giovedì, Ottobre 29, 2020

Covid19, Sicilia: arrivano i test. Tutto quello che c’è da sapere

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Arriva il via ai test sierologici anche per la regione Sicilia. Una circolare dell’assessorato alla Salute stabilisce criteri e costi per eseguirli senza creare confusione. La priorità va alle categorie ad alto rischio, per le quali le analisi saranno a carico del servizio nazionale o dei datori di lavoro. Tariffe garantite dalla Regione anche per i cittadini, che invece dovranno provvedere personalmente ai costi. Tutti coloro che risultano positivi al test sierologico saranno segnalati all’Asp, messi in isolamento preventivo e sottoposti al tampone. Già autorizzati i primi 138 laboratori. Leggi anche: Vespignani: “Abbiamo strangolato il virus, siamo in grado di cambiare la traiettoria dell’epidemia”

Quali sono le categorie ad alto rischio

Per categorie ad alto rischio si intendono quelle categorie di lavoro a elevato rischio di contagio. Sono i dipendenti delle aziende sanitarie pubbliche, compresi ex Pip e Sas. E medici di medicina generale, specialisti ambulatoriali, personale dell’Usca, pediatri di famiglia, personale dell’emergenza, quindi 118 e pronto soccorso. Rientrano nella lista anche il personale delle carceri e i detenuti. Per tutti loro è previsto un test di tipo A pagato dal servizio sanitario. Le spese, invece, saranno a carico della struttura o del datore di lavoro per le Rsa, personale e ospiti di case di riposo, case di cura, specialisti ambulatoriali esterni o privati.

Strutture e costi garantiti dalla Regione

Sono già autorizzati a partire 138 laboratori, 70 convenzionati e 68 pubblici. I risultati dei test verranno inseriti in una piattaforma dedicata a partire dal 20 maggio per evitare gli spostamenti. Il costo dei test di tipo A varia dai 15 euro ai 32,58 euro. La tariffa stabilita è 15 euro per la ricerca degli anticorpi Igg, 15 euro per Igm e Iga. 2,58 è il costo del prelievo. Ai laboratori privati i kit verranno forniti dalla Regione e gli esami saranno rimborsati fino a un massimo di 12,58 euro. Potranno anche essere svolti a domicilio con un supplemento di 10 euro sulla spesa. Ogni privato cittadino può richiederli pagando la tariffa completa. Cambiano le tariffe per i test di tipo B, ma sono rivolti alle stesse categorie dei test di tipo A e valgono le stesse regole ed esenzioni. Sono quantitativi o semi-quantitativi ma eseguiti con tecnica diversa. Leggi anche: Covid, i test sierologici per trovare gli anticorpi sono la soluzione?

Per tutti gli altri?

I lavoratori esposti ad alto rischio non saranno i soli ad avere la possibilità di fare i test sierologici. Per tutte le altre categorie, però, è previsto il test rapido. Costa 10 euro e si fa con una puntura al dito e l’esito, sulla presenza o meno di anticorpi nel sangue, è istantaneo. Hanno la precedenza: le forze dell’ordine, le forze armate, vigili del fuoco, forestali, il personale giudiziario coinvolto nell’emergenza Covid e i ministri dell’eucarestia. Per tutti loro il test sarà a carico della Regione. Tutti i laboratori, pubblici e privati, registrati al Crq sono autorizzati a eseguirli. Possono richiederli a proprie spesi i cittadini privati. di Elza Coculo

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Ultimi

Gerry Scotti e il Coronavirus. Ecco come sta il noto conduttore tv

Gerry Scotti ha comunicato, come è noto, due giorni fa la propria...

Covid, Michele Emiliano chiude tutte le scuole. La Puglia verso il lockdown?

Con 13 decessi e quasi 800 positivi in poche ore, la Puglia...

Ombre russe: infiltrati e hackers dietro a disordini e rivolte

La locandina che da due giorni gira in rete e che ha prodotto...

Carlo Conti positivo al Covid: “Sto a casa ma asintomatico”

Il noto conduttore Rai è uno dei tanti conduttori tv che hanno...

Rocco Siffredi positivo al Coronavirus, contagiate le persone a lui più vicine

Rocco Siffredi positivo al Covid. A rivelare l'indiscrezione sulla positività al virus...