mercoledì, Ottobre 28, 2020

Favara: è nata la prima scuola politica per le leader di domani

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

In Sicilia è nata la prima scuola di politica italiana rivolta a sole donne. Si chiama Prime Minister e ha sede a Favara, in provincia di Agrigento. Si rivolge alle nuove generazioni, a adolescenti tra i 14 e i 18 anni, con la mission di prendersi cura proprio di queste ragazze. Il progetto, lanciato da Florinda Saieva, e sostenuto da Farm Cultural Park e dall’associazione Movimenta, è alla sua seconda edizione e ha già visto nascere due sorelle, una a Napoli, l’altra a Torino. Le donne non sono meno ambiziose e non sono meno qualificate degli uomini per ricoprire cariche di prestigio. Una cultura fortemente patriarcale, orientata a sfavorire le donne solo in base al loro genere, ci ha restituito un quadro poco veritiero della realtà, soprattutto in Italia. Prime Minister vuole essere un solido primo gradino verso un cambiamento culturale profondo, verso la parità di genere. Ha detto Saieva:

Queste ragazze sono curiose, stanno tutte cercando qualcosa di significativo per la loro vita. Credo che in Prime Minister trovino innanzitutto un ambito in cui essere vere. Fanno la conoscenza di persone, donne soprattutto, che le illuminano, che mostrano strade di realizzazione femminile bellissime, donne che parlano loro di battaglie importanti nel quotidiano.

Costruire le basi del futuro

Specialmente in un settore come quello politico, almeno nel nostro Paese, non è difficile notare quanto le donne siano ancora in inferiorità numerica rispetto agli uomini. A ostacolare la carriera delle donne in posizioni di comando e responsabilità sono principalmente le opportunità. Secondo un report del 2019 condotto da Women in the Workplace, realizzato da McKinsey & Company, società internazionale di consulenza manageriale, sarebbe proprio la mancanza di strumenti che ostacola la parità di genere. In questo contesto, si colloca la proposta elaborata da Prime Minister. Si legge nello studio:

Finché non si aggiusta il primo gradino della scala, le donne faranno sempre fatica a raggiungere l’uguaglianza, se mai ci arriveranno.

Leggi anche: L’Astrofisica Faedi: “Per le donne la strada nella scienza è ancora lunga ma io non mi arrendo”

“Ho visto le ragazze crescere molto”

Il progetto Prime Minister vuole porre le basi per costruire proprio quel primo gradino. L’obiettivo è quello di creare un ambiente in cui le donne possano godere dello stesso sostegno e delle stesse opportunità che gli uomini si vedono già garantiti. La scuola di politica impegnerà le partecipanti per sette o otto mesi, per un intero sabato al mese. Durante le lezioni e i workshop si parlerà di Costituzione e diplomazia, ma anche di crescita femminile. Le ragazze avranno l’opportunità di confrontarsi con personalità della politica, dell’economia, della cultura e con donne che racconteranno le loro storie di leadership. Tutto al simbolico costo di 20 euro. Oltre a Florinda Saieva il progetto sarà coordinato da altre donne che hanno sposato l’iniziativa: le milanesi Eva Vittoria Cammerino e Denise Di Dio, e la napoletana Angela Laurenza. Le ragazze che aderiranno al progetto avranno spunti eterogenei e conosceranno tante realtà del mondo femminile su cui ancora splende troppa poca luce. E impareranno a essere indipendenti. Dice Saieva:

La lezione sull’autonomia finanziaria come condizione essenziale delle donne per essere libere di essere ciò che vogliono è stata da loro seguitissima. Ho visto le ragazze crescere molto.

Leggi anche: Guerritore: “Donne, smettiamo di chiedere scusa per il posto che occupiamo nel mondo” di Elza Coculo

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Ultimi

Gerry Scotti e il Coronavirus. Ecco come sta il noto conduttore tv

Gerry Scotti ha comunicato, come è noto, due giorni fa la propria...

Covid, Michele Emiliano chiude tutte le scuole. La Puglia verso il lockdown?

Con 13 decessi e quasi 800 positivi in poche ore, la Puglia...

Ombre russe: infiltrati e hackers dietro a disordini e rivolte

La locandina che da due giorni gira in rete e che ha prodotto...

Carlo Conti positivo al Covid: “Sto a casa ma asintomatico”

Il noto conduttore Rai è uno dei tanti conduttori tv che hanno...

Rocco Siffredi positivo al Coronavirus, contagiate le persone a lui più vicine

Rocco Siffredi positivo al Covid. A rivelare l'indiscrezione sulla positività al virus...