lunedì, 8 Agosto 2022

Cosa fare quando si decide di ristrutturare il bagno e come orientarsi nella scelta dei materiali

Quando si decide di ristrutturare casa e in particolare la cucina o il bagno è necessario affidarsi a professionisti, sia per i lavori che per la scelta dei materiali, acquistabili anche on line.

Decidere di ristrutturare casa, quando si vuole dara una ventata di cambiamento, per rinnovare degli ambienti che necessitano di continue riparazioni o dopo aver acquistato un’immobile in pessime condizioni, non è un’impresa facile.

In particolare la cucina o il bagno richiedono maggior attenzione, in primis per la scelta della ditta che dovrà effettuare i lavori e poi per i materiali. Solitamente è il cliente ad occuparsi di questo secondo aspetto e ad acquistare personalmente il materiale oppure indicando alla ditta la sua scelta, che agirà per proprio conto.

Quando si vuole ristrutturare casa recarsi in un punto vendita tradizionale spesso richiede del tempo per la scelta accurata dei materiali. Oggi però è possibile fare acquisti on line e risparmiare tempo ed energie.

Ristrutturare il bagno

Se ad esempio si decide di ristrutturare il bagno la prima cosa da fare sarà quella di valutare il budget a disposizione e farsi un’idea sui costi per la ristrutturazione. Il costo complessivo per una ristrutturazione completa di un bagno piccolo è tra 2.400 e 3100 euro, tra impianto idraulico, rimozione vecchie piastrelle, pavimentazione e sanitari.

Ovviamente il prezzo cambia in base alla qualità dei prodotti che si andrà ad acquistare.

In particolare una ristrutturazione completa prevede:

  • la rimozione del vecchio pavimento e del massetto sottostante;
  • l’istallazione dell’impianto idraulico ed elettrico;
  • la realizzazione del nuovo massetto;
  • il posizionamento delle piastrelle;
  • l’imbiancatura delle pareti.

I tempi necessari per la ristrutturazione del bagno non sono lunghi. Solitamente i lavori vengono terminati nell’arco di una settimana.

La scelta della pavimentazione

La prima cosa a cui pensare è decidere il materiale e il colore del pavimento e delle piastrelle. Si possono scegliere le classiche mattonelle, le ceramiche oppure si può optare per il parquet, anche se per il bagno è più rischioso perché potrebbe danneggiarsi in presenza di maggiori quantità d’acqua.

Un’alternativa può essere il microcemento, che resiste bene sia all’acqua che all’umidità ed è facile da pulire, oltre ad offrire uno stile minimalista.

Se si ritiene che gli impianti siano in buone condizioni ma si ha solo voglia di cambiare l’ambiente del bagno, si può decidere di sovrapporre la pavimentazione su quella esistente, risparmiando così tempo e soldi.

Leggi anche: Sauna, quali sono i benefici e i rischi per la salute?

La scelta dei materiali per il bagno

Per la scelta dei sanitari invece si può decidere se acquistare la tipologia normale, ossia quelli posizionati a terra oppure quelli sospesi. Per tutti gli altri materiali la scelta può avvenire anche tramite dei siti che si occupano specificatamente di vendita di arredamenti per il bagno oppure grandi catene che hanno comunque un sito internet di riferimento, come può essere ad esempio Leroy Merlin.

Un’attenzione particolare va data alla scelta dei mobili da bagno, rubinetteria, termoarredi e accessori vari. In particolare la rubinetteria prevede diverse alternative come miscelatori, soffioni doccia, saliscendi ed aste attrezzate per la doccia.

I migliori rubinetti per il bagno fungono allo stesso tempo come miscelatori. Sono tante le tipologie che variano soprattutto in base alla forma e all’estetica. Va inoltre scelta la colonna doccia, a prescindere se si sceglie la doccia o se si vuole adattare la vasca anche ad uso doccia.

Gli ultimi modelli prevedono l’erogazione dell’acqua, non solo con doccette o con soffioni doccia dall’alto, anche di lato ed hanno un design moderno e ricercato, senza spendere una somma eccessiva.

Anche per i mobili del bagno, come può essere quello sotto al lavabo, ormai si prediligono quelli sospesi. Per le vasche si può scegliere se istallarle ad incasso oppure posizionarla al centro della stanza.

Infine bisogna scegliere lo specchio e le lampade. Anche se menzionate per ultimo rappresentano due pezzi importanti che mettono in risalto tutto il resto del bagno, a partire dalla pavimentazione.

Leggi anche: M.A.DI, la casa Made in Italy che si costruisce in 6 ore e resiste ai terremoti

Correlati

Tatuaggi famiglia: 3 idee per celebrare questo legame

Tatuaggi, famiglia: cosa hanno in comune? Entrambi durano in eterno, un tatoo è per...

Le rose stabilizzate: una bellezza senza tempo

Le rose stabilizzate sono la soluzione per un regalo non solo bello nell'immediato ma allo stesso tempo duraturo in quanto conservano la loro bellezza nel tempo.

Sesso tantrico, cos’è e come funziona: le 4 tecniche per cominciare

Il sesso tantrico è una pratica che si allontana molto dalla concezione comune di...