mercoledì, Dicembre 8, 2021

Milano, al Galeazzi intervento record su colonna vertebrale e anca: è il primo al mondo

Correzione della Hip-Spine Syndrome in un unico intervento su un paziente di 48 anni. Prima mondiale al Galeazzi di Milano. ll premier Conte: "Orgogliosi della sanità italiana".

Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

È un intervento record, unico al mondo, quello per la correzione della Hip-Spine Syndrome. La prima mondiale al Galeazzi di Milano: sostituito, ad un paziente di 48 anni, in una sola operazione un disco vertebrale degenerato e impiantata una protesi d’anca. Tutto con procedure mininvasive.

Cos’è la Hip-Spine Syndrome

La Hip-Spine Syndrome è l’artrosi simultanea dell’anca e della colonna lombosacrale. È stata descritta per la prima volta come “Hip-Spine Syndrome” da Offierski e MacNab in uno studio pubblicato nel 1983.

La prevalenza dell’artrosi dell’anca è superiore al 12% per i pazienti di età pari o superiore a 75 anni, mentre a livello vertebrale le percentuali variano dal 9,7% al 90,1%, in base all’età e al sesso: 78,2% nelle donne e 90,1% negli uomini di età superiore a 75 anni.

L’incidenza di lombalgia varia dal 21,2% al 60,4% nei pazienti affetti da artrosi dell’anca. L’associazione delle due patologie è possibile anche in pazienti più giovani.

Leggi anche: L’ospedale che cura i peluche dei bambini per regalare un sorriso

Il trattamento della Hip-Spine Syndrome

intervento record
L’immagine mostra la colonna vertebrale in presenza di Hip-Spine Syndrome.

Il trattamento di questa patologia degenerativa normalmente si effettua in un doppio intervento chirurgico in tempi diversi.

L’iter è solitamente lungo e impegnativo per il paziente che vede un miglioramento della patologia solo al completamento del secondo intervento e dopo due anestesie totali e due ricoveri ospedalieri.

Intervento record al Galeazzi per la correzione della Hip-Spine Syndrome

intervento record
L’equipe medica del Galeazzi di Milano.

L’Irccs Istituto Ortopedico Galeazzi per la prima volta al mondo, ha corretto la grave patologia dell’anca e della colonna vertebrale, la Hip-Spine Syndrome, in un singolo intervento mininvasivo.

Il professor Giuseppe Peretti (responsabile dell’Équipe Universitaria di Ortopedia Rigenerativa e Ricostruttiva e direttore della scuola di specializzazione in Ortopedia e Traumatologia dell’Università degli Studi di Milano) insieme al dottor Roberto Bassani (responsabile dell’Unità Operativa di Chirurgia Vertebrale II) e al dottor Paolo Sirtori (chirurgo dell’anca dell’Équipe Universitaria di Ortopedia Rigenerativa e Ricostruttiva), supportati dal Servizio di anestesia e rianimazione diretto dal dottor Paolo Perazzo, hanno studiato con cura il caso del paziente 48enne affetto da Hip-Spine Syndrome e deciso di intervenire in un singolo intervento.

La procedura dell’intervento record

intervento record

L’intervento record al Galeazzi di Milano è durato due ore in anestesia spinale.

L’intervento è durato due ore ed è stato eseguito in anestesia spinale con sedazione. Il paziente è stato sempre in posizione supina e gli accessi chirurgici sono stati eseguiti con due piccole incisioni su addome e coscia.

Nell’intervento è stato sostituito il disco vertebrale degenerato con approccio per via anteriore mini-invasivo, al fine di ripristinare la naturale curva del rachide a cui è seguita la ricostruzione dell’articolazione dell’anca degenerata, sempre con approccio mini-invasivo.

Il dottor Paolo Sirtori ha commentato che il nuovo approccio alla patologia permette al paziente di tornare in poche settimane alla vita lavorativa senza dover prima passare un periodo riabilitativo:

Questi approcci combinati al rachide e all’anca consentono quindi una ripresa funzionale estremamente rapida, poiché non è necessario un percorso riabilitativo.

Infatti il nostro paziente a sole 6 ore dall’intervento si è alzato da solo dal letto senza stampelle e libero da drenaggi. In poche settimane sarà in grado di tornare alla routine lavorativa.

Irccs Galeazzi, i complimenti del premier Giuseppe Conte

L’intervento dei record all’Irccs Galeazzi di Milano non ha di certo lasciato indifferente il premier Giuseppe Conte che su Twitter si è congratulato per la prima mondiale milanese:

Un plauso all’équipe medica Irccs Galeazzi di Milano che per la prima volta a livello mondiale con un unico intervento è riuscita a curare una grave patologia dell’anca e della colonna vertebrale. Un traguardo che ci rende orgogliosi della nostra sanità.

Leggi anche: Ospedale Cotugno di Napoli, modello indiscusso di eccellenza italiana

Silvia Aldi
Classe 1990, laureata in Scienze Politiche con una specializzazione in Comunicazione pubblica Internazionale. Amante della storia sin da piccola e appassionata di grandi classici della letteratura italiana. Si auto definisce una sognatrice che tende a considerare sempre il bicchiere mezzo pieno anche nelle situazioni più critiche. Altri segni particolari? Appassionata di calcio e tifosissima!

Ultime notizie