lunedì, Marzo 8, 2021

Giulia Guadalupi tra i 10 giovani italiani 2020, modello per le sue cure ai malati Covid

Giulia Andrea Guadalupi, la 27enne brindisina che ha coordinato il trasporto aereo dei malati di Covid tra Italia ed estero durante la pandemia.

Asia Solfanelli
Asia Solfanelli
Intraprendente e instancabile penna, poliglotta, appassionata lettrice e avida viaggiatrice. Sviscerata amante del cinema. E ultimo, ma non per importanza, eterna studiosa, perché non si finisce mai d’imparare.

Giulia Guadalupi è tra i 10 giovani italiani 2020, un riconoscimento che spetta a quei under 35 che hanno saputo spiccare per delle qualità pregevoli e per un lavoro svolto con zelo. Medico dell’Aeronautica, la 27enne brindisina si è distinta per il grande impegno ed entusiasmo nel gestire e coordinare i trasporti aerei durante la crisi pandemica, soprattutto della prima ondata. “Al lavoro giorno e notte per trasportare i pazienti Covid”, rammenta. La sua caparbietà e devozione sono da emulare.

Giulia Guadalupi tra i 10 giovani italiani 2020

Rientrano nella classifica top ten dei giovani italiani, quelle personalità under 35 che si sono distinte per dedizione, audacia, tenacia e professionalità, individui che vengo riconosciuti come modello per l’intera comunità. L’edizione corrente del premio, la settima, era per la Smartsociety e aveva nel mirino: competenza, innovazione e coraggio per il rilancio. E tra molti, la brindisina Giulia Andrea Guadalupi, 27 anni, capitana medico dell’Aeronautica militare, emerge e si fa notare come dottore dell’infermeria principale di Pratica di mare.

Leggi anche: La protesta dei giovani medici di spalle al Parlamento: “Servono investimenti”

La dedizione di Giulia Guadalupi

Una ragazza come tante, sembrerebbe, eppure la sua caparbietà, costanza e altruismo la differenziano dai più. Il premio porta con sé grande orgoglio ed è per la giovane brindisina un grande onore rappresentare le Forze Armate. Ma non solo, il riconoscimento porta con sé anche tanti ricordi: tornano in mente quei turni infiniti a gestire innumerevoli pazienti ormai in fin di vita, ma che dovevano essere trasportati nelle strutture sanitarie tedesche, con cui l’Italia aveva un accordo, per decongestionare le terapie intensive sull’orlo del collasso. Una prova dura, ma che Giulia sembra aver superato senza tintinnamenti di sorta:

È un’attività impegnativa, ma soprattutto senti il peso della responsabilità nei confronti del paziente e delle loro famiglie che vedono partire i propri cari verso altri paesi.

Un’esperienza che mi ha fatto crescere tanto. In quei momenti non pensi a nulla, lavori e basta e senti dentro di te di far parte di un’unica e grande forza che sta lavorando per il Paese.

Giulia Guadalupi, il passato ed il futuro

La giovane di Brindisi racconta di esser riuscita a combinare il suo sogno, quello di diventare medico, con una grande passione, quella per l’aeronautica militare, nata grazie a suo nonno. Curiosità ed entusiasmo sono così diventati vita e parte di una lunga carriera che è solo agli esordi. Giulia Guadalupi è il riscatto della generazione giovanile, troppo spesso additata di essere superficiale, passiva e indifferente. E il messaggio ai coetanei giunge energico e incalzante:

Che ora tocca a noi. Questo è il nostro tempo. È la nostra generazione che deve rimboccarsi le mani. Noi siamo il cambiamento, e tutti gli obiettivi possono essere raggiunti quando si mette amore, passione e caparbietà

Leggi anche: Un’eredità di pace e comprensione, Liliana Segre incontra per l’ultima volta i giovani

Asia Solfanelli
Asia Solfanelli
Intraprendente e instancabile penna, poliglotta, appassionata lettrice e avida viaggiatrice. Sviscerata amante del cinema. E ultimo, ma non per importanza, eterna studiosa, perché non si finisce mai d’imparare.

Ultime notizie