lunedì, Agosto 8, 2022

L’esercito ucraino: “I russi hanno colpito decine di civili”

Funzionari militari di Kiev hanno affermato che l'artiglieria russa ha bombardato lunedì i quartieri residenziali di Kharkiv, decini di civili avrebbero perso la vita nei bombardamenti.

Tommaso Panza
Salentino, classe 1993. Una laurea in mediazione linguistica. Fondazione Basso(Roma). Amante della lettura e del cinema, in particolare delle opere che raccontano spaccati di realtà. Deciso sin da piccolo a diventare un giornalista.

Civili ucraini colpiti dagli attacchi russi, la denuncia dell’esercito ucraino. L’artiglieria russa ha bombardato ieri, mentre tra l’altro erano in corso i colloqui tra le delegazioni di Kiev e Mosca, i quartieri residenziali della seconda città più grande dell’Ucraina, Kharkiv, bombardamenti in cui pare abbiano perso la vita decine di persone, questo quanto hanno detto funzionari ucraini, mentre le forze d’invasione di Mosca hanno incontrato la dura resistenza degli ucraini nel quinto giorno di conflitto.

Gli attacchi hanno avuto luogo mentre funzionari russi e ucraini si incontravano al confine bielorusso, ma i loro colloqui non hanno avuto successo, attesi oggi altri colloqui per oggi. La Russia ha anche affrontato un crescente isolamento e turbolenze economiche poiché le nazioni occidentali, unite nella condanna al suo assalto, l’hanno colpita con una serie di sanzioni che si sono propagate in tutto il mondo. Le azioni globali sono scivolate e i prezzi del petrolio sono aumentati.

Civili ucraini colpiti dai bombardamenti russi: la denuncia dei funzionari ucraini

Gli Stati Uniti hanno imposto nuove sanzioni alla banca centrale russa e ad altre fonti di ricchezza. Il presidente Volodymyr Zelenskiy ha firmato ieri una lettera in cui richiedeva formalmente l’adesione immediata dell’Ucraina all’Unione Europea, una richiesta che difficilmente abbrevia il processo di ammissione, ma una dichiarazione enfatica di impegno per i valori occidentali.

Il presidente russo Vladimir Putin non ha mostrato alcun segno di riconsiderare l’invasione che ha scatenato sul proprio vicino giovedì scorso nel tentativo di riportarlo saldamente sotto l’influenza di Mosca e ridisegnare la mappa della sicurezza dell’Europa.

Mosca ha liquidato l’Occidente definendolo un “impero delle bugie” e ha risposto alle nuove sanzioni con mosse per sostenere la moneta russa. L’invasione russa, il più grande assalto a uno stato europeo dalla seconda guerra mondiale, non è riuscita a ottenere i primi risultati decisivi che Putin avrebbe sperato. Ma Kharkiv, nel nord-est dell’Ucraina, è diventata un importante campo di battaglia, dove pare ci siano andati di mezzo altri civili ucraini.

Il capo dell’amministrazione regionale di Kharkiv, Oleg Synegubov, ha affermato che l’artiglieria russa ha colpito i distretti residenziali anche se non vi erano posizioni dell’esercito ucraino o infrastrutture strategiche. Almeno 11 persone sono state uccise tra i civili, ha detto:

E’ successo di giorno, quando le persone sono uscite in farmacia, per la spesa o per l’acqua potabile. E’ un crimine.

Il precedente consigliere del Ministero dell’interno, Anton Herashchenko, ha affermato che gli attacchi missilistici russi su Kharkiv hanno ucciso dozzine di civili. Non è stato possibile verificare i dati sulle vittime in modo indipendente. Il video pubblicato dai militari mostrava spesse colonne di fumo che si alzavano dai condomini insieme a lampi di fiamme.

L’ambasciatore delle Nazioni Unite di Mosca, parlando a New York, ha affermato che l’esercito russo non rappresenta una minaccia per i civili. Le immagini della compagnia satellitare statunitense Maxar hanno mostrato un convoglio militare russo che si estende per oltre 17 miglia sulla strada per Kiev.

I combattimenti si sono verificati anche per tutta la notte di domenica intorno alla città portuale di Mariupol, ha detto il capo dell’amministrazione regionale di Donetsk, Pavlo Kyrylenko. Non ha detto se le forze russe avessero guadagnato o perso terreno.

Le forze russe hanno sequestrato due piccole città nel sud-est dell’Ucraina, senza perdite di civili, e l’area intorno a una centrale nucleare, secondo l’agenzia di stampa Interfax, ma la capitale Kiev è rimasta sotto il controllo del governo. Le esplosioni sono state udite in città prima dell’alba ei soldati hanno allestito posti di blocco e bloccato le strade con pile di sacchi di sabbia e pneumatici mentre aspettavano di affrontare i soldati russi.

Per le strade di Kiev, i cartelli normalmente utilizzati per gli avvisi sul traffico mostravano il messaggio: “Putin ha perso la guerra. Il mondo intero è con l’Ucraina”.

Leggi anche: Russia-Ucraina, conclusi i negoziati: trovati punti in comune su cui lavorare

Tommaso Panza
Salentino, classe 1993. Una laurea in mediazione linguistica. Fondazione Basso(Roma). Amante della lettura e del cinema, in particolare delle opere che raccontano spaccati di realtà. Deciso sin da piccolo a diventare un giornalista.

Ultime notizie