giovedì, Maggio 13, 2021

Coronavirus, anche la Cina ha brevettato il suo primo vaccino

Ma come per la Russia, anche in questo caso la terza fase di sperimentazione, quella più importante, deve ancora iniziare.

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

L’agenzia stampa statale Xinhua ha rilanciato la notizia apparsa su un organo di propaganda del governo: anche la Cina ha brevettato il suo primo vaccino contro Sar-Cov-2. È stato brevettato dalla CanSino Biologics, azienda farmaceutica cinese, che, sempre secondo i media statali, a marzo era stata la prima a portare un vaccino in fase di sperimentazione. Manca ora la terza e ultima fase di analisi, ma che risulta essere anche la sperimentazione più avanzata e la più affidabile per valutare l’efficacia del farmaco.

L’OMS sulla sperimentazione del vaccino

Secondo i dati ufficiali dell’Organizzazione Mondiale della Sanità né il vaccino registrato in Russia la scorsa settimana né quello registrato dalla Cina risultano essere tra i sei che oggi sono nella “fase 3” di sperimentazione. E in effetti, almeno per quel che riguarda la Cina c’è ancora un po’ di confusione. Infatti, mentre i media statali cinesi dicono che l’ultima sperimentazione dovrebbe iniziare in Arabia Saudita entro la fine del mese di agosto, la CanSino, azienda produttrice, ha fatto sapere di essere in trattative per ulteriori analisi con altri paesi quali Russia, Brasile e Cile.

Leggi anche: Il virologo che ha scoperto Ebola: “La pandemia è appena cominciata”

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Ultime notizie