giovedì, Maggio 13, 2021

Giulia Centonze potrà curarsi. Raggiunta la cifra per il ricovero

Dal maggio del 2019 la 23enne della provincia di Reggio Emilia è in "stato di minima coscienza" a seguito di un incidente stradale. Il crowdfunding per il trasferimento nel centro specialistico di Innsbruck ha raggiunto quota 200 mila euro.

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

“La cifra per permettere a Giulia di essere ricoverata è stata raggiunta!”. L’annuncio arriva dalla pagina Facebook “Quel nodo che ci lega- Insieme per Giulia”, creata qualche mese fa da familiari e amici di Giulia Centonze. Il fine del crowdfunding: raccogliere i soldi necessari alle cure della giovane 23enne. La ragazza, infatti, lo scorso maggio è rimasta coinvolta in un incidente stradale e da allora si trova in “stato di minima coscienza”. L’unica speranza di miglioramento per Giulia è il trasferimento in un centro specialistico in Austria. Grazie al raggiungimento della quota, e al suo superamento, ora quella speranza è diventata realtà, andando anche oltre le aspettative. Hanno scritto le sorelle di Giulia in un post:

Siamo persone umili, da soli non ce l’avremmo mai fatta, mai. Non sappiamo davvero come ringraziarvi, siete stati tantissimi. Ci avete fatti sentire all’interno di una comunità grandissima e colma d’amore, ve ne saremo sempre grati. Grazie per aver reso possibile un piccolo sogno che per Giulia vale tutta una vita.

L’incidente in auto

Giulia Centonze, della provincia di Reggio Emilia, lo scorso 3 maggio 2019 è rimasta coinvolta in un frontale con un’altra auto. Perso il controllo della vettura, la giovane finì per schiantarsi contro l’auto proveniente dalla direzione opposta. Da allora è in stato di minima coscienza e da oltre un anno non ci sono stati miglioramenti. Per questo, nei mesi scorsi, è partita una vera e propria mobilitazione per aiutare i familiari di Giulia a raccogliere almeno 100mila euro per consentire il ricovero della ragazza in una clinica specializzata.

Leggi anche: Con 30 gradi sotto il sole resta intrappolato in auto: bimbo di 22 mesi salvato dai Carabinieri

Grande solidarietà del Paese per Giulia Centonze

Buongiorno a tuttiPer cominciare vorremmo ringraziarvi per il supporto datoci e dirvi che siamo davvero felici per come…

Pubblicato da Quel nodo che ci lega – Insieme per Giulia su Giovedì 3 settembre 2020

Le molte offerte hanno permesso di raccogliere l’inaspettata cifra di 200 mila euro. Racconta la sorella Valentina al Corriere:

Abbiamo già contattato la clinica di Innsbruck per avviare le pratiche del ricovero e ovviamente vi terremo aggiornati su tutto, pubblicando l’avvenuto bonifico alla clinica e tutte le spese ulteriori per il prolungamento del ricovero finalizzato alla riabilitazione.

Speriamo che Giulia possa pian piano migliorare ed essere ospitata nella clinica più mesi possibili in modo da raggiungere il miglioramento più grande. Non pensavamo di raggiungere un obiettivo così grande in così poco tempo. Per noi questo è un primo miracolo. Ora ci aspettiamo il miracolo più grande: che Giulia torni a essere almeno un po’ della Giulia che era.

Leggi anche: MotoGp, Valentino Rossi ‘miracolato’: “L’incidente più rischioso della mia carriera”

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Ultime notizie