mercoledì, Dicembre 2, 2020

Coronavirus, discoteche chiuse e obbligo delle mascherine all’aperto

La decisione del governo arriva dopo le polemiche intorno all’aumento dei contagi da coronavirus tra i giovani, in particolar modo legati alle attività della movida notturna.

Luca Tartaglia
Luca Tartaglia
Classe 88. Yamatologo laureato in Lingue Orientali, specializzato in Editoria e Scrittura, con un Master conseguito in Diritto e Cooperazione Internazionale. Ama dedicarsi a Musica e Cultura, viaggiare, “nerdeggiare” e tutto ciò che riguarda J. J. R. Tolkien

Un’ordinanza varata ieri dal Ministro della Salute Roberto Speranza, in vigore da oggi fino al 7 settembre, che blocca l’attività di discoteche e affini e reintroduce l’obbligo di mascherina all’aperto dalle 18 alle 6 del mattino. Un modo del governo di fare fronte all’aumento dei casi di coronavirus, 479 casi registrati solo ieri, e impedire che si “accendano” focolai in tutta la penisola, in particolar modo tra i giovani. Specifica il Ministro della Sanità che non si vuole criminalizzare i giovani né tantomeno impedirgli di divertirsi, ma serve contegno e attenzione, seria, per impedire un secondo lockdown e soprattutto garantire una riapertura delle scuole in sicurezza. Così il Ministro:

Un sacrificio, ma è inevitabile per affrontare la sfida dell’apertura delle scuole, il vero cuore delle relazioni sociali del Paese. Non vogliamo chiudere in casa i ragazzi né rovinare le loro vacanze. Credo che possano continuare a divertirsi rispettando le regole.

Leggi anche: Il virologo che ha scoperto Ebola: “La pandemia è appena cominciata”

Coronavirus, aumento dei contagi legati ai giovani

Decisione questa di chiudere le discoteche e simili e delle mascherine all’aperto arrivata dopo un vertice urgente dei Ministri di Sanità, Regioni e del MISE, Speranza, Francesco Boccia e Stefano Patuanelli, in videoconferenza con i governatori regionali. Questo come già affermato in risposta al significativo aumento dei casi da coronavirus in Italia, nonostante sia ancora uno dei più bassi in Europa. Il testo dell’ordinanza esplicita il fatto che non sono ammesse deroghe regionali alla normativa nazionale se non “in termini più restrittivi”. Una situazione di contagi, soprattutto fra i giovani, similare al dicembre 2019, quindi pre-lockdown, e che vede l’età media ad oggi intorno ai 39 anni, quindi drasticamente più bassa del picco della pandemia, con alcuni casi anche gravi. Obbligatoria la mascherina la sera e la notte:

all’aperto, negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico nonché negli spazi pubblici (piazze, slarghi, vie) ove per le caratteristiche fisiche sia più agevole il formarsi di assembramenti.

Coronavirus discoteche
Una fotografia del concerto di Elettra Lamborghini alla discoteca Praja di Gallipoli, 15 agosto 2020.

Coronavirus e le scuole, Speranza chiede sacrificio ulteriore ai giovani

Molti degli ultimi provvedimenti, specialmente quest’ultimo della chiusura di locali da ballo e discoteche, hanno come scopo quello di garantire una riapertura in sicurezza delle scuole. Per questo il Ministro Speranza invita i giovani ad un nuovo sacrificio per il bene comune, e ribadisce che difendendo loro si difende tutto il paese. Lo scopo non è chiudere in casa i ragazzi o rovinare le loro vacanze, ma devono essere tassative ad oggi, con un aumento dei contagi sia in Italia sia in Europa, le regole fondamentali di mascherina, distanziamento e igiene delle mani. Il coronavirus è un pericolo sempre presente e va trattato come tale. Conclude così:

Aiutateci a tenere sotto controllo il contagio. Tra meno di un mese dobbiamo riaprire scuole e università in sicurezza. E non possiamo sbagliare. Non c’è un finale già scritto in questa partita, dipende dai nostri comportamenti e tutti, a cominciare dai ragazzi, dobbiamo esserne consapevoli

Luca Tartaglia
Luca Tartaglia
Classe 88. Yamatologo laureato in Lingue Orientali, specializzato in Editoria e Scrittura, con un Master conseguito in Diritto e Cooperazione Internazionale. Ama dedicarsi a Musica e Cultura, viaggiare, “nerdeggiare” e tutto ciò che riguarda J. J. R. Tolkien

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Ti sei mai chiesto quali sono i 20 eserciti più potenti al mondo?

20) Spagna Indice della forza militare: 0,3388Popolazione totale: 49.331.076Personale...

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Ultimi

Moderna, vaccino efficace al 100%. Ti vaccineresti?

Nella giornata di ieri Moderna ha confermato l'efficacia del suo vaccino contro...

Tutto quello che c’è da sapere per registrare un marchio

La registrazione di un marchio è attività delicata...

Germania, auto sulla folla nell’area pedonale di Treviri: 2 vittime, almeno 10 i feriti

È accaduto nel primo pomeriggio, nel principale mercato cittadino della città. L’uomo, un cinquantunenne, è stato fermato dalla polizia.

Approvato il farmaco contro la progeria sperimentato da Sammy Basso

Approvato dalla Food and Drug Administration negli Usa il primo farmaco contro...

Oltre a Ristori quater e bonus cashback, tra le misure anche la lotteria degli scontrini

Per alleggerire il peso che le restrizioni della pandemia hanno imposto agli...