martedì, Settembre 29, 2020

Chiara Ferragni, un cinema di Torino non trasmetterà il film sulla sua vita

Marianna Chiuchiolo
Marianna Chiuchiolo
Laureata in Mediazione Linguistica con un passato nella musica e nel teatro, scrive per il web da diversi anni. Appassionata di scienza, psicologia e viaggi, ama particolarmente passare ore a discutere di personaggi e trame analizzandone caratteristiche, vittorie e incongruenze. Scrittrice di racconti e sceneggiature perché l'immaginazione spesso lo richiede. Giocatrice di ruolo perché immaginare storie è bellissimo, ma viverle è meglio.

Dopo la stroncatura da parte di Valeria Golino, che a Venezia l’ha accusata di aver fatto soldi sulla volgarità, adesso anche le sale cinematografiche sembrano decise a boicottare Chiara Ferragni. “Unposted”, il documentario di Elisa Amoruso sulla vita della celebre influencer cremonese, non verrà trasmesso all’Ideal Cityplex di Torino. Una decisione talmente ferma che, non solo il cinema non ha messo a disposizione alcuna sala per la pellicola, ma lo ha anche annunciato con un post su Facebook corredato di locandina del docu-film con sopra una vistosa croce rossa e l’ironica didascalia:

Giusto perché il nostro pubblico lo sappia all’Ideal NON sarà in calendario Chiara Ferragni: Unposted. #Sapevatelo

Il post pubblicato sulla pagina Facebook del cinema
Leggi anche: Da grande voglio fare l’Influencer: a Madrid la prima università per diventarlo A distanza di neanche due giorni, il messaggio sparisce dalla bacheca del multisala, dopo essere stato sommerso di reazioni e commenti. Due fazioni ben distinte si sono scontrate a colpi di polemiche e pollici in su. Da una c’è parte chi supporta la decisione facendo i complimenti alla direzione. In contrasto c’è il gruppo di chi ritiene che la pellicola sia comunque frutto del lavoro di tecnici e operatori, che verrebbero penalizzati da un simile boicottaggio. Il cinema, però, sembra deciso a tenere fede alla decisione presa, dettata anche da motivazioni logistiche: negli stessi giorni di programmazione sono in uscita pellicole ben più redditizie cui dedicare le sale:

Primo, non abbiamo spazio in quanto il 18/9 esce l’ultimo film di Tarantino con Brad Pitt e Leonardo di Caprio, “C’era una volta Hollywood”. Secondo, vogliamo informare per non ricevere numerose chiamate e/o messaggi che non lo proietteremo. Terzo, non siamo né sessisti, né ce l’abbiamo con lei, con Fedez, con Milano o chicchessia. Tra l’altro pensiamo andrà bene viste le prevendite dei cinema che lo proietteranno.

C’è da dire che “Unposted” ha infiammato la critica sin dalla sua presentazione in anteprima. Oltre alla già citata Golino, in molti lo hanno stroncato definendolo vacuo e ridondante, alcuni hanno attaccato direttamente la Ferragni che ‘resta sempre una ragazza di provincia’. Bisogna aggiungere che, nel bene e nel male, la Ferragni riesce sempre a dividere l’opinione pubblica: chi la elogia come imprenditrice in grado di precorrere i tempi e farne una professione tra le più redditizie, chi la accusa di sfruttare le vanità ingenue di una società vuota di contenuti. Altrettanto dualismo è presente nella decisione di non trasmettere il film in nome di una cinematografia di qualità. Tra i commenti lasciati sulla pagina Facebook del Cityplex c’è chi sottolinea, non senza motivazione, che boicottare il documentario dell’influencer sulla base dei suoi messaggi e contenuti e poi trasmettere i cinepanettoni è una scelta molto poco coerente. L’uscita di Unposted nelle sale è prevista per martedì 17 settembre. Da che parte si schiererà il pubblico? Leggi anche: Università Bocconi a Chiara Ferragni: “Torna tra i banchi e laureati”! di Marianna Chiuchiolo

Marianna Chiuchiolo
Marianna Chiuchiolo
Laureata in Mediazione Linguistica con un passato nella musica e nel teatro, scrive per il web da diversi anni. Appassionata di scienza, psicologia e viaggi, ama particolarmente passare ore a discutere di personaggi e trame analizzandone caratteristiche, vittorie e incongruenze. Scrittrice di racconti e sceneggiature perché l'immaginazione spesso lo richiede. Giocatrice di ruolo perché immaginare storie è bellissimo, ma viverle è meglio.

Popolari

Coronavirus, tornerà a settembre con nuovo lockdown: sì o no?

Il rischio di un nuovo lockdown a settembre sembra farsi più concreto. Cosa ne pensano gli esperti? E come farsi trovare pronti?

Finanziamenti a fondo perduto 2020: tutti i bandi

La lista dei bandi a fondo perduto 2020 nazionali e regionali. Quali sono, chi può chiederli e come fare per ottenerli.

Maxi concorso al Comune di Roma: 1500 nuove assunzioni. Tutto quello che c’è da sapere

L’atteso concorso annunciato dal Campidoglio probabilmente sarà pronto per la seconda metà di agosto. Si cercano 1500 dipendenti in diversi profili, da assumere entro la primavera 2021. Causa Covid, le selezioni avverranno a distanza.

Olivia Paladino, giovane, elegante e in carriera. Ecco chi è la fidanzata di Giuseppe Conte

Figlia della Roma bene, più giovane del Premier di circa 15 anni, mamma di una adolescente e manager del prestigioso Hotel di famiglia. Incuriosisce la vita della First Lady italiana.

Libellula significato, simbologia e leggende

Libellula significato e spiritualità. Un insetto dai mille colori che affascina con il suo volo leggero incarnando diversi significati a seconda delle culture

Ultimi

Reddito di cittadinanza, ecco cosa cambierà

La misura anti-povertà, bandiera del Movimento 5 Stelle, ha bisogno di essere incatenata al mercato del lavoro. Il premier Conte pensa a “un network per offrire un processo di formazione e riqualificazione dei lavoratori”.

Antonio De Marco ammette: “Li ho uccisi perché erano troppo felici”

"Erano troppo felici". La voglia di vivere e la gioia di pianificare...

Inps, dal primo ottobre si passa a SPID. Cos’è e come richiederlo

SPID è il Sistema Pubblico di identità digitale, un account unico che permette l’accesso a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione italiana.

Omicidio Lecce, perché Antonio De Marco ha ucciso Daniele e Eleonora?

Il modo in cui ha commesso il duplice omicidio di Lecce, Antonio...

Omicidio Lecce, Antonio De Marco confessa: “Sono stato io ad uccidere Daniele e Eleonora”

Lecce esce da un incubo. Così ha dichiarato il procuratore di lecce...