martedì, 20 Aprile 2021

Coronavirus, 5.000 braccialetti per mandare i detenuti agli arresti domiciliari

5000 braccialetti elettronici per il controllo dei detenuti, che potranno scontare la pena agli arresti domiciliari: questa la direttiva emessa dall’Amministrazione Penitenziaria insieme con il capo della Polizia. I braccialetti permetteranno a chi li indosserà di non esporsi al rischio di contagio, vista l’emergenza sanitaria conseguita all’epidemia di coronavirus che sta interessando il nostro paese. Si tratta di una delle disposizioni presenti nel decreto “Cura Italia” e verrà applicata ai detenuti che devono scontare una pena fino a 18 mesi. Tuttavia, dei 5000 dispositivi previsti, solo 920 sono disponibili nell’immediato. Leggi anche: Coronavirus, la rivolta delle carceri

Correlati

“Nudes”, arriva su RaiPlay la serie sul revenge porn ispirata al format norvegese

Nudes è la nuova serie Tv di dieci puntate, in onda su Raiplay dal 20 aprile. L'intera serie sarà disponibile fin da subito e mira a sensibilizzare sul tema del revenge porn.

Dadone propone il test antidroga ai parlamentari, ma denuncia: “Nessuno ha detto di sì”

Test antidroga ai parlamentari. Con questa provocazione, la Ministra pentastellata per le Politiche giovanili...

Vaccini in Italia, i virologi: “Prevista una terza dose in autunno”

Il presidente della Società italiana di virologia Arnaldo Caruso afferma che sarà necessario proteggere le categorie più a rischio con una terza dose del vaccino il prossimo autunno.