martedì, Dicembre 1, 2020

Pon pon di lana, tutti i passaggi per crearli a casa in pochissimo tempo

Ecco come fare dei coloratissimi pon pon di lana in poche mosse. Un'idea per abbellire la casa o per decorare i vestiti invernali.

Enrica Vigliano
Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, 33 anni, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.

Che completino i cappellini invernali, o che decorino la nostra casa, i pon pon di lana sono irresistibili. Queste palline di tessuto danno un tocco di allegria e di fantasia ovunque siano attaccati.

Sono utilizzati specialmente nei lavori di ricamo o ai ferri, ma il loro impiego può essere esteso a qualsiasi ambito la nostra fantasia ci suggerisca.

Ma come fare i pon pon con la lana? Vediamo insieme qualche semplice lavoretto per fare i pon pon fai da te: fatevi aiutare anche dai vostri figli o nipoti, si divertiranno di sicuro!

Come si fanno i pon pon

Creare da soli i pon pon dà grandi soddisfazioni, è facilissimo e richiede poco tempo.

Anche i costi dei materiali da utilizzare sono davvero molto contenuti e spesso è possibile realizzarli a partire da quello che abbiamo già in casa.

Come fare un pon pon con le sole mani

come fare un pon pon di lana con le sole mani

Ecco come fare i pon pon di lana senza nessun tipo di strumento. L’unica cosa che ci servirà per la realizzazione è un paio di forbici e le nostre mani.

  • Scegliere il colore di filato preferito e avvolgere una prima spira intorno alla mano che farà da “stampella”
  • Lasciare una piccola “codina” di filo che penzoli oltre il limite inferiore della mano. Ci servirà in un secondo momento per chiudere il pon pon
  • Continuare ad avvolgere il filato intorno alla mano: più giri vengono effettuati, maggiore sarà la “densità” del pon pon di lana
  • Una volta terminato di avvolgere il filato intorno alla mano, sfiliamo la matassa così ottenuta, avendo cura di lasciare l’estremità del filo tagliata dal gomitolo abbastanza lunga e di non
  • A questo punto bisogna annodare la codina lasciata all’inizio con il capo finale della matassa, sia sul fronte che sul retro. La matassa sarà quindi “strozzata” in corrispondenza del suo centro, quasi come fosse un otto
  • Ora è sufficiente tagliare i due occhielli ottenuti nel punto più lontano dal centro: i fili si apriranno in un’esplosione quasi floreale
  • Infine, se dovessero esserci filamenti più lunghi degli altri, sarà possibile pareggiarli con le forbici
  • Il nostro pon pon di lana è pronto!

Questa tecnica può essere utilizzata anche con altri supporti, basta avvolgere il gomitolo di lana intorno a due aste fisse e stringere il centro con un ulteriore nastrino. Forchette, dita, bacchette cinesi, ci si può davvero sbizzarrire a seconda della grandezza del pon pon che si vuole ottenere.

Per avere dei pon pon di lana ancora più a batuffolo si può invece procedere secondo quanto riportiamo qui sotto.

Pon pon di lana fai da te

Innanzitutto bisognerà preparare il materiale che ci servirà per la realizzazione dei pon pon:

  • Gomitolo di filato di lana
  • Cartoncino abbastanza rigido, quello delle scatole alimentari andrà benissimo
  • Forbicine, possibilmente ben affilate e sottili
  • Una matita
  • Un compasso o in mancanza di questo due oggetti tondi di dimensioni diverse: andranno benissimo tappi, bicchieri o vasetti

Procedura:

  • Per prima cosa dobbiamo disegnare sul cartoncino un cerchio di diametro variabile tra i 5 e gli 8 cm e al suo interno un disco concentrico più piccolo. La dimensione del cerchio più piccolo non dovrà essere né troppo piccola né troppo grande.
  • Ritagliamo i due cerchi, in modo da ottenere una ciambella.
  • Ora realizziamo una ciambella identica sempre dal cartoncino, sovrapponiamole e pratichiamo due taglietti paralleli in modo da ottenere una sorta di C molto stretta.
  • Quindi prendiamo il filato e cominciamo ad avvolgerlo intorno alle due sagome finché non saranno completamente rivestite. Lo spazio creato dal taglio del passaggio precedente aiuterà nel compito, velocizzando la procedura.
  • Una volta completato il giro è tempo di armarsi di forbici e pazienza: inserendo le lame tra un cartoncino e l’altro e avendo cura nel frattempo di non far scappare il filato dalle sagome, bisogna tagliare tutto intorno, in modo che la matassa si apra.
  • A questo punto facciamo passare un filo tra i due cartoncini e annodiamolo molto stretto: sarà questo a tenere insieme il pon pon.
  • Infine basterà sfilare i cartoncini, et voilà, il pon pon di lana è fatto!

Pon pon di lana “facilitati”

Infine, per chi non ha manualità o per rendere il lavoro ancora più semplice, esistono dei telai per pon pon facili da utilizzare e soprattutto facilissimi da reperire in rete.

Nel bricolage, si sa, un’immagine vale mille spiegazioni, quindi se preferite consultare i tutorial dei procedimenti descritti e scoprire anche altre tecniche per ottenere pon pon di lana perfetti, ecco un video di riferimento:

4 modi diversi per fare i pon pon di lana a casa.

Curiosità sui pon pon

Anche se ormai la scrittura più diffusa in Italia è pon pon, in realtà questo termine deriva dal francese pompon, a volte scritto anche pom pom di lana. 

Una volta le divise militari prevedevano l’uso di pon pon colorati che indicavano la compagnia di appartenenza di chi le indossava. In realtà sembra che la loro comparsa sia avvenuta sulle navi. I marinai francesi avevano il classico berretto blu con il pon pon rosso sulla sommità per evitare di sbattere la testa contro gli stipiti delle porte salendo da sotto coperta.

Leggi anche: Covid, come fare le mascherine fatte in casa: le raccomandazioni dell’ISS

Enrica Vigliano
Enrica Vigliano
Enrica Vigliano, 33 anni, romana per adozione. Lavora nel mondo dell’arte e della comunicazione di eventi, dopo gli studi di Archeologia e di Business dei beni culturali. Adora parimenti la matematica e la grammatica, avendo una predilezione per le parole crociate e per la vita all’aperto.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Ti sei mai chiesto quali sono i 20 eserciti più potenti al mondo?

20) Spagna Indice della forza militare: 0,3388Popolazione totale: 49.331.076Personale...

Nuove regole Inps sulla quarantena: l’isolamento fiduciario a casa non è malattia

Diversamente da quanto stabilito nel decreto Cura Italia, l’isolamento domiciliare non sarà automaticamente equiparato alla malattia. Ecco cosa c’è da sapere.

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Ultimi

Moderna, vaccino efficace al 100%. Ti vaccineresti?

Nella giornata di ieri Moderna ha confermato l'efficacia del suo vaccino contro...

Tutto quello che c’è da sapere per registrare un marchio

La registrazione di un marchio è attività delicata...

Germania, auto sulla folla nell’area pedonale di Treviri: 2 vittime, almeno 10 i feriti

È accaduto nel primo pomeriggio, nel principale mercato cittadino della città. L’uomo, un cinquantunenne, è stato fermato dalla polizia.

Approvato il farmaco contro la progeria sperimentato da Sammy Basso

Approvato dalla Food and Drug Administration negli Usa il primo farmaco contro...

Oltre a Ristori quater e bonus cashback, tra le misure anche la lotteria degli scontrini

Per alleggerire il peso che le restrizioni della pandemia hanno imposto agli...