martedì, Marzo 2, 2021

Gitanjali Rao, scienziata 15enne, per il Time è la prima “Ragazza dell’anno”

Gitanjali Rao, la giovanissima ragazza dell'anno per il Time, che si dice pronta a cambiare il mondo e a creare una comunità di giovani, perché se riesce lei tutti possono farlo.

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Quest’anno il noto settimanale statunitense Time ha introdotto un nuovo riconoscimento, quello al Kid of the Year, il ragazzo/a dell’anno, che si è particolarmente distinto per le sue particolari doti e qualità durante questo anno.

Su un gruppo di 5mila giovanissimi candidati, tra gli 8 e i 16 anni, il Time ha scelto Gitanjali Rao, una ragazza di 15 anni di Lone Tree in Colorado, scienziata e inventrice.

Gitanjali Rao, una giovane promessa della scienza

Gitanjali Rao_scienziata
Gitanjali Rao, scienziata e inventrice.

Gitanjali Rao è una giovane 15enne di origini indiane che vive a Denver, in Colorado.

La giovane utilizza la ricerca scientifica e l’intelligenza artificiale per risolvere i problemi della vita quotidiana, da un app per individuare atti di cyberbullismo online a un dispositivo per testare l’inquinamento da piombo nell’acqua da bere.

La ragazza nella video intervista di Angelina Jolie al Time si dice pronta a “risolvere i problemi del mondo” e a essere da esempio per altri giovani. Il suo pensiero infatti non è autoreferenziale: la sua missione è quella di creare una comunità di giovani innovatori in grado di risolvere i problemi che affliggono l’umanità.

Appassionata di scienza fin da bambina, Gitanjali desidera studiare Genetica ed Epidemiologia al Mit. Il suo motto: “Se io lo posso fare, voi lo potete fare”.

Leggi anche: “Niente è impossibile”: parla Valeria Cagnina, giovane promessa della robotica

Greta Thunberg è il personaggio dell’anno secondo il Time

Greta Thunberg
La giovane attivista svedese Greta Thunberg.

Il Time, settimanale d’attualità statunitense, dal 1927 ogni anno assegna il premio di Persona dell’anno. Nel corso degli anni il premio è atato assegnato a uomini, donne, coppie, gruppi di persone, idee, luoghi o macchinari che nel corso dell’anno hanno influenzato positivamente o negativamente gli eventi.

Lo scorso anno la persona scelta è stata la giovane attivista svedese Greta Thunberg di soli 16 anni. Greta è stata la prima persona con meno di 25 anni ad essere insignita di questo titolo.

Quest’anno però il Time ha voluto superarsi e ha istituito una vera e propria nuova categoria. Evidentemente se la scelta è stata fatta su una rosa di 5mila giovani candidati emerge una gioventù che ha un grande potenziale e su cui è importante investire per il bene e il futuro dell’umanità.

Leggi anche: Kylie Jenner: la più giovane miliardaria del mondo ha 20 anni

I primi cinque finalisti

Tyler Gordon
Il giovane pittore Tyler Gordon.

Come abbiamo detto il Time su 5mila giovani candidati ne ha selezionati cinque e tra questi finalisti ha scelto il giovane dell’anno. Gli altri quattro finalisti tra gli 8 e i 16 anni che si stanno impegnando a favore del mondo sono:

Tyler Gordon, 14enne di San José, in California, il quale ha dipinto 500 importanti personaggi afroamericani;

Jordan Reeves, 14enne di Columbia, in Montana, designer e attivista le persone disabili;

– Bellen Woodard, di soli 10 anni, residente a Leesburg, in Virginia, la quale ha creato una serie di nuovi colori per dipingere le diverse sfumature della pelle umana;

– Ian McKenna, 16enne di Austin, in Texas, che ha convinto la sua scuola a coltivare un orto e dare gli ortaggi raccolti ai ragazzini della città più in difficoltà.

Leggi anche: Giulia Guadalupi tra i 10 giovani italiani 2020, modello per le sue cure ai malati Covid

Michela Sacchetti
Michela Sacchetti
Aspirante giornalista. Ama la letteratura, il cinema e il teatro. Dopo il diploma in ragioneria cambia itinerario iscrivendosi alla facoltà di Lettere. Laureata in Scienze del Testo, crede che nella vita si può e si deve continuare sempre ad imparare.

Ultime notizie