigeno. Tanti invece si sono salvati grazie alle scale dei camion dei vigili del fuoco.

Una scena orribile e scioccante” hanno raccontato i testimoni, molti dei quali hanno detto di essersi resi conto dell’incendio dopo aver sentito le urla provenienti dal pianerottolo. Rimangono dei dubbi riguardo al motivo per cui non si sia attivato il sistema anti-incendio e non siano scattati gli allarmi, su cui ha fatto sapere il sindaco di New York, Eric Adams, che si indagherà. Si tratta della prima tragedia che ha dovuto affrontare il neosindaco in questa nuova veste.

Nel 1990 si è verificato un altro terribile incendio nel Bronx, di cui ancora oggi ne rimane l’incubo. All’Happy LAnd, un night club, persero la vita 87 persone. Pare che all’epoca il locale agiva illegalmente, non possedendo neanche una bombola antincendio.

Leggi anche: Trieste, 17enne ucciso per gelosia, il padre: “Gli avevo detto di non frequentare quella ragazza”

Non perderti nemmeno un'articolo Seguici su Google News
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Ultime notizie