lunedì, Settembre 28, 2020

L’autista NCC: “Molti imprenditori bergamaschi tornavano dalla Cina senza fare quarantena”

“Le aziende hanno continuato a lavorare fino al blocco delle attività non essenziali. Per tutto il primo mese ho trasportato clienti business. Tanti di ritorno dall'Oriente”.

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Mentre l’inchiesta della procura di Bergamo sulla gestione dell’emergenza Covid in Lombardia è ancora in corso, continuano a emergere nuovi elementi e racconti che lasciano pensare. L’ultimo, raccolto da Repubblica, è la testimonianza di un autista privato, conducente NCC, che durante i mesi di febbraio e marzo, ha percorso numerose tratte per accompagnare a casa uomini d’affari del bergamasco che rientravano dall’Oriente senza passare nessun controllo. Ha raccontato:

La mia media è di 12mila chilometri l’anno, ma tra febbraio e marzo ne ho fatti 3.700. Non abbiamo mai smesso di lavorare. Tra febbraio e marzo molti imprenditori bergamaschi tornavano da Pechino, Shanghai, Wuhan, Shenzhen. Mi sono chiesto perché non venissero messe in quarantena. La stessa domanda se la sono fatta anche i miei colleghi.

Atteggiamenti irresponsabili

Già intorno alla fine di febbraio in Val Seriana si sono registrati i primi casi di coronavirus. È noto che alcune aziende del posto intrattenessero rapporti commerciali stretti con la Cina e questo giustifica il grande andirivieni di imprenditori e uomini d’affari da un paese all’altro. Ciò che non è chiaro è perché questi stessi imprenditori non abbiano tutelato le proprie vite e i propri cari, aggirando controlli e frontiere durante i loro viaggi. Quando il 10 marzo il governo italiano ha chiuso il Paese per l’emergenza, il trasporto pubblico non di linea, quindi taxi e NCC, sono stati esentati dal divieto. Racconta l’autista:

Le aziende hanno continuato a lavorare fino al blocco delle attività non essenziali. Alcune hanno iniziato a rallentare già prima. Però per tutto febbraio ho trasportato clienti business. Tanti di ritorno dall’Oriente. Arrivavano a Orio al Serio, Linate, Malpensa.

Leggi anche: Bergamo: la Procura interroga Conte sulle Zone Rosse di Alzano e Nembro

Aggirare le frontiere

Uomini d’affari ma non solo. Nella prima fase dell’emergenza, quando la situazione non era ancora chiara, in molti hanno sfidato la sorte affrettandosi a rientrare nei propri paesi. Dice l’autista:

Ho visto anche tantissimi studenti, Erasmus e non, che atterravano a Orio al Serio, accolti dalle famiglie al completo. Mamme, papà, fratelli, nonni. Baci e abbracci e zero controlli.

Quando poi è esploso il focolaio di Alzano e Nembro la situazione non è cambiata molto. L’autista NCC ha iniziato a prendere precauzioni evitando strette di mano, sanificando l’auto. Ma i suoi viaggi sono continuati. Quando anche gli aeroporti italiani hanno chiuso, il 12 marzo, gli imprenditori hanno continuato a viaggiare. Passavano da Francoforte, Berlino, Monaco, Londra e si avvicinavano all’Italia. Ricorda l’autista:

Quando, con il lockdown, gli aeroporti hanno chiuso, sono andato a recuperare i clienti anche in Svizzera, a Zurigo o a Lugano per i jet privati, e a Nizza. Perché tanti clienti di rientro hanno dovuto volare su questi scali. Oppure al confine. Un’auto dall’aeroporto. Un’altra, la mia, dal confine. Poi in macchina fino a Bergamo. Hanno rivisto i piani di viaggio in base a divieti e chiusure.

Leggi anche: Coronavirus, a Bergamo le famiglie delle vittime presentano le prime denunce in Procura

Elza Coculo
Elza Coculo
Elza Coculo, 30 anni, di adozione romana. Lettrice appassionata con formazione in Studi italiani. Laureata in Editoria e Scrittura. Redattrice per Il Digitale. Amo scrivere di attualità e cultura eco-sostenibile.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Olivia Paladino, giovane, elegante e in carriera. Ecco chi è la fidanzata di Giuseppe Conte

Figlia della Roma bene, più giovane del Premier di circa 15 anni, mamma di una adolescente e manager del prestigioso Hotel di famiglia. Incuriosisce la vita della First Lady italiana.

Libellula significato, simbologia e leggende

Libellula significato e spiritualità. Un insetto dai mille colori che affascina con il suo volo leggero incarnando diversi significati a seconda delle culture

Ultimi

Maltempo in Italia, ecco cosa sta succedendo nella Penisola

Crollano le temperature con minime fino a 10°C. Piogge, nubifragi e temporali interesseranno tutta la Penisola.

Omicidio Aldrovandi 15 anni dopo: La mamma: “Non lo dimenticate”

Il 25 settembre 2005 alle ore 6:04 del mattino moriva a Ferrara Federico Aldrovandi, giovane di 18 anni pestato a morte da quattro agenti di Polizia. Condannati per eccesso colposo in omicidio colposo, i quattro hanno scontato una pensa di 6 mesi.

Come sta Alex Zanardi? Il San Raffaele: “Progressi significativi ma quadro generale complesso”

Alex Zanardi presenta progressivi miglioramenti ma il quadro generale resta complesso e...

Vestirsi nero, cosa significa e perché piace così tanto

“Quando troverò un colore più scuro del nero, lo indosserò. Ma...