giovedì, Maggio 13, 2021

Hillary Clinton: “L’America è a pezzi, Biden saprà curare le ferite”

Si infiamma l’atmosfera nella terza serata della convention democratica. Plauso per l'intervento di Hillary Clinton in favore del candidato democratico alla presidenza, Joe Biden.

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Si infiamma l’atmosfera nella terza serata della convention democratica, quella in cui Kamala Harris è stata ufficialmente nominata candidata vicepresidente. A seguire gli interventi di Hillary Clinton, l’ex presidente Barack Obama e la senatrice Elizabeth Warren. Le elezioni USA, previste per il prossimo 3 novembre, sono quasi alle porte e la tensione per il futuro della presidenza americana è altissima. Ha detto nel suo intervento Hillary Clinton, ex candidata democratica alla presidenza nelle ultime elezioni del 2016:

Per quattro anni la gente mi ha detto ‘non avevo mai capito quanto fosse pericoloso’, ‘vorrei tornare indietro e rifare tutto da capo’. O peggio ancora, ‘avrei dovuto votare’. Beh, questa non potrà essere un’altra elezione del genere. Votate. Votate come se fossero in gioco le vostre vite, perché lo sono.

L’intervento di Hillary Clinton alla convention democratica

La convention del Partito Democratico statunitense, che si sarebbe dovuta tenere lo scorso luglio e che è stata poi posticipata ad agosto per via del coronavirus, annuncia ufficialmente la candidatura dello sfidante di Donald Trump alle elezioni di novembre. Dunque, la squadra capitanata da Joe Biden, ex vice di Barack Obama, e Kamala Harris guiderà ufficialmente il partito democratico nella corsa alla Casa Bianca. Quella parte di leadership che finora ha dovuto sopportare la rischiosa linea politica del repubblicano Donald Trump, ripone in loro grandi fiducie e speranze, così come hanno dimostrato i discorsi che si sono susseguiti in questi giorni, tutti inno a una futura buona politica per una riscossa necessaria del Paese. Compreso quello di Hillary Clinton che ha passato a Biden il testimone. Ha detto:

L’America è a pezzi in questo momento, e in realtà molte cose erano già andate in frantumi prima della pandemia. Joe Biden saprà curare le ferite, unire e guidare il Paese. L’America ha bisogno di un presidente che mostri dalla Casa Bianca la stessa compassione, determinazione e leadership che vediamo nelle nostre comunità.

Leggi anche: Donald Trump autorizza trivellazioni in Alaska, all’interno di un parco protetto

L’intervento di Kamala Harris contro il razzismo

Con il discorso di Kamala Harris si ha conclusa la terza serata della convention. La candidata vicepresidente ha parlato di democrazia e di giustizia sociale, sottolineando la sua storia personale di donna e figlia di immigrati. E ancora una volta, con il suo intervento, rimette al centro una tematica particolarmente calda nell’America degli ultimi mesi, il razzismo. Ha detto:

Non c’è vaccino contro il razzismo, siamo noi a dover agire. È importante stare tutti insieme per un futuro migliore.

Leggi anche: USA, Kamala Harris prima donna non bianca come vicepresidente

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Ultime notizie